il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 148 ospiti - 2 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • IMG_4925
    Appennino Tosco Emiliano Traversata del Libro Aperto
  • IMG_4965
    Appennino Tosco Emiliano Traversata del Libro Aperto
  • IMG_4872
    Appennino Tosco Emiliano Traversata del Libro Aperto
  • IMG_4922
    Appennino Tosco Emiliano Traversata del Libro Aperto
  • IMG_4947
    Appennino Tosco Emiliano Traversata del Libro Aperto
BlogSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
venerdì 17 giugno 2005

Traversata del Libro Aperto dalla Doganaccia all'Abetone

Nei giorni precedenti il bel tempo si è fatto desiderare, ma ora si è rimesso al bello e in una giornata di sole (e tanto vento in cresta) ci facciamo accompagnare dal nostro albergatore nel versante toscano, alla Doganaccia. Dopo avere sistemato la nostra auto all'Abetone, l'idea è quella di percorrere il lungo tratto di cresta che collega le due località passando per la doppia vetta del Libro Aperto in un percorso che unisce storia e natura.
01-Faggio isolato sotto il passo della Croce Arcana01-Faggio isolato sotto il passo della Croce Arcana
02-Il sentiero del crinale sulla Vista del Paradiso02-Il sentiero del crinale sulla Vista del Paradiso
03-Le brughiere del crinale appenninico03-Le brughiere del crinale appenninico
04-Verso Cima Tauffi04-Verso Cima Tauffi
Il sentiero che porta in quota è breve come breve è anche il dislivello che ci separa dal Passo della Croce Arcana, alto valico carrozzabile, posto a cavallo tra le province di Pistoia e Modena. Come da manuale ci innestiamo sul segnavia 00 del crinale appenninico iniziando verso sinistra il lungo percorso di cresta. Il primo tratto si svolge su facili dorsali erbose dai nomi particolari quali Vista del Paradiso, Colle Piaggiacalda, i Balzoni, Colle Acquamarcia. Raggiunta anche la Cima Tauffi (m 1799), ha inizio la parte più impegnativa dell'escursione con il sentiero che ora incontra alcuni pinnacoli rocciosi che vanno evitati sulla destra o superati direttamente per l'esile cresta. Solo nei pressi del monte Cervinara il crinale ritorna più facile ed erboso fino ad esaurirsi sulla vetta più alta del Libro Aperto (m 1937).
05-Il crinale presso Cima Tauffi05-Il crinale presso Cima Tauffi
06-In discesa da cima Tauffi06-In discesa da cima Tauffi
07-Fioriture di doronico sul crinale07-Fioriture di doronico sul crinale
08-Articolazioni rocciose lungo il crinale08-Articolazioni rocciose lungo il crinale
L'interesse naturalistico di questa cima è dato dalla presenza di una stazione di rododendro ferrugineo, una delle più meridionali dell'Appennino, che abbiamo la fortuna di vedere nello splendore della fioritura di giugno. Le caratteristiche più alpine che appenniniche di questa cima si completano con la presenza di una colonia di marmotte.
09-Avvallamento lungo il crinale erboso09-Avvallamento lungo il crinale erboso
10-Verso le pendici del Libro Aperto10-Verso le pendici del Libro Aperto
11-Ultimi saliscendi sulla cresta del Libro Aperto11-Ultimi saliscendi sulla cresta del Libro Aperto
12-Rododendri fioriti lungo il crinale12-Rododendri fioriti lungo il crinale
13-Marmotta presso la vetta del Libro Aperto13-Marmotta presso la vetta del Libro Aperto
La prosecuzione del nostro itinerario passa per la selletta tra le due pagine del Libro Aperto e quindi in decisa discesa lungo le praterie occidentali. Al successivo crocevia della Verginetta teniamo ancora il segnavia 00, aggirando poi la boscosa elevazione del monte Maiori. Oltre questo, il sentiero si trasforma in pista sterrata concludendosi al passo dell'Abetone dove sarà bene avere con noi le chiavi della nostra auto...
14--La cima più elevata del Libro Aperto14--La cima più elevata del Libro Aperto
15-Gerani presso la vetta del Libro Aperto15-Gerani presso la vetta del Libro Aperto
16-Le due vette del Libro Aperto16-Le due vette del Libro Aperto
17-Le pendici del Libro Aperto17-Le pendici del Libro Aperto
18-In discesa tra prati e rocce affioranti18-In discesa tra prati e rocce affioranti
Commenti
A cura di
Scegli una zona
Mappa Scarica il tracciato kml Scarica il tracciato gpx Visualizza mappa dettagliata - Apertura su nuova finestra
Profilo altimetrico
Ricerche
In evidenza
Ultimi postIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva