il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 44 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • P1000187-
    Gran Canaria - San Bartolomé
BlogSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
domenica 14 gennaio 2018

Anello di San Bartolomé

Il territorio di Gran Canaria presenta marcate diversità tra nord e sud dovute in larga parte ai corpi nuvolosi che si fermano sul versante settentrionale, bloccati dalla catena montuosa centrale. Oggi il meteo si presenta variabile, ma siamo fiduciosi che nella zona di San Bartolomé il tempo possa essere migliore. San Bartolomé è il comune territorialmente più grande di Gran Canaria e comprende anche le celebri spiaggie del sud. Attraversato il paese, lasciamo l'auto alla periferia (vedi mappa) dove una pista si allontana verso la Degollada de la Manzanilla (cartello).
01-Le case di San Bartolomè01-Le case di San Bartolomè
La stradella si snoda tra recinzioni di orti con olivi e fichi d'india, ma si trasforma presto in sterrata allontanandosi definitivamente dalla zona degli allevamenti con i relativi belati e odori. Mentre ci gustiamo l’ampio panorama che si apre sul barranco di Tirajana e sul paese, ci raggiunge un gruppo di ragazzi avviati sul nostro stesso cammino. Dopo una lunga diagonale quasi in quota, la pista passa sotto alcuni pinnacoli e quindi aggira uno spigolo portandosi in vista della Degollada de la Manzanilla (la traduzione letterale indica il diminutivo di mela). Ora su largo sentiero si rasentano le pareti per poi incontrare qualche svolta sorretta da alte massicciate. L'arrivo alla insellatura avviene quasi in piano, sfiorando le rocce cariate della dorsale (m 1187).
02-Alle pendici orientali del Morro de las Vacas02-Alle pendici orientali del Morro de las Vacas
03-Panorama dalla Degollada della Manzanilla03-Panorama dalla Degollada della Manzanilla
Dalla parte opposta, il barranco de Pilancones sprofonda sotto di noi: lo visiteremo nei giorni successivi. A questo punto ci innestiamo sulla pista terrosa e arida che imbocchiamo a destra verso nord. La zona è frequentata dagli appassionati di corsa in montagna che ci superano con facilità, probabilmente si stanno allenando per la maratona di Las Palmas che si terrà nei prossimi giorni. Da qui in poi il paesaggio si trasforma nella rada pineta che ci accompagnerà fino alla Cruz Grande.
04-La pista che prosegue oltre la Degollada della Manzanilla04-La pista che prosegue oltre la Degollada della Manzanilla
05-Pini canari05-Pini canari
06-Sul sentiero per la Cruz Grande06-Sul sentiero per la Cruz Grande
La strada interseca la testata della barranco de Pilancones e poi compie una larga ansa per aggirare il costone sul lato opposto. Arrivati alle pendici del Morro de la Cruz Grande, possiamo abbreviare la strada evitando la Degollada del Dinero. Un sentierino, infatti, si stacca sulla destra e aggira il fianco ovest della montagna tenendosi poco più in alto della pista. Da qui ha origine anche la traccia che porterebbe in vetta al Morro de la Cruz Grande ma la scarsa visibilità ci fa desistere e ci fermiamo ad una forcelletta tra i pini. Ripreso il sentierino, ci ricolleghiamo ben presto alla pista principale con la quale scendiamo comodamente al crocevia della Cruz Grande.
07-Panorama dalla Cruz Grande07-Panorama dalla Cruz Grande
08-I Riscos de Tirajana08-I Riscos de Tirajana
Sulla destra, dopo l'incisione della strada, ritroviamo il sentiero che ci permetterà di scendere a Tunte, l'antico nome di San Bartolomé. La pista iniziale ben presto lascia il posto a un ampio Camino lastricato che perde quota nella pineta con pendenza modesta. Doppiato uno spigolo, si cala in modo più evidente fino a raggiungere il punto di partenza.
Commenti
A cura di
Scegli una zona
Mappa Scarica il tracciato kml Scarica il tracciato gpx Visualizza mappa dettagliata - Apertura su nuova finestra
Profilo altimetrico
Ricerche
In evidenza
Ultimi postIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva