il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 110 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • DJI_0363
    Sardegna - Anello dei Sette Fratelli
BlogSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
sabato 18 maggio 2019
Tag: 

Anello dei Sette Fratelli da Campu Omu

Il Monte dei Sette Fratelli, nella parte sud della Serdegna, è caratterizzato da alcune cime e dai numerosi blocchi sparsi alla loro base; un labirinto fatto di granito e macchia mediterranea che non mancherà di stupire. Percorriamo la SS 125 in direzione Cagliari, fermandoci alla località Campu Omu (m 455). E’ qui che troviamo l’inizio del sentiero che coincide col Sentiero Italia. Valicato il muretto, iniziamo sulla pista, superando un corso d’acqua. Ben presto ci si innesta sul sentiero che sale dalla casa forestale (passo Sette Fratelli, 1:45). La pista, che porta il numero 800, arriva ad un bivio dove lasciamo la diramazione di sinistra che sale, e prendiamo a destra quella per i ruderi del convento (indicazioni del SI). I pochi resti si trovano all’interno di un boschetto e sono sorvegliati da un grande pianta di sughero dalla tipica corteccia. All’interno della cerchia delle mura del convento sono state sovrapposte alcune pietre in equilibrio instabile: un’installazione particolare quanto effimera. (m 590, bivio segnato da cartelli CAI).
01-Fioriture di giglio marino accompagnano il percorso01-Fioriture di giglio marino accompagnano il percorso
Prestiamo attenzione al successivo bivio dove è necessario tenersi a destra (il ramo di sinistra sarà quello del ritorno). La strada divalla di poco, si restringe e asseconda l’ansa di un piccolo impluvio, poi attraversa il rio Guventu e comincia a risalire dalla parte opposta. Il paesaggio si trasforma ora in un bosco disseminato da blocchi rocciosi coperti da muschio. Il sentiero si fa ingombro di sassi e procediamo compiendo alcune piccole svolte. In un punto dove il sentiero comincia a traversare, usciamo per la prima volta all’aperto arrivando finalmente a scorgere alcune delle punte del Monte dei Sette Fratelli. Lungo il cammino, tanti gigli fioriti accompagnano l’uscita al sole. Il tratto aperto è di breve durata in quanto si rientra nel bosco e si riprende a salire con decisione su fondo invaso da grossi sassi. La fitta macchia di corbezzoli e eriche ci preclude alla vista i picchi attorno. Ad un bivio segnalato da cartelli la pendenza si appiana (Loc Bruncu Perdu Cossu, m 880).
02-Selletta boscata lungo la salita ai Sette Fratelli02-Selletta boscata lungo la salita ai Sette Fratelli
Prendiamo a sinistra, iniziando la salita finale che avviene in un labirinto di macigni coperti da muschio, all’interno di un bosco fitto e intricato: un tratto molto suggestivo. Si passa alla base di alcune delle punte che si intuiscono tra la fitta vegetazione. Dopo una breve discesa il sentiero ricompare comodo e poi finalmente il bosco si apre in una piccola schiarita.
03-Il suggestivo caotico bosco alla base dei Sette Fratelli 03-Il suggestivo caotico bosco alla base dei Sette Fratelli
04-Sagome curiose alle pendici dei Sette Fratelli04-Sagome curiose alle pendici dei Sette Fratelli
05-Sotto le rocce dei Sette Fratelli05-Sotto le rocce dei Sette Fratelli
Rimontiamo su alcuni grossi blocchi per apprezzare attorno a noi il paesaggio di pinnacoli di granito e sassi in equilibrio precario sulle creste. Il sentiero si destreggia ancora in questo strano labirinto arrivando ad un ulteriore bivio tabellato (a destra passo Sette Fratelli e SI 10 min, a sinistra Su Baccu Malu). Noi cominciamo a chiudere l’anello verso sinistra. Si scende per un tratto lungo il greto di un torrentino asciutto poi ci si accosta, su terreno più aperto, ad una recinzione che ci seguirà fino alla strada. Raggiungiamo la pista che a destra porta al rifugio Baccu Malu. La prendiamo a sinistra e la lasciamo dopo poco per un sentiero a sinistra (attenzione all’ometto). Seguendo la pista si arriva lo stesso ma con percorso più lungo. Procediamo gradevolmente tra grandi fioriture di ginestre, pratoline, cisti e lavande, e nell’inoltrarsi nel bosco, anche aglio bianco. Un punto di belvedere, contrassegnato da croce, ci lascia ammirare tutto lo sviluppo dei torrioni delle cime dei sette fratelli in una visione d’insieme diversa rispetto a prima. Più sotto il sentiero passa davanti ad una fonte ed infine si allarga in pista per confluire al bivio dell’andata.
06-I pinnacoli dei Sette Fratelli fuoriescono dalla vegetazione06-I pinnacoli dei Sette Fratelli fuoriescono dalla vegetazione
07-Panorama sui pinnacoli dal sentiero di rientro07-Panorama sui pinnacoli dal sentiero di rientro
Commenti
A cura di
Scegli una zona
Mappa Scarica il tracciato kml Scarica il tracciato gpx Visualizza mappa dettagliata - Apertura su nuova finestra
Profilo altimetrico
Ricerche
In evidenza
  • Las Tricias
    Quella di oggi è una escursione che si svolge in ambiente rurale, tra vecchie abitazioni, ...
  • Rifugio Punta de Los Roques
    Dalla tortuosa strada che percorre la dorsale del Roque de los Muchachos raggiungiamo il b ...
  • Cabo Sao Vicente
    La strada costiera che raggiunge Cabo Sao Vicente termina ad un punto particolare del Port ...
Ultimi postIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva