il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 57 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNatura
Commenti  ->  Visualizza tutti i commenti

Elenco commenti

Anello delle Grotte di Tercimonte da Savogna
N. record trovati: 4
Messaggio
10-07-2017 05:59
marco.chiandoni marco.chiandoni
mia moglie ed io abbiamo percorso ieri questo anello: partendo da Savogna, l'indicazione grotte si trova facilmente, mentre la direzione da prendere appena superato l'impluvio sulla destra non è sempre facilmente rintracciabile. Lungo il ripido percorso di salita, il tracciato è spesso ostacolato da rovi o, più avanti, da alberi crollati sul sentiero. Il percorso è segnalato da film plastico bianco e rosso, quello usato nei cantieri edili, ma è molto sbiadito. L'anello è molto bello nella prima parte, fino a Tercimonte, un pò noiosa la mulattiera fino a Savogna. L'intero percorso necessita di una ripulita dai rovi e di nuova segnaletica.
Messaggio
23-01-2017 15:47
giobbe giobbe
Effettuato ieri, temevo ghiaccio e neve ma è fattibile con una certa prudenza con normali scarponi. Come chi ha scritto prima di me, anch'io ho sbagliato all'inizio e sono finito nei rovi e smarrito il sentiero, ma aiutandomi con il gps sono riuscito a ricongiungermi senza dover tornare indietro ma lottando con i rovi già presenti anche se siamo in pieno inverno. Trovata carcassa di cervo maestoso, divorato quasi completamente da chissà che animali. Consiglio vivamente di scaricare la traccia gps e seguirla fedelmente per non sbagliarsi. Presenza di poca neve solo nelle zone in ombra, placche di ghiaccio (poche) solo su alcuni tratti asfaltati (occhio davanti alla chiesa)
Messaggio
23-03-2016 18:04
loredana.bergagna loredana.bergagna
Strano giro questo che porta a visitare/trovare quattro antri su tracce di sentiero e vecchi camminamenti, ci si sente avvolti dal mistero, ma un mistero che non da inquietudine anzi, passo dopo passo si va senza troppi pensieri. Ho incontrato un'unica difficoltà risalendo l'impluvio ad individuare la traccia giusta, mi son fatta trarre in inganno da un invitante sentierino che sale a sinistra e poi si perde fra i rovi, tornata indietro ho individuato oltre l'impluvio un ometto e un ti vedo: è fatta allora. Da lì fettucce colorate ad indicare la traccia ma non ho trovato alcuna difficoltà a seguirle e ad arrivare alle grotte. Fare attenzione al bivio al quale scendere a destra verso Ta Pod Figouzo, c'è un sasso messo a mo' di ometto su un tronco e i cartelli in legno in alto sull'albero si mimetizzano molto bene, occhio occhio ai tondini di ferro che le foglie nascondono, qualche discussione con i rovi ma, vista la stagione, se ne esce ancora vincitori.
In ottimo stato anche l'antica mulattiera per Savogna, poco individuabile l'attacco, bisogna fermarsi a scrutare in basso. Oggi fiori fiori e ancora fiori, un mix di colori, nessun incontro a parte qualche picchio laborioso.
Messaggio
09-08-2015 12:29
Lorenza.Antoniacomi Lorenza.Antoniacomi
Sabato 8 agosto con mio marito ho tentato di effettuare questa escursione. Le segnalazioni non sono sempre facilmente rintracciabili e il sentiero è a tratti franoso e sconnesso. La presenza di macchie di rovi estese e impenetrabili ci ha costretto ad abbandonare all'altezza di Ta Pod Figovzo. Peccato, proveremo ripercorrerlo durante l'inverno.
Login
Iscriviti Password dimenticata ?
Nome:
Password:
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva