il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 166 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • P2011680
    Rodi - Akramitis da Monolithos
BlogSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
mercoledì 19 ottobre 2022
Tag: 

Akramitis da Monolithos

Il monte Akramitis si trova nel settore occidentale di Rodi ed è la seconda cima dell'isola per altezza. L'escursione alla cresta sommitale (m 823) ci ha piacevolmente sorpreso per la varietà di ambienti e di punti di interesse. Il punto di partenza per questa escursione si trova lungo la strada tra Monolithos e Siana (vedi mappa). Presso il parcheggio osserviamo che lungo la strada, a distanza di un centinaio di metri, ci sono due cartelli indicatori. Per la salita, imbocchiamo la direzione "Pros Agios Ioannis", poi scenderemo dall'altra via.
01-Rado bosco alle pendici dell'Akramitis01-Rado bosco alle pendici dell'Akramitis
02-Lungo la dorsale sommitale02-Lungo la dorsale sommitale
Il sentiero compie subito una lunga diagonale all'interno di una pineta che mostra segni di schianti. Al suo diradarsi ci si avvicina a una parete rocciosa dove il sentiero si inerpica con pendenza più marcata. Cominciano anche ad apparire bollini rossi, ma comunque la traccia è evidente. Più in alto, sfiorato un pendio di blocchi rocciosi, incontriamo addirittura un cartellino in legno che indica "Summit" e "San John", una autentica rarità sui sentieri di Rodi. Successivamente si entra nella pineta più fitta dove la pendenza diminuisce. Si continua a salire moderatamente uscendo su terreno più aperto, tra la macchia ormai secca fino a raggiungere una zona pianeggiante. La percorriamo puntando alla recinzione in pietra della cappella di Agios Ioannis. Il piccolo edificio mantiene all'interno la struttura delle cappelle già visitate in precedenza e l'arredo con diverse icone sacre. Osservando più attentamente, notiamo che sul soffitto c'è un tranquillo meeting di gechi verrucosi.
03-L'esterno della cappella di Agios Ioannis03-L'esterno della cappella di Agios Ioannis
04-Madonna con bambino nella cappella di Agios Ioannis04-Madonna con bambino nella cappella di Agios Ioannis
Dalla cappelletta si procede gradevolmente sulla dorsale ondulata, in una alternanza di punti aperti e macchie di boschetto. Si arriva così ad una specie di anfiteatro roccioso dove si conclude il tratto rettilineo. Da qui vediamo bene la cima rocciosa con la costruzione in vetta. Cominciamo a salire ora su terreno più roccioso, fino ad arrivare in vista del mare. Eccoci arrivati al cubico edificio sommitale e pochi metri dopo, sul cippo che contrassegna la cima dell'Akramitis. Il paesaggio ricorda quote assai maggiori ma in realta siamo a soli 823 metri sul livello del mare. Da qui il panorama si apre sui due mari dell'isola, sul lago artificiale al centro di Rodi e sulle isolette prossime a Rodi.
05-Sul pianoro sotto la cresta finale dell'Akramitis05-Sul pianoro sotto la cresta finale dell'Akramitis
06-Il paesaggio sommitale del monte Akramitis06-Il paesaggio sommitale del monte Akramitis

Per la discesa: ritorniamo alla chiesa di Agios Ioannis, superiamo la zona aperta successiva e proviamo a cercare con attenzione la biforcazione del sentiero, in corrispondenza di un ometto e cartello rosso, dove prendiamo sulla destra. In leggera discesa attraversiamo una fascia rocciosa malagevole arrivando poi ad uno stranissimo ripiano, quasi perfettamente orizzontale, circondato da resti di muretti a secco. Ha inizio ora un tratto molto piacevole della escursione con il sentiero che scende lungo questa valletta racchiusa tra due versanti. La discesa prosegue costante e va ad attraversare il secondo e poi il terzo di questi stranissimi campi pianeggianti per poi di nuovo infilarsi nella vegetazione più fitta. Più in basso ci si sposta sul lato sinistro della valletta arrivando ad un punto aperto dove ci concediamo una pausa. Da qui il sentiero taglia in leggera salita, alla base della parete rocciosa che ora rinserra la valle, arrivando ad aggirare il successivo costone. Ancora una lunga diagonale in piacevole discesa sopra il borgo di Monolithos ed eccoci di nuovo alla strada asfaltata presso il punto di partenza.
07-In vetta all'Akramitis07-In vetta all'Akramitis
08-Radura con muretti a secco lungo la discesa dall'Akramitis08-Radura con muretti a secco lungo la discesa dall'Akramitis
Commenti
A cura di
Scegli una zona
Mappa Scarica il tracciato kml Scarica il tracciato gpx Visualizza mappa dettagliata - Apertura su nuova finestra
Profilo altimetrico
Ricerche
In evidenza
Ultimi postIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva