il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 140 ospiti - 3 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • DJI_0401
    Elba - Mar di Capanna
BlogSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
mercoledì 21 ottobre 2020

Mar di Capanna e Madonna di Monserrato da Porto Azzurro

Il Santuario di Madonna del Monserrato è un edificio sacro che si trova racchiuso nel paesaggio particolarmente aspro che caratterizza l'entroterra di Porto Azzurro. La semplice visita alla Chiesa può così essere ampliata con la percorrenza di un anello breve ma impegnativo che prende avvio dal grande pino monumentale.
01-Le pendici che racchiudono la chiesa della Madonna del Monserrato01-Le pendici che racchiudono la chiesa della Madonna del Monserrato
Dalla strada per il santuario si imbocca quindi il sentiero che rimonta nell'opposto versante a svolte regolari nella pineta. La lettiera di ottobre è priva di particolari fioriture ad eccezione dei ciclamini che invece sono ancora numerosi. Un tratto in falsopiano interrompe un poco la salita prima di arrivare all'ultimo strappo che conduce in cresta. Qui un cartello CAI ci invita a prendere a sinistra la deviazione per la vetta del Mar di Capanna o Monte della Croce, la rocciosa elevazione che domina Porto Azzurro. Il sentiero si fa ora impervio nel suo inerpicarsi su roccette verso la cresta sommitale. Il paesaggio, ruvido e roccioso, mal si addice alla quota di soli 290 metri che contraddistingue la vetta che ben presto raggiungiamo. Il Mar di Capanna da la sensazione di trovarsi a quote ben superiori grazie anche allo straordinario belvedere su Porto Azzurro e più in generale su questo settore dell'isola.
02-Dalla vetta del monte Mar di Capanna verso nord02-Dalla vetta del monte Mar di Capanna verso nord
03-Sul monte Mar di Capanna03-Sul monte Mar di Capanna
Purtroppo la giornata non è delle migliori e il vento ci spinge a scendere velocemente per riguadagnare il bivio lasciato in precedenza. La prosecuzione si sposta ora sul lato sinistro della cresta dove incontriamo un primo tratto attrezzato che consente di superare un facile gradone roccioso. Poco dopo ci troviamo presso una ampia forcella dalla quale scende a destra una prima possibilità di chiudere l'anello. Più consigliabile invece è proseguire sul sentiero che traversa in quota le dirupate pendici del monte Castello. Oltrepassato anche un passaggio esposto e attrezzato con catene, si arriva alla successiva insellatura.
04-La pineta giunge fino nei pressi della cresta04-La pineta giunge fino nei pressi della cresta
05-Breve tratto attrezzato sulla cresta tra Mar di Capanna e Castello05-Breve tratto attrezzato sulla cresta tra Mar di Capanna e Castello
Qui a sinistra è possibile raggiungere agevolmente la vetta del monte Castello (m 389), oggi però avvolta dalle nuvole. Ci torneremo qualche giorno dopo in una giornata decisamente migliore per apprezzare il panorama, ancora più esteso di quello del Mar di Capanna.
06-Il brullo paesaggio sopra il Monserrato06-Il brullo paesaggio sopra il Monserrato
Ritornati al bivio iniziamo la discesa verso il Santuario calando in una stretta e incassata valletta, resa ancora più scura dall'ombra dei lecci. I cartelli danno questo percorso come EE: forse è eccessivo, ma il terreno è effettivamente ripido e malagevole. Inoltre, all'avvicinarsi dell'impluvio principale, è stata posizionata una corda fissa che permette di scendere un piccolo salto. E' comunque l'ultima difficoltà poiché il sentiero svolta inaspettatamente a sinistra raggiungendo il costone che separa due profonde vallette.
07-Ripida discesa nel bosco verso Madonna di Monserrato07-Ripida discesa nel bosco verso Madonna di Monserrato
Qui un sottile istmo, rinforzato da un antico muretto, conduce al ripiano dove, all'inizio del 1600, è stata edificata la chiesa di Madonna del Monserrato (m 140). La posizione è oltremodo suggestiva in quanto l’edificio è incastonato tra incombenti pareti. La scalinata di accesso scende velocemente alla carrareccia e poi alla strada asfaltata fino al punto di partenza.
08-La facciata della chiesa di Madonna di Monserrato08-La facciata della chiesa di Madonna di Monserrato
Commenti
A cura di
Scegli una zona
Mappa Scarica il tracciato kml Scarica il tracciato gpx Visualizza mappa dettagliata - Apertura su nuova finestra
Profilo altimetrico
Ricerche
In evidenza
Nella stessa zona
  • Cima del Monte
    La Grande Traversata Elbana (GTE) è un itinerario che in quattro tappe permette di attrave ...
  • Castello del Volterraio
    Non può mancare a chi visita l'Elba una breve escursione sul colle del Volterraio, sede di ...
  • Monte Arco da Porto Azzurro
    La salita al monte Arco prende avvio dalla località Reale, a est di Porto Azzurro (vedi ma ...
Ultimi postIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva