il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 162 ospiti - 3 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • P1444072
    Sardegna - Da Cala Sisine a Cala di Luna
BlogSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
martedì 21 maggio 2019

Traversata da Cala Sisine a Cala di Luna

Parte da Cala Gonone il battello che prendiamo per arrivare a Cala Sisine. Tra la gente in attesa al molo si trovano soprattutto stranieri, qualche famigliola e qualche giovane coppia con abiti da spiaggia e in numero minore qualche escursionista. L’opportunità data dal battello consente di compiere la traversata da Cala Sisine a Cala Luna, una delle tappe finali dell’itinerario Selvaggio Blu. Questo tratto presenta difficoltà di livello escursionistico a differenza di altri settori ben più impegnativi.
01-Il sentiero al limitare della macchia sopra Cala Sisine01-Il sentiero al limitare della macchia sopra Cala Sisine
02-Il classico paesaggio del Supramonte02-Il classico paesaggio del Supramonte
Dopo una brevissima fermata a Cala Luna, il mezzo ci sbarca a Cala Sisine, immersa tra coste rocciose e vegetazione. Accanto alla piccola costruzione grigia a nord della cala sale ripido un sentiero pietroso. Ben marcato, entra quasi subito nella macchia, riservandoci, per ora, solo pochi scorci panoramici sulla cala: ne approfittiamo per osservare la splendida inquadratura della spiaggetta dall’alto. Alcune svolte ci portano a un successivo belvedere: è necessario discostarsi un poco dal sentiero ma ne vale la pena. Si sale moderatamente in traverso fino a rientrare nella macchia ormai infittita. Successive svolte ci fanno alzare rapidamente nel bosco. Si supera poi un ghiaione, traversando all’aperto in bella vista su Cala Sisine. Ora cambiamo direzione: diamo le spalle al mare per iniziare una risalita nella vegetazione più fitta, dove si spandono i profumi dei ciclamini e l’aria si fa più fresca.
03-Traverso in vista di Cala Sisine03-Traverso in vista di Cala Sisine
04-Ricoveri per animali presso il cuvile Sacedderano04-Ricoveri per animali presso il cuvile Sacedderano
Più in alto finalmente il bosco lascia il posto alla macchia e al ripiano inclinato, sede del cuvile Sacedderano, comprendente anche una caratteristica recinzione di rami di ginepro. Il cuvile presenta la classica copertura su basamento circolare di pietre a secco del posto ed è visitabile all’interno, spostando alcune assi di ginepro disposte a mo’ di porta. Ora lo stanno visitando alcuni tedeschi in escursione con guida locale nel senso inverso al nostro. Dal cuvile il sentiero sassoso procede ancora per poco meno di cento metri nella boscaglia sempre più rada fino al punto di maggiore elevazione (ometto) dove ci si può dilungare sui campi solcati tra le numerose vaschette di corrosione in cerca di una bella visuale sul mare e sull’interno. All'innesto su una stretta e pietrosa pista trasversale la seguiamo a destra. E’ contornata da massicciata di pietre a secco e attraversa il caratteristico e brullo paesaggio del Supramonte. Ci si tiene lungamente in quota lungo i dossi carsici, poi superata la località sottostante il Cuvile Onamara, si divalla ancora su terreno carsificato. Più in basso, tra la macchia, si intravede già il nostro prossimo punto di interesse, l’arco di roccia. Ad un varco nella vegetazione una traccia a destra raggiunge presto l’arco naturale alla sua base. S’Architeddu Lupiru (S’Arcada) è una finestra gigantesca, una cornice di roccia rosata dalla quale possiamo ammirare diversi soggetti. Spostandoci leggermente, infatti, possiamo inquadrare la montagna oppure il golfo di Orosei. Ripreso il viottolo principale, si scende lungamente percorrendo una stretta valletta rocciosa e ingombra di arbusti. Con piccoli saliscendi si aggira la costa che chiude a sud Cala di Luna ed infine a svolte si arriva alla spiaggia di Cala di Luna dove attendiamo il battello. Durante la discesa le riprese ci hanno portato via più tempo del previsto, ma siamo in orario per il battello per Cala Gonone (attenzione, l’ultima corsa è alle 17:30).
05-Panorama dal cuvile Sacedderano05-Panorama dal cuvile Sacedderano
06-La splendida finestra naturale affacciata sul golfo di Orosei06-La splendida finestra naturale affacciata sul golfo di Orosei
Commenti
A cura di
Scegli una zona
Mappa Scarica il tracciato kml Scarica il tracciato gpx Visualizza mappa dettagliata - Apertura su nuova finestra
Profilo altimetrico
Ricerche
In evidenza
Ultimi postIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva