il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 92 ospiti - 1 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Top262
    Escursioni dalla Valle Aurina
BlogSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
sabato 16 luglio 2011
Tag: 

Escursioni dalla Valle Aurina

La Valle Aurina in Alto Adige si protende a nord verso il punto più a settentrione d'Italia (la Vetta d'Italia). Contornata da montagne altissime con relativi ghiacciai, vede solcati i suoi versanti da innumerevoli corsi d'acqua e cascatelle. Non è quindi possibile la disidratazione durante le escursioni!

Di seguito alcune proposte di escursioni tra le molte possibili da queste parti, selezionate tra quelle effettuate nei periodi di:
Settembre 2005: Belle giornate di fine estate, una meraviglia da trascorrere in quota.
Luglio 2006: trascorriamo alcuni giorni in valle, a Lutago, alla vigilia della finale dei mondiali di calcio, che impieghiamo con percorsi di cresta e visite a laghi. Luglio 2011: il meteo aveva in serbo per noi giornate parecchio umide ... Con una scelta oculata sulla mappa e uno sguardo alle nubi, siamo riusciti ugualmente ad occupare le giornate compiendo percorsi trekking.

Commenti
  • 18/09/2016 Un giorno di riposo post trekking Marmolada, un'amica suggerisce di ripreparare lo zaino che il meteo sembra mantenersi ancora buono per qualche giorno e quindi giusto il tempo per organizzare i percorsi, prenotare i rifugi e cercare un'altra sistemazione a valle.Casere è un'ottima base dove lasciamo anche l'auto presso il simpatico albergatore Igor, prima meta sarà la Vetta d'Italia pernottando al rifugio Tridentina con rientro a Casere. Al rifugio Tridentina accolte con calore anche siamo le uniche ospiti, in serata (il mondo è davvero piccolo) arrivano Nilla e Luciano, coppia friulana di Ravascletto e Trasaghis ed è facile fraternizzare. Con loro condividiamo la Vetta d'Italia ed il rientro a Casere (noi per l'alta Via fino al Passo dei Tauri, loro per il sentiero basso perchè hanno in programma una salita al ghiacciaio del Pizzo Rosso), ci ritroviamo a condividere la cena e la colazione da Igore poi ci salutiamo. La meta prefissata è il Rauchkofel, grande piramide di pietre, m.3050, che per noi richiede almeno 5 ore di salita....allora preferiamo attardarci lungo le meravigliose torbiere e preseguire poi fino alla deviazione per la cima chiudendo l'anello lungo l'alta via, Lausitzer Weg, passando alte sopra il Wadlner See lungo il sentiero di confine e rientro, sosta cn yogurt e mirtilli alla Walner Alm e poi giù a Casere dove Igor ci prepara polenta e finferli appena raccolti, il tutto ben amalgamato con formaggio fuso.L'ultima escursione in programma prevede la salita alla Cima del Vento risalendo la Valle del Vento e pernottando al rifugio Giogo Lungo, il giorno seguente discesa lungo la Valle Rossa. Il meteo inizia a guastarsi, si prepara per il fine settimana con neve dai 2500 m., la salita fino al rifugio si alterna a nebbia e qualche schiarita, continuiamo fino alla Bocchetta del Vento di Fuori a m. 2926 ma la troppa nebbia ci fa decidere a malincuore di ridiscender al rifugio.
  • Invia un commento
A cura di
Scegli una zona
Ricerche
In evidenza
Ultimi postIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva