il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 144 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • P2022668
    Gruppo del Civetta - Lago Coldai
BlogSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
lunedì 6 luglio 2020

Lago Coldai da Casera Vescovà

Da Selva di Cadore, valicato il passo Staulanza, divalliamo al tornante successivo dove imbocchiamo la rotabile per Casera Vescovà. Lasciata l'auto nell’ampio spazio antistante, imbocchiamo il sentiero CAI 561, che sale il ripido pascolo a monte della casera. Più in alto il pendio si appoggia e ci troviamo a camminare piacevolmente su un tratturo erboso in mezzo a prati fioriti che ben presto confluisce nella pista sterrata di Col dei Baldi.
01-Alla partenza da Casera Vescovà01-Alla partenza da Casera Vescovà
02-Praterie sul Col dei Baldi02-Praterie sul Col dei Baldi
Perdendo leggermente quota arriviamo nei pressi di casera Pioda, dove ha inizio il sentiero diretto al Coldai. Il primo tratto è ampio e si snoda tra prati fioriti, ma ci sono innumervoli scorciatoie per chi preferisce evitare la grossolana lastricatura. Una deviazione a sinistra indica la possibilità di raggiungere il sito con iscrizioni romane, in val delle Ziolere. Tali iscrizioni segnavano confini dell’epoca. Nel tratto più in alto si affianca e si supera un rio. Dopo qualche ampia svolta la mulattiera si trasforma nel sentiero che risale a piccole svolte nel classico ambiente dolomitico. Aggirato un costone, appaiono gli ultimi piloni della teleferica dietro i quali si trova il rifugio Sonnino al Coldai (m 2132).
03-Il sentiero verso il rifugio Sonnino al Coldai03-Il sentiero verso il rifugio Sonnino al Coldai
04-Il rifugio Sonnino al Coldai04-Il rifugio Sonnino al Coldai
Una parete verticale di rocce rosate ospita la fioritura, tra le altre piante, di alcuni cuscinetti di sassifraghe. Sfiorato l'edificio, si aggira la costa con la presa d'acqua del rifugio, azionata ora da un motore, poi si rimonta fino alla insellatura di forcella Coldai (m 2191). Pausa: si apre la vista sulla conca del lago Coldai che si trova poco sotto il passo. Scendiamo in breve alle sue rive (m 2143), dove abbiamo anche la possibilità di compiere il classico giro attorno allo specchio d'acqua. Tra i tanti turisti c'è anche chi azzarda un bagno nelle fresche (?) acque del lago.
05-La conca alpina del laghetto Coldai05-La conca alpina del laghetto Coldai
06-Lo speccchio d'acqua del laghetto Coldai06-Lo speccchio d'acqua del laghetto Coldai
Commenti
A cura di
Scegli una zona
Mappa Scarica il tracciato kml Scarica il tracciato gpx Visualizza mappa dettagliata - Apertura su nuova finestra
Profilo altimetrico
Ricerche
In evidenza
  • Las Tricias
    Quella di oggi è una escursione che si svolge in ambiente rurale, tra vecchie abitazioni, ...
  • Rifugio Punta de Los Roques
    Dalla tortuosa strada che percorre la dorsale del Roque de los Muchachos raggiungiamo il b ...
  • Cabo Sao Vicente
    La strada costiera che raggiunge Cabo Sao Vicente termina ad un punto particolare del Port ...
Ultimi postIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva