il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 110 ospiti - 2 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • IMG_4918
    Creta di Timau
    Alpi Carniche
SentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
Punti di interesse

Creta di Timau

La Creta di Timau è raggiungibile attraverso una mulattiera (segnavia CAI n.402) che sale lungo la erbosa cresta est del monte. La croce (2012) risulta divelta e appoggiata a terra.
Sentieri CAI:
CimaVisualizza Cima
Carta Tabacco
09
Quota
2217
Dati aggiornati al
2012
Commenti
  • 16/07/2016 Escursione di oggi partendo da casera Pramosio. Poco prima di raggiungere il lago Avostanis abbiamo preso a sinistra la panoramica mulattiera che conduce alla Creta di Timau; giunti nei pressi della vetta siamo saliti sui gradini rocciosi sul lato destro utilizzando il canalino attrezzato per la discesa. Nessun problema da segnalare.
  • 23/09/2014 salito oggi da casera pramosio con una bellissima giornata.Sentiero 402 che segue fedelmente la strada che porta al laghetto avostanis. Sulla sx del lago, si prende una evidente traccia che porta in cima. Non è un sent.ufficiale numerato cai, ma dopo poco, si trovano segnavia bianco/rossi. Ad un bivio, privo di segnalazioni, ci sono due evidenti tracce; se si segue quella di dx,non troviamo segnali ma comunque non si può sbagliare perchè si congiunge più in altro con la traccia segnata. Se si prende la traccia di sx, i segnavia ci condurranno alla stessa meta, lungo quella che secondo me è una vecchia strada militare.Al ritorno, seguendola fedelmente , ci portaa quota 1925 sulla strada carrareccia che sale da pramosio, saltando il lago avostanis. Nella carta tabacco, è riportata come traccia di sentiero.Buona vita a tutti
  • 22/06/2014 Come prima escursione estiva, sono salito oggi sulla Cima Avostanis e sulla Creta di Timau, partendo dalla casera Pramosio, seguendo la strada di servizio e il sentiero che porta alla sella che separa i due monti e percorrendo poi, sia per l'andata che per il ritorno, la cresta e la mulattiera che porta in cima. Lungo la strada di servizio si incontrano i resti di una slavina, coperta da terriccio, e un piccolo nevaio che si attraversa senza difficoltà. Lungo la cresta ci sono solo due piccoli nevai da attraversare con un po' d'attenzione. Il piccolo tratto attrezzato sotto la cima è in buone condizioni e completamente sgombro di neve. La croce di vetta è danneggiata, probabilmente a causa della neve di quest'ultimo inverno. I vapori che circondavano la cima, verso le 11.00, consentivano di vedere il panorama solo a sprazzi. Resta comunque un'escursione di grande soddisfazione fra tanti ruderi della grande guerra. Mauro.
  • Invia un commento
Le vostre foto
Mappa
Escursioni in zona
Altri punti in zona
SentieriNaturaTV
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva