il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 172 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • DJI_0805
    Escursioni sull'isola di Rodi
BlogSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
lunedì 10 ottobre 2022
Tag: 

Escursioni sull'isola di Rodi

Nell'arcipelago greco del Dodecaneso, Rodi è l'isola maggiore e si trova a oriente, piuttosto vicina alle coste della Turchia da cui dista meno di 20 chilometri. In ogni caso, rispetto a Creta è molto più piccola per dimensioni, circa un sesto della superficie.

Il territorio dell'isola di Rodi ha ospitato nel tempo diverse civiltà motivo per il quale troviamo interessanti stratificazioni dall'epoca greca e romana, per arrivare alle costruzioni medievali e ottomane. Anche l'Italia ha lasciato numerose testimonianze archittettoniche, vista la sua presenza a Rodi fino al secondo dopo guerra.
01-L'acropoli di Kamiros01-L'acropoli di Kamiros
02-La costa orientale di Rodi tra Arkangelos e Lindos02-La costa orientale di Rodi tra Arkangelos e Lindos
03-Le caratteristiche case di Symi03-Le caratteristiche case di Symi
Possiamo ammirare tutto ciò nel mirabile sunto della città vecchia di Rodi, ma naturalmente siti acheologici greci e castelli medievali posti in luoghi inespugnabili, impreziosiscono soprattutto i punti prominenti presso le coste dell'isola. Queste ospitano spiagge racchiuse in splendide baie dall'acqua color turchese, per la maggior parte disseminate sulla costa orientale.
04-Il colore turchese del mare sulla costa di Agathi04-Il colore turchese del mare sulla costa di Agathi
05-L'antica via dei Cavalieri a Rodi05-L'antica via dei Cavalieri a Rodi
06-Sull'Acropoli di Rodi06-Sull'Acropoli di Rodi
Presenza faunistica diffusa e ben visibile nelle campagne nelle ore dell'imbrunire è il daino, il simbolo di Rodi. Benché l'isola sia soprattutto famosa per il suo turismo balneare, esiste la possibilità di compiere passeggiate o escursioni nelle zone costiere e collinari fino a raggiungere le quote massime di Rodi: le vette dell'Akramitis e dell'Attaviros.
07-Il daino è il simbolo del'isola di Rodi07-Il daino è il simbolo del'isola di Rodi
08-Resti di colonne sull'acropoli di Lindos08-Resti di colonne sull'acropoli di Lindos
Cartelli e segnavia sono sporadici o quasi assenti. Qualche bollino rosso da individuare con difficoltà assieme a qualche ometto indicano la "via" da seguire. Vecchi cartelli indicatori segnalano, solo talv,olta, la direzione per i luoghi di culto. Il terreno a volte roccioso, spesso non consente di tramandare la memoria di tracce di calpestio. Gli addetti allo sviluppo turistico non puntano certo a invogliare gli escursionisti. Dopo le prime due passeggiate ci siamo abituati a questo tipo di cammino: ogni problema di orientamento è stato comunque risolto portandoci appresso i tracciati gps.
09-Caratteristico paesaggio ondulato di Attaviros09-Caratteristico paesaggio ondulato di Attaviros
10-Il castello di Asklipio10-Il castello di Asklipio
Commenti
A cura di
Scegli una zona
Ricerche
In evidenza
Ultimi postIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva