il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 64 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • DJI_0294
    La Gomera - Raso de la Bruma
BlogSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
lunedì 24 gennaio 2022
Tag: 

Raso de la Bruma

Oggi siamo in cerca delle nebbie! Ciò che gli escursionisti in genere evitano, fa parte dell'essenza stessa delle formazioni boschive di La Gomera. Da Valle Gran Rey ci portiamo così verso l'alto dell'isola, nel Parco nazionale del Garajonay, lasciando l'auto all'inizio dell'itinerario Las Creces. Si percorre un tratto della strada a ritroso, seguendo le indicazioni per il mirador Risquillo de Corgo. E' stato qui ricavato un sentiero parallelo alla Carretera Dorsal per evitare di camminare sulla carreggiata. Alla biforcazione per ora tralasciamo il ramo che prosegue parallelo alla strada asfaltata per tenere il ramo di destra che inizia la discesa nel bellissimo bosco del Garajonay. Conosciamo già questa porzione dell'isola in quanto l'abbiamo visitata alcuni anni fa, e desideriamo ripercorrere la passeggiata nel bosco avvolti dalla suggestione delle nebbie, ma per ora la giornata è serena. Il bosco è ugualmente splendido. Non è un caso se è entrato a far parte del Patrimonio Mondiale dell'umanità Unesco
01-Il sentiero nel bosco del Garajonay01-Il sentiero nel bosco del Garajonay
Gli alberi sono letteralmente avvolti dai muschi e folti licheni penzolano dai rami. Il bosco è fitto; la sua crescita è favorita dalla presenza della nebbia che si forma spessissimo su questo versante dell'isola. La discesa ci porta a innestarsi sul bivio in loc. Risquillo de Corgo. Lasciamo stare per ora a destra il sentiero in discesa per Vallehermoso per proseguire a sinistra verso il parcheggio del Raso della Bruma.
02-Le felci trovano un ambiente adatto02-Le felci trovano un ambiente adatto
Sempre immersi nell'intrico di alberi, con una risalita ci portiamo al bivio col sentiero per las Creces sulla sinistra. Lo lasciamo per proseguire alla strada. Questo ultimo tratto è forse uno dei più belli di questo bosco favoloso.
03-Suggestivi alberi e muschi03-Suggestivi alberi e muschi
Arrivati alla Carretera principale, la si attraversa per iniziare l'altro anellino, ancora completamente all'interno del bosco. Il primo tratto si svolge a poca distanza dalla strada. Il sole si va facendo più vivo e le parziali coperture nuvolose non ci sono più: siamo un po' delusi per le nebbie che si negano. Il percorso poi si discosta ad angolo retto dalla strada asfaltata e sotto forma di pista scende leggermente ed infine compie l'ansa per chiudere l'anello. Più sotto, al bivio, lasciamo a destra la direzione per Arure, e puntiamo alla strada asfaltata.
04-Alberi tentacolari si dispiegano nella nebbia04-Alberi tentacolari si dispiegano nella nebbia
Il bosco di questa parte del parco si trova sul versante esposto verso il sud dove riceve di meno le favorevoli nebbie. E' caratterizzato da un fayal brezal ovvero da una composizione arborea di Myrica faya e Erica arborea. Arriviamo in pochi metri alla Cañada de Jorge. (area di sosta m 980). Il ritorno alla strada avviene su sentiero sostenuto da radici affioranti e gradini. Man mano che si sale la pendenza diminuisce ma soprattutto si comincia a vedere il cambio della vegetazione. Infatti, con l'avvicinarsi al versente nord, i fusti sono nuovamente coperti da muschio. Si attraversa la carrozzabile nel punto di prima e si percorre per un tratto il sentiero da cui siamo venuti. Al bivio però prendiamo a destra e in leggera salita procediamo verso il mirador. E' un luogo magico, dai fusti contorti coperti da muschio dove siamo immersi in silenzio assoluto. Al Mirador de Risquillo de Corgo le nebbie attese invano lungo la passeggiata nel bosco ora si sono fatte vive e la visuale del Mirador è coperta. In pochi minuti si arriva alla strada asfaltata nel punto in cui avevamo iniziato al mattino.
05-Tronchi ricoperti dai muschi 05-Tronchi ricoperti dai muschi
06-La suggestione della nebbia06-La suggestione della nebbia
Commenti
A cura di
Scegli una zona
Mappa Scarica il tracciato kml Scarica il tracciato gpx Visualizza mappa dettagliata - Apertura su nuova finestra
Profilo altimetrico
Ricerche
In evidenza
Ultimi postIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva