il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 78 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • P1670657
    Skye - Plock of Kyle Caisteal Maol
  • P1670650
    Skye - Plock of Kyle Caisteal Maol
  • P1670631-HDR(2)
    Skye - Plock of Kyle Caisteal Maol
  • P1670551
    Skye - Plock of Kyle Caisteal Maol
  • P1670549
    Skye - Plock of Kyle Caisteal Maol
BlogSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
lunedì 22 maggio 2017
Tag: 

Passeggiata a Plock of Kyle e Caisteal Maol

L’isola di Skye è collegata alla Scozia da un ponte costruito solo nel 1995. Oggi lo riattraversiamo per una breve visita al promontorio di Plock of Kyle, una passeggiata turistica che porta a visitare la sommità della punta e diverse altre zone interessanti a poca distanza dal parcheggio. Oltrepassato il cancello si presenta subito una serie di diramazioni: la direzione da seguire è poco rilevante in quanto si tratta di esplorare liberamente la zona utilizzando la rete di tracce e sentieri.
01-Il braccio di mare che separa l'isola di Skye dalla Scozia01-Il braccio di mare che separa l'isola di Skye dalla Scozia
02-Le famose BlueBells02-Le famose BlueBells
Il paesaggio nella prima parte alterna tratti boscati a radure con iris e ginestre ma poi nei pressi della costa si emerge improvvisamente dalla vegetazione per accedere ad alcune baie rocciose molto suggestive. Al momento della nostra visita c'è bassa marea e la costa è ricoperta di alghe mentre le imbarcazioni si trovano all'asciutto.
03-Le piccole baie rocciose di Plock of Kyle03-Le piccole baie rocciose di Plock of Kyle
04-Tra le ginestre di Plock of Kyle04-Tra le ginestre di Plock of Kyle
05-Sulla costa di Plock of Kyle05-Sulla costa di Plock of Kyle
Interessante anche il panorama dal belvedere verso lo Skye Bridge e l'isola di Skye. La passeggiata non ci porta via molto tempo e quindi rientriamo sull'isola per deviare subito a sinistra verso il vicino borgo di Kyleakin. Oltre alla visita al paese, da qui si può anche iniziare la brevissima escursione che porta alle rovine di Caisteal Maol, ben visibile dal ponte. Raggiunta la periferia del paese, tra le tipiche case scozzesi e i loro giardini, si imbocca il sentiero che porta al castello seguendo l'ansa di una baia.
06-Il borgo Kyleakin06-Il borgo Kyleakin
07-L'ingresso di Caisteal Maol07-L'ingresso di Caisteal Maol
Oggi si cammina su cumuli di alghe, ma in caso di alta marea il passaggio sarebbe certamente problematico. In pochi minuti si arriva così alla base del colle che ospita il castello e quindi nei pressi delle mura che ancora rimangono. Il castello fu antica sede dei MacKinnon e la leggenda vuole che sia stato edificato da Saucy Mary, principessa norvegese andata sposa a un MacKinnon. Pare risalga alla fine del XV secolo e da quassù si capisce bene quale punto dominante fosse stato scelto per la sua costruzione.
08-Le rovine di Caisteal Maol svettano sulla piccola baia08-Le rovine di Caisteal Maol svettano sulla piccola baia
Commenti
A cura di
Scegli una zona
Mappa Scarica il tracciato kml Scarica il tracciato gpx Visualizza mappa dettagliata - Apertura su nuova finestra
Profilo altimetrico
Ricerche
In evidenza
Ultimi postIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva