il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 48 ospiti - 2 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
LaboratorioSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
25/01/2011

Sigma 15 mm f/2.8, panorama sferico dal monte Jouf

La fotografia digitale ha da tempo semplificato alcune modalità di ripresa che nel passato erano impossibili o quantomeno estremamente difficili da realizzare. Una di queste è senza dubbio la fotografia panoramica cioè la creazione di una immagine ottenuta dalla sovrapposizione di più fotogrammi. Questa tecnica ha conosciuto da alcuni anni una sempre maggiore diffusione grazie alla presenza di particolari modalità di scatto e allo sviluppo di software sempre più efficaci nella unione dei fotogrammi.
Il Sigma 15mm f/2.8Il Sigma 15mm f/2.8
Nella sua modalità più semplice la fotografia panoramica può essere ottenuta con l'utilizzo di una fotocamera compatta dotata della modalità di scatto panoramico (stitch assist). Un particolare software, di solito fornito con la fotocamera, si incarica poi di unire i fotogrammi per creare l'immagine finale. Un notevole passo avanti nella fase di scatto si ottiene con l'utilizzo di un monopiede o meglio ancora di un treppiede. In questo modo si annullano gli errori di allineamento, molto difficili da evitare se si scatta a mano libera.
L'ultima frontiera nel campo della fotografia panoramica è data attualmente dai panorami sferici ossia da immagini che consentono di visualizzare una scena completamente, dando all'osservatore la possibilità di muoversi in ogni direzione. Questo tipo di fotografia richiede però l'utilizzo di un treppiede e di una testa panoramica. Si tratta di un particolare accessorio che consente alla fotocamera di scattare una serie di immagini ad angolazioni prefissate, Nella sua forma più semplice il panorama sferico può essere ottenuto dall'unione di sei fotogrammi ripresi a 60 gradi di distanza più una immagine che riprende in alto (zenit) e una o più immagini che riprendono in basso (nadir). Utilizzando il software PTGUI (www.ptgui.com) si ottiene quindi una immagine particolare che viene poi visualizzata come immagine sferica.
Per finire ecco un esempio di panorama sferico, scattato dalla vetta del monte Jouf presso Maniago. Per le riprese è stata utilizzata una Canon 5D abbinata al fisheye Sigma 15mm f/2.8, una lente dalla resa eccellente che consente di completare il panorama con sole sei immagini verticali. Visto qui sotto il panorama non sembra tanto diverso da quelli già presenti sul sito ma provate a passare alla modalità a tutto schermo e buon divertimento!


Tag: 
Commenti
Scegli un argomento
Ricerche
  • Ivo Pecile

    Io, il mio zaino,
    e svariati kg
    tra cavalletti, obiettivi
    e accessori vari...
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva