il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 87 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • P1770277
    Gran Canaria - La Isleta
BlogSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
martedì 16 gennaio 2018

La Isleta da Las Coloradas

La sagoma tondeggiante di Gran Canaria è interrotta da una unica piccola penisola: la Isleta. Questa protuberanza si trova in prossimità di Las Palmas e la sua visita può essere abbinata al giro turistico nella capitale. Il suggerimento è valido sia per ottimizzare gli spostamenti, come anche per trovare un attimo di tranquillità dopo l’immersione nella metropoli che conta 380.000 abitanti. Attraverso una sottile frangia di sabbia, larga appena 200 metri (istmo di Guanarteme), la strada porta dalla zona del porto a la Isleta. Come punto di partenza abbiamo scelto Las Coloradas, piccolo e tranquillo gruppo di abitazioni dove è possibile lasciare l'auto.
01-Sul cartello di divieto di accesso più che il tempo potè la salsedine...01-Sul cartello di divieto di accesso più che il tempo potè la salsedine...
02-Focus su uccello marino02-Focus su uccello marino
03-Le case colorate dei sobborghi di Las Palmas03-Le case colorate dei sobborghi di Las Palmas
La Isleta è luogo di fenomeni vulcanici recenti, riscontrabili nei piccoli crateri che emergono dal terreno. Parte di questo territorio è divenuto Paisaje Protegido per le valenze geomorfologiche e naturalistiche che si evidenziano nel paesaggio desertico, nelle scogliere, nelle piattaforme costiere. Dal paese scendiamo la ripida scarpata lungo una traccia erosa che ben presto ci porta fino al livello del mare. A destra vecchie recinzioni militari segnalano il divieto di passaggio: sono talmente arrugginite e rovinate dalla salsedine che ci si chiede se siano ancora valide. A sinistra invece prende avvio (o termina se venite da quella parte) una passeggiata delimitata da paletti. E’ lungo questa che iniziamo la piacevole camminata, divagando più avanti verso alcune costruzioni assimilabili a bunker, affacciate sul mare.
04-Costruzioni fortificate presso la costa de La Isleta04-Costruzioni fortificate presso la costa de La Isleta
05-Da La Isleta, vista sulla costa nord di Gran Canaria05-Da La Isleta, vista sulla costa nord di Gran Canaria
Ci concediamo una breve sosta: siamo in bella vista su Las Palmas e sulle scure scogliere, del tutto riparati dal vento che gioca con le onde. E’ un itinerario evidentemente frequentato viste le tante persone che camminano o si allenano alla corsa. Poco oltre ci si innesta su una passeggiata attrezzata con piccole banchine per i bagnanti nei punti in cui le rocce digradano verso il mare. Siamo alla Playa del Confital, con le sue scogliere a tavolato che scendono al mare, oggi battute da onde impetuose. Luogo dall’ottima qualità delle acque, ha meritato qualche anno fa la Bandiera Azzurra. Le particolari correnti marine che si formano in zona sono in grado di produrre il “tubo” del quale fruiscono i surfisti più esperti. Non è un caso dunque se qui si svolgono le prove di classificazione per il campionato mondiale di surf professionale. Nonostante il vento forte e le onde minacciose (o forse proprio grazie a quello...) c'è qualcuno che si cimenta con la tavola nel tentativo di cavalcare i flutti. La passeggiata ci porta infine sopra le scogliere e quindi alla strada che abbiamo utilizzato per arrivare a Las Coloradas e che ora dovremo ripercorrere a piedi.
06-La costa de La Isleta06-La costa de La Isleta
Commenti
A cura di
Scegli una zona
Mappa Scarica il tracciato kml Scarica il tracciato gpx Visualizza mappa dettagliata - Apertura su nuova finestra
Profilo altimetrico
Ricerche
In evidenza
Ultimi postIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva