il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 120 ospiti - 3 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Top5
    La trasmissione SentieriNatura su Lo Scarpone
  • Top6
    La trasmissione SentieriNatura su Lo Scarpone
  • Top1
    La trasmissione SentieriNatura su Lo Scarpone
  • Top3
    La trasmissione SentieriNatura su Lo Scarpone
  • Top2
    La trasmissione SentieriNatura su Lo Scarpone
AttivitàSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
mercoledì 1 giugno 2011

SentieriNatura in 23 puntate, recensione su Lo Scarpone

Sulla rubrica Media de Lo Scarpone di Giugno 2011 è stata recensita la trasmissione televisiva SentieriNatura andata in onda su Telefriuli nel 2010 con 23 puntate dedicate ad altrettante sezioni e sottosezioni CAI del Friuli Venezia Giulia.
In un quadro generale dell’offerta televisiva delle grandi reti non sempre rispondente alle esigenze e alla domanda del pubblico, per la prima volta la montagna e il CAI sono stati protagonisti di una trasmissione in prima serata della durata di oltre un’ora. La platea degli spettatori rispetto alle edizioni precedenti non solo si è consolidata ma è aumentata di numero, dimostrando un grande interesse per i temi trattati.
Ogni gruppo ha potuto non solo raccontare al vasto pubblico mediatico la propria storia ma anche raccontare delle molteplici attività svolte nelle rispettive zone di pertinenza. Le trasmissioni sono state coordinate dai due conduttori Ivo Pecile e Marco Virgilio.
Il lavoro di preparazione delle trasmissioni ha visto dunque la presa di contatto con le Sezioni per la stesura dei temi da trattare, la scelta del materiale da mandare in onda e la selezione degli ospiti da intervistare in studio. Da maggio a dicembre 2010 dunque si sono succeduti i gruppi della SAF di Udine con la sezione centrale e le sottosezioni di Tricesimo, Tarcento, San Daniele del Friuli, Pasian di Prato, Artegna e Palmanova. Fondamentale durante la fase di definizione dei programmi è stata la collaborazione con la SAF di Udine ed in particolare con Paolo Cignacco che ha svolto il non facile compito di raccordo tra il mondo CAI e le esigenze dell’appuntamento televisivo. Ospiti della trasmissione sono state anche le sezioni del CAI di Cividale con la sua Sottosezione Valnatisone, del CAI di Moggio Udinese, del CAI di Codroipo, del CAI di Ravascletto, del CAI di Tolmezzo, del CAI di Pontebba, del CAI di Tarvisio, del CAI di Forni di Sopra e del CAI di Forni Avoltri. Molto nutrita anche la partecipazione delle sezioni pordenonesi con il CAI di Spilimbergo, il CAI di San Vito al Tagliamento, il CAI di Maniago e naturalmente il CAI centrale di Pordenone che ha chiuso la stagione con la seguitissima puntata conclusiva. E’ noto che i temi legati alla montagna sono molteplici e non è stato difficile proporre una carrellata di argomenti con un occhio di riguardo alle proposte escursionistiche delle zone di pertinenza delle Sezioni. Particolare riguardo è stato riservato alle attività sociali, culturali, divulgative ed ai rifugi e bivacchi, nonché alle realtà naturalistiche botaniche, geologiche, faunistiche e storiche delle singole zone. Senza dimenticare naturalmente un accenno alla storia della costituzione e alla realtà odierna della Sezione. Non è mancato qualche intervento pratico come ad esempio l’illustrazione di cosa debba contenere lo zaino e quale sia l’alimentazione e l’idratazione necessaria in montagna, oppure la tecnica della MTB. In studio hanno partecipato come pubblico anche gruppi di soci della Sezione che puntualizzavano con interventi specifici alcuni argomenti di competenza. E’ stata davvero simpatica la partecipazione dei gruppi giovanili del CAI a dimostrazione di quanto le sezioni si adoperino per trasmettere alle giovani generazioni la passione e l’educazione alla montagna.
Oltre al doveroso e opportuno lavoro di coordinamento che ha preceduto la fase di messa in onda, si è pensato di girare 21 documentari dal vivo, scegliendo opportunamente alcune escursioni tra le mete più amate dai soci delle varie Sezioni. Prima di ogni puntata è stata quindi individuata una giornata dedicata alle riprese televisive sul campo, con l’accompagnamento di un gruppo di soci della Sezione. Si è trattato di un momento particolarmente gradito da parte di tutti coloro che hanno partecipato con entusiasmo e cortesia alla realizzazione delle sequenze video, affrontando assieme agli operatori, Ivo Pecile e Sandra Tubaro, le non semplici problematiche, tecniche e pratiche, legate alle riprese in ambiente aperto. Naturalmente dato l’esiguo spazio temporale a disposizione, non sempre le condizioni atmosferiche hanno dato il loro appoggio, ma si sa, la montagna, soprattutto in Friuli, significa anche un po' di pioggia e di nebbia!
Dopo il montaggio delle riprese, i documentari sono andati in onda in coda alle varie puntate fungendo da ideale comnplemento alle trasmissioni.
A consuntivo di questa stagione televisiva ci si può ritenere soddisfatti: ci auguriamo che sia stata data una bella immagine del Club Alpino Italiano e di tutte le sue attività e finalità.
Commenti
Recensione
SentieriNatura in 23 puntate, recensione su Lo Scarpone
Scegli una attività
Ricerche
In evidenza
Ultime attivitàIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Le guide di SentieriNatura
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva