il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 100 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNatura
Commenti  ->  Visualizza tutti i commenti

Elenco commenti

Guarda (monte) - Skutnik
N. record trovati: 7
Messaggio
04-11-2021 11:39
sandra.sentierinatura sandra.sentierinatura
29/10/2021. Ho ripercorso anche quest'anno la cresta del Guarda partendo dal parcheggio prima di Casera Coot (posizionamento di un'auto).
Per non ripetermi rispetto al commento precedente, aggiungo che pochi metri sotto la cima del Guarda arrivano, gradite, lievi folate di brezza tiepida ad annunciare l'arrivo al sole. Fare poi attenzione all'esposizione sui ripidi pendii verdi sui quali si muove il tracciato. Ci sorprendono alcune fioriture di ginestre sui pendii meridionali poco prima del Nische, decisamente fuori stagione. Concludiamo con la discesa alla valle di Uccea nei pressi di S.Anna, dove era stata posizionata una seconda auto con la quale tornare al parcheggio della mattinata.
Messaggio
01-11-2020 18:33
sandra.sentierinatura sandra.sentierinatura
31 ottobre. Percorsa la cresta dal Guarda a Sella Carnzza.
Ottima visibilità con scarse velature, temperatura mite.
Questo percorso prevede il posizionamento di due auto ai punti di partenza e di arrivo: al parcheggio sotto Casera Coot e a Sella Carnizza presso l'attacco del CAI 731. Questa operazione, vista la lunghezza oggettiva dellla strada e i tornanti stretti e ripidi, implica diverso tempo.
Raggiunta la casera Coot (che resterà al buio fino a mattina inoltrata) saliamo in ombra sulla cima del Guarda (circa 600 m. di salita). la visibilità eccezionale regala un ottimo panorama. Da qui in poi si è sempre al sole fatta eccezione per brevi tratti in cresta sul filo a nord.
Poi ci si merita gli ampi orizzonti della traversata di cresta che prosegue a volte sullo stretto filo, a volte su sentiero più comodo, con saliscendi. Dalle praterie di quota entriamo più in basso in macchie di bosco già secco. Tralasciamo le cime del Chila e dello Stregone e dai ruderi di casera Nische scendiamo alla sella Carnizza. Cartellonistica nuova.
Sebbene prevalentemente in discesa, alla fine questa traversata (compresa la salita al Guarda) totalizza poco meno di 900 metri di dislivello e 13,5 chilometri.
Diversi escursionisti incontrati e diverse auto parcheggiate in val Resia agli attacchi dei sentieri: una giornata evidentemente all'insegna dell'escursionismo.
Messaggio
25-06-2016 19:23
ectorus ectorus
Salito ieri partendo da Uccea. Sentiero ok fino a cas. Caal. Dopo, fino al bivio con il 731, l'erba alta nasconde i segnali posti a terra, ma resta comunque, per il momento, ben individuabile. Dal bivio alla cima del Guarda....una favola.
Buona vita a tutti
Messaggio
30-12-2015 23:43
roberto.fabbro roberto.fabbro
Escursione,con la variante di salita da Uccea....splendida giornata, un pò freddina la partenza 03 gradi negativi, ma ci pensa subito a scaldarci il ripido sent.733..sempre impeccabile,con solo qualche chiazzetta ghiacciata sul sent 731 in cresta.Solitari testimoni in cima di un panorama supremo,scaldati da un raggiante sole ,impegnato a sciogliere la spessa brina.Al rientro l'incontro con quattro esc.saliti sul Plagne, il passaggio alla Casera Caal occupata da giovani,per festeggiare l'arrivo del nuovo Anno.....A .!!!! mi dimenticavo...Buon Anno a tutti gli esc. Mandi.
Messaggio
22-09-2015 17:34
cjargnel cjargnel
Escursione effettuata nuovamente ieri 21/09/15 con ottima giornata. Parcheggiata l'auto a quota 810mt. nel piccolo ma comodo spazio che fronteggia l'inizio del 731 e per pochi mt. coincide con la carrareccia che sale verso Beza. A Berdo di Sopra su verso il Biv. Costantini e da quì la traversa fino al Guarda per poi scendere con il 741 alla malga Coot e rientro all'auto. Percorribilità complessiva ottima salvo quel paio dei soliti brevi smottamenti che richiedono solo un po' più di attenzione in un tratto della traversa. Il bosco comincia a mandar segnali d'autunno e la temperatura in cresta, pur gradevole, è piuttosto fresca. Panorama molto buono dalle cime Dolomitiche alle Giulie e fino al mare verso sud. Spicca, come sempre, il turchese dell'Isonzo. Solo nella tarda mattinata un po' di nuvolaglia innocua ha coperto il Canin fino allo Slebe e cima della Baba Grande rimanendo invece inalterata la visibilità delle altre cime anche molto lontane. Incontrata una coppia di austriaci sul 731 e qualcun altro alla malga. Parafrasando Remarque: "Nulla di nuovo sul fronte...orientale". Buone camminate.
Messaggio
06-07-2014 18:13
paola.mazzolini paola.mazzolini
Anello fatto oggi.Da malga coot abbiamo preso il sen.642 che và verso casera canin per poi prendere il 731 fino al bivacco Costantini.Abbiamo provato a salire alla forcella dell'infrababa grande,ma il sentiero non è più molto visibile e così ci siamo arresi...Presenza di nevaio ghiacciato da affrontare solo con ramponi e picozza!!Quindi abbiamo proseguito col 731 fino al monte guarda e scesi per il 741.L'anello non presenta difficoltà.
Messaggio
16-11-2012 07:42
loredana.bergagna loredana.bergagna
Monte Guarda ma questa volta da Uccea, salito ieri.
E’ un taglia copia incolla di due escursioni già fatte: Monte Caal da Uccea e Monte Guarda da Coritis, un itinerario ideale per questa stagione perché si snoda quasi completamente a solatio. La giornata è splendida, inversione termica, sole e caldo in quota e ad esclusione di sud, panorama estesissimo, Pelmo e Antelao nitidissimi, Tauri innevati. Comodo ed ampio sentiero, sempre ben segnalato e ben tenuto, incrociato una coppia di escursionisti accompagnati da Argo, furbo cagnone che sa ben fare gli occhi dolci per mendicare un bocconcino.
Login
Iscriviti Password dimenticata ?
Nome:
Password:
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva