il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 54 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNatura
Commenti  ->  Visualizza tutti i commenti

Elenco commenti

Anello del Piz di Mede da Ravascletto
N. record trovati: 2
Messaggio
26-11-2021 00:00
laura.molinari laura.molinari
Il 6 novembre 2021 abbiamo effettuato l escursione descritta dalla guida, fermandoci pero al Monte Runch e al Valsecca, in quanto il vento freddo e fastidioso e l innevamento gia parzialmente presente sulla cresta verso il Piz di Mede ci hanno fatto desistere dalla prosecuzione. Alla partenza, lasciata l auto al tornante di quota 1150 circa, anziche seguire il sentiero ufficiale, abbiamo provato a raggiungere la Maina di Mont tramite la ripida pista inerbita che parte proprio dal tornante ed � segnalata con tratteggio nero sulla Tabacco ? sconsigliabile, in quanto il tracciato ben presto si perde, e alla fine abbiamo dovuto affrontare direttamente il ripido bosco, intercettando il sentiero CAI 152 piu su della Maina. Per il resto abbiamo seguito il segnavia CAI, su mulattiera comoda e senza alcun problema. Solo la salita alle due cime avviene su facile cresta erbosa. Dal Valsecca siamo ridiscesi per il crestone sudovest sino alla panoramica delle vette e poi siamo rientrati verso l accogliente Casera Glaretz, dove abbiamo trovato un po di riparo dal vento. Ritorno all auto passando per la Maina di Mont. Escursione tranquilla e breve, ma soddisfacente e molto panoramica da Casera Glaretz in su. Mandi a tutti!
Messaggio
12-06-2020 22:04
loredana.bergagna loredana.bergagna
Tocca a me inaugurare questo spazio con l'escursione di oggi, la scelta della giornata non è stata certamente delle migliori, lavori in corso lungo la Panoramica delle Vette, nebbia ad ondate che ha fatto solamente immaginare il panorama e dopo la pioggia ovviamente erba bagnatissima. Il percorso non presenta difficoltà oggettive, le tracce sono del tutto evidenti, solo un paio di incertezze in discesa dal Piz di Mede dovute alla scarsa visibilità e attenzione al tappeto di escrementi particolarmente scivolosi, in breve il sentierino ritorna evidente, campanacci sopra il laghetto di Crasulina, sono le placide pecore di inizio stagione. Comodo rientro lungo la pista inerbita, qualche folata di vento spazza momentaneamente la nebbia, mucche al pascolo sui verdi che scendono dal monte Valsecca; per non far dispiacere a nessuno salgo al monte Runch, ometto e nebbia, sopradiche gocce di pioggia mi fanno affrettare il passo.
Login
Iscriviti Password dimenticata ?
Nome:
Password:
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva