il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 114 ospiti - 3 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum GPS   Precedente Successivo
N. record trovati: 1
Messaggio

Sentiero 522 Monte Forno

10-08-2014 16.36
domenico.ruoppolo domenico.ruoppolo
Il sentiero 522 per Monte forno si imbocca sulla SS54 poco prima della frontiera slovena, appena superato il muro di cinta della Casa Alpina della Parrocchia di Lignano S.: il cartello CAI indica una percorrenza in 2:30 (850 mt circa). Dopo aver costeggiato sulla destra un caseggiato abbandonato, il 522 attraversa un piccolo nucleo abitato: da qui attraversa un breve tratto all’ombra (un po’ ostruito dai rami bassi degli alberi), lambisce due fienili riducendosi a pista tra l’erba per poi attraversare una zona pascolo delimitata, in sequenza, da tre cancelli. In questa zona , il percorso su sterrato ben visibile, è in leggera salita e punta verso la Slovenia (e,pertanto, guardando la vetta del monte, verso destra). Superato il terzo cancello, il 522 cambia drasticamente rotta inerpicandosi decisamente verso la direzione opposta: il sentiero risulta pulito e facile da seguire anche se presenta tratti talvolta stretti. Continuando la salita si incrocia, all’altezza della Cima Cavallar (1350 mt circa) la carrareccia in pietrisco e battuta che proviene da Fusine in Val Romana e dalla frazione Poscolle: la si imbocca a destra ancora in salita. Dopo circa duecento metri ed un paio di tornanti, il 522 scende decisamente e, dopo aver superato l’incrocio da cui è possibile raggiungere la chiesa della Madonna delle Neve (a sinistra) e la cima del Monte Coppa (a destra), conduce in una piazzola dove si trova una fonte d’acqua, utile per una breve sosta ed il rifornimento delle borracce. Quindi il 522 riprende a salire costeggiando il muraglione della fonte: dopo pochi metri un sentiero posto alla destra del primo bivio che si incontra permette di tagliare alcuni tornanti del tracciato tradizionale del 522. Il sentiero, di facile percorribilità, conduce ad un incrocio a tre vie: arrivati al trivio, si imbocca il sentiero di sinistra e dopo aver superato un piccolo caseggiato che rimane alla propria destra, si rientra sul tracciato tradizionale del 522. In meno di mezz’ora si giunge alla vetta. Prima di accedere al pianoro con il cippo bianco della triplice frontiera bisogna scavalcare un ultimo cancello in legno. Sul pianoro di notano il cippo bianco dei tre confini, il monumento in legno intitolato all’amicizia dei popoli italiano, sloveno ed austriaco e poco distante, in un piccolo avvallamento, una stele di marmo sulla quale è inciso un inno all’amicizia nelle tre lingue nonché un monumento con stele metallica riportante il nome delle squadre dei Vigili del fuoco dei tre paesi che periodicamente si sfidano in gare sportive. Tempo di percorrenza effettivo 1:46. Il ritorno sullo stesso percorso in 1:22.
Traccia GPX: MONTE FORNO SENTIERO 522.gpx
Visualizza la mappa dettagliata
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva