il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 73 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum GPS   Precedente Successivo
N. record trovati: 1
Messaggio

Pale del Laris m.1918

22-10-2018 18:12
michele michele
Da Pra di Lunge (raggiungibile per stretta rotabile da Illegio) si imbocca il sentiero CAI 455 e lo si percorre lungamente con diversi saliscendi.
Nel bosco, poco prima del ricovero Palasecca di mezzo, si imbocca su un crinale un’evidente traccia segnata con dei bolli rossi sui faggi. La traccia risale lungamente il crinale e poi effettua un traverso verso dx.
Si esce così dal bosco e ci si porta alla base di un canalone ghiaioso che obliquando verso sx conduce immediatamente sotto la f.lla q. 1730,6 (CTR).
Il canale ha qualche punto leggermente esposto e va percorso con un minimo di cautela, attenzione lungo la risalita a non imboccare un canalino angusto e bollato sulla dx, ma a proseguire per il canalone principale.
Sotto la forcella si abbandonano i bolli rossi (che conducono al M.te Sernio per la “via normale dell’anello-cresta sud-ovest”) e si risale con attenzione per un canalino alla medesima, che dà su un mare di mughi nel versante opposto. Sulla dx si imbocca una traccia aperta tra i mughi che in breve e in leggera discesa conduce al ben visibile vallone che scende dalla sella posta tra la cima principale (a dx) e la q.1906 (curiosamente l’unica riportata sulla Tabacco).
Si risale il vallone dapprima sassoso e poi più erboso per i passaggi migliori (tenersi sul lato sinistro) fino alla sella (ometto). Da qui brevemente in vetta con facili tratti di arrampicata tra i mughi.
EE con qualche breve tratto di I nel canalone, per la risalita alla forcella e per la vetta.

NOTE:
la traccia è solo il percorso di discesa in quanto in salita sono pervenuto per ghiaie alla base della Torre di pra’ Daneit (q.1883 nella carta tabacco) e da poco sotto la forcella q.1720 mi sono portato per traccia tra i mughi alla forcella q.1730,6.
Nel canalone nella parte iniziale il tracciato gps non segue fedelmente i bolli, ma la direzione è comunque evidente.
Sino a sotto la forcella q.1730,6 tutto l’itinerario è abbondantemente bollato.
Traccia GPX: Traccia_2018-10-20 142208.gpx
Visualizza la mappa dettagliata
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva