il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 289 ospiti - 1 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
AttivitàSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
venerdì 15 dicembre 2017

SentieriNatura 2017 - 38 - Anello di Pusea

Venerdì 15 dicembre su Telefriuli, la trasmissione SentieriNatura si occupa di due preziosi ambienti acquatici tra Cavazzo e Trasaghis, ed in particolare dei torrenti Leale e Faeit in destra Tagliamento. Assieme al naturalista Tiziano Fiorenza, andremo così a scoprire la forra del torrente Leale, una zona ad elevata wilderness che ospita una importante colonia di anfibi. Il documentario ci porterà poi a visitare la appartata valle del torrente Faeit fino alla frazione abbandonata di Pusea.
Vi aspettiamo tutti davanti ai teleschermi venerdì 15 dicembre, ore 21.00!. Vi ricordiamo inoltre che tutta la trasmissione è visibile nell'Alta Definizione di Telefriuli oppure in diretta in streaming sul sito dell'emittente.
Commenti
  • 20/12/2017 Grazie tante Tiziano per le esaurienti risposte e per le info di carattere pratico su eventuali spostamenti, perché magari uno non ci pensa ma potrebbero venire utili. Francesca
  • 20/12/2017 Scusa aggiungo che la colorazione arancione è un evento piuttosto eccezionale nelle popolazioni di ululone dal ventre giallo, la cui pigmentazione delle macchie è appunto giallo shocking. tale colorazione, arancione o anche rossastra, è proprio dell'ululone dal ventre rosso o di fuoco (Bombina bombina) non presente ne nel territorio regionale ne in altre parti d'italia, ma in Europa centro orientale
  • 20/12/2017 Ciao! L'uluone dal ventre giallo (Bombina variegata), è tra le ultiem specie a fare la sua comparsa dopo il periodo di latenza invernale. Nelle zone planiziali (come ad eempio i Boschi di Muzzana del Turgnano) può essere osservato già nelle belle giornate dell'ultima settimana di marzo. In moantagna non prima di fine aprile-maggio. Trattandosi di una specie pioniera si riproduce durante tutta la bella stagione (come la raganella o il rospo smeraldino) ed è quando possibile rinvenire nel medesimo momento sia adulti, che uova e larve contemporaneamente. Colgo l'occasione per evidenziare come tutti gli anifibi siano animali delicati ed è bene non manipolarli in quanto è possibile diffondere patogeni mortali e devastanti. Se propio si deve prenderli (ad esempio per spostarli dalla sede stradale) è bene farlo indossando dei guanti (quelli della frutta del supermercato sono ottimi) cambiandoli ad ogni diverso animale manipolato. Buone osservazioni. Tiziano
  • 17/12/2017 Interessante la forra del torrente Leale, di cui non ero a conoscenza, idea per una visita alla ricerca di anfibi ed in particolare dell'ululone, il rospetto dalle macchie arancioni sul ventre. Qual' è il periodo migliore per scoprirli ed osservarli?
  • Invia un commento
Trasmissione TV
SentieriNatura 2017 - 38 - Anello di Pusea
Scegli una attività
Ricerche
In evidenza
Ultime attivitàIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Le guide di SentieriNatura
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva