il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 246 ospiti - 3 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 13
Messaggio

Sconti CAI nei rifugi

23-08-2009 00.00
luca.decillia luca.decillia
Avendo pernottato al Rifugio Lambertenghi-Romanin la sera del 15 Agosto, sono rimasto sorpreso il giorno dopo alla nostra partenza quando presentando la tessera come socio CAI mi è stato detto che i prezzi sono uguali per tutti, associati o non.
Come riportato sulla stampa periodica e anche in parecchi siti in internet sono a conoscienza che per quanto riguarda i soci si hanno degli sconti che nel caso del pernottamento sono anche del 50 %.
Non è per una questione di denaro (sono ben felice di contribuire al mantenimento di tali attività), ma quanto per il fatto che mi sembra ci siano degli accordi fra il CAI e i rifugi a livello nazionale. E' la prima volta che questo mi accade (in altri rifugi non ci sono stati problemi). Vorrei sapere se qualcuno di voi potesse darmi delle spiegazioni. Grazie!
Messaggio
24-08-2009 00.00
bruno bruno
Lo sconto è applicato solo nei rifugi del CAI e il Lambertenghi non mi risulta sia del CAI ma di privati. Ciao.
Messaggio
24-08-2009 00.00
luca_di_collina luca_di_collina
Da quanto ne so lo sconto CAI lo fanno nei rifugi CAI, nel sito del Marinelli (SAF - CAI) trovi infatti i prezzi agevolati. Ci sono però rifugi (il Tolazzi per esempio) che non sono CAI ma privati e quindi fuori dalla convenzione.
Il Lambertenghi - Romanin è di proprietà del Comune di Forni Avoltri e penso sia proprio per questo che lì non applicano l'agevolazione.
Mandi.
Messaggio
24-08-2009 00.00
mario-monf mario-monf
La spiegazione non c'è....in realtà ormai i rifugi sono diventati dei piccoli alberghetti con tariffe adeguate....ormai si parla di mezza pensione (non di ricovero e pasto) a prezzi che si aggirano sui 50 € circa a persona...e poi si lamentano che sono poco frequentati. Io ho fatto un calcolo che se volessi passare una notta (UNA) in rifugio con la mia famiglia mi vanno almeno 200 €...
Messaggio
24-08-2009 00.00
daniele osôf daniele osôf
in effetti molti rifugi si stanno "privatizzando" o altri, come ad es. il rifugi Gilberti, si stanno "declassando" per diventare alberghi a tutti gli effetti... in realtà, se volessero potrebbero tranquillamente istituire due prezziari, uno per soci CAI e uno per non soci, come fanno tanti esercizi commerciali di articoli sportivi di montagna, o di librerie che vendono libri o cartografia di montagna (addirittura si ottiene uno sconto del 10%)... forse sta in NOI soci proporre la problematica alle nostre sezioni e trovare un accordo con i rifugi "privati", in caso di mancato accordo si può sempre boicottare i consumi e pernottare nei rifugi che sono disposti nei confronti dei soci CAI, parliamone, mandi daniele
Messaggio
24-08-2009 00.00
Luca Ch Luca Ch
il lambertenghi è privato e quindi fa i prezzi che ritiene opportuni. nei rifugi di proprietà delle sezioni cai i prezzi sono suddivisi in soci e non soci come da tabella. solitamente il mangiare non viene scontato, a meno che non si tratti del piatto alpinistico e di the acqua, colazione. i prezziari sono sul sito cai
Messaggio
24-08-2009 00.00
luca.decillia luca.decillia
Per avere conferma ho visitato il sito dell'Assorifugi e ho trovato che per ognuno c'è un proprietario che non sempre è il CAI, alcuni sono di proprietà dei comuni e altri di società private. E di conseguenza ci sono tariffe diverse. Per me è proprio una novità, visto che pensavo che almeno i rifugi di tipo alpino (non quelli escursionistici raggiungibili con rotabili) fossero tutti di proprietà del CAI. Grazie a tutti per le preziose ed utili risposte!
Messaggio
24-08-2009 00.00
Fabrizio Fabrizio
In parte è vero ma non è neanche giusto sparare nel mucchio, ci sono ancora decine di rifugi gestiti da veri amanti della montagna dove se sei socio dormi per meno di 10 euro, mangi benissimo e puoi passare giornate molto piacevoli.
Messaggio
24-08-2009 00.00
manny manny
si ma alla fine sto CAI cosa potrebbe dare ai rifugi privati?
lo stemma da appendere e le bandierine?
bisogna proporre qualcosa che giovi a entrambi le parti altrimenti il privato ti fa il dito!!!...qui si parla solo di imporre, minacciare boicottare.....! il sito parla di escursionismo e non di attività commerciali che dovrebbero o non dovrebbero.
SE il prezzo piace ben e se no, si va da una'altra parte.
Parliamo di escursiosnismo va che è meglio!
Messaggio
24-08-2009 00.00
Giulio TS Giulio TS
Se il rifugio è un rifugio privato e non CAI non si possono pretendere sconti altrimenti devono comunque esserci delle differenze di prezzo sul dormire e si deve avere la possibilità di mangiare una pastasciutta o un minestrone a prezzo scontato (solo come soci ) tutto il resto è a prezzo pieno salvo buona disponibilità del gestore ! E' vero che in giro ci sono gestori che spingono la mezza pensione ma e anche vero che ci sono gestioni scrupolose e disponibili . Personalmente ho lavorato al Galassi in dolomiti la cui gestione è completamente a base volontaria e posso assicurare che il pernotto soci viene10€ non soci 20€ minestra o pasta soci 5,50€ non soci 7€ e che i soci giovani pernottano a 5€ . Alcune volte abbiamo diviso la nostra fetta di dolce con gli ospiti del rifugio offrendola gratuitamente quindi non tutte le gestioni sono uguali ! Ricordiamoci inoltre che la giornata tipo di un gestore inizia alle 6 e termina alle 23/30 e che spesso e volentieri si mangiano dei buoni piatti . Per contro ci sono escursionisti che non consumano nemmeno un caffè mangiano li nei pressi e poi lasciano i propri rifiuti nel cestino del riugio . Ciao e buone escursioni !
Messaggio
25-08-2009 00.00
walter walter
al Rifugio Lambertenghi, pur non essendoci la riduzione per i soci del Cai (ed io lo sono), ho pagato la mezza pensione come in un rifugio CAI dove mi era stato applicato lo sconto.

Saluti a tutti e buon proseguimento!!!
Messaggio
25-08-2009 00.00
Ivan M Ivan M
Rifugi come il Lambertenghi non sono associati CAI ma all'Assorifugi, un'associazione di gestori di rifugi.
Messaggio
26-08-2009 00.00
daniele osôf daniele osôf
io parlavo di accordi tra le parti, in questo caso tra CAI e Assorifugi e/o rifugi privati
il Cai da parte sua, già segna e tiene puliti i sentieri di accesso ai rifugi e da li verso le cime, inoltre potrebbe dar visibilità a questi rifugi in ambito regionale, nazionale e, per reciprocità, in ambito internazionale
dal dibattito, mi sembra che la necessità di proporre qualcosa, sia da fare a vantaggio degli escursionisti (di conseguenza, accordi tra CAI e Assor.) e magari un esempio da parte tua, potrebbe essere recepito favorevolmente dalle due associazioni.
Commercialmente (=economicamente) io preferisco, sia rifugio o venditore di articoli alpinistici, chi mi offre un prezzo vantaggioso (purtroppo non sono Bill Gates)
infine, come socio CAI e come reggitore di sottosezione CAI, sarei ancor più appagato, se i miei sforzi a livello volontaristico, trovassero un riscontro in qualche, seppur modesta, agevolazione... fa sempre piacere essere partecipi di un sodalizio se poi il sodalizio ha riguardi per te
tutto questo per un miglior escursionismo e per rientrare a casa con un buon ricordo della camminata e dei rifugi, mandi daniele
(p.s. due anni fa, al rifugio del monte nero ho pagato 18 euro per tre bottiglie di acqua da 1,5 l., fate voi!)
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva