il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 98 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 5
Messaggio

forcelle dei Monfalconi

21-03-2009 00.00
bruno bruno
Ciao a tutti, chiedo cortesemente qualche informazione sulle forcelle del gruppo degli Spalti di Toro e precisamente quelle che permettono un passaggio abbastanza agevole tra il rifugio Padova e il bivacco Perugini. Avrei infatti intenzione, in estate, di fare un giro circolare da quelle parti e se per tornare verso il Padova sono deciso a valicare forcella Montanaia, per l'andata non so quale forcella sia la migliore. Ho letto che sono abbastanza agevoli forcella Segnata, forcella dei Giumelli e anche forcella del Campanile. So poi di una cengia che unisce forcella del Campanile con forcella dei Giumelli attraverso Cima Emilia. Se qualcuno mi può aiutare avrà la mia riconoscenza in eterno.
Poi ancora una cosa sempre più o meno in zona, Forcella dei Pecoli è transitabile? L'ho vista tante volte e mi ha sempre interessato ma non mi sono mai deciso a raggiungerla. Ringrazio e saluto.
Messaggio
21-03-2009 00.00
bambinodoro bambinodoro
...Mi sa che ho inviato per sbaglio un solo pezzo (nel caso, IVO PER FAVORE PUOI RIUNIRE?).
Dicevo: lascia perdere le risalite delle Forcelle secondarie (Giumelli e Campanile) che dal versante Padova ci sono un sacco di canali e canalini e rischi di impantanarti alla grande. Poi sono faticosissime, prive di traccia e segnavia ovviamente.
Messaggio
21-03-2009 00.00
marco marco
Ciao Bruno, sono Marco.... ank io da un pò di tempo a questa parte sto pensando ad un giro circolare simile, che passi dal padova al perugini e poi via verso il granzotto. Per quello che ho potuto trovare,la forcella segnata risulterebbe la più agibile,tanto che sulla cartina del parco realizzata dalla tabacco(la puoi trovare in edicola) risulta l' unico passaggio(apparte la forc. montanaia) in quella zona, per andare al perugini.
Per quanto riguarda forcella dei pecoli non so molto, ma se non erro li ci passa sia una sky race, che una scialpinistica(la scialp. dei pecoli). Sulle cartine che ho io nn è segnato niente. Vorrei essereti più utile ma questo è ttt quello che sò.
Mandi
Messaggio
21-03-2009 00.00
bambinodoro bambinodoro
Scusate, ho fatto un gran casino con i messaggi :-(

Visto che interessa anche a Marco riporto circa quello che ho scritto privatamente a Bruno.

I due giri più belli che si possono fare partenza/arrivo al Padova passando per il Perugini sono:

A) Il più lungo, con più dislivello ma più bello:
Rifugio PD, Forcella Segnata, Biv.Perugini, Forcella Cimoliana, discesa
dalla stessa fino al bivio in alta Val Monfalcon di Cimoliana, Forcella
Leone, Biv.Marchi-Granzotto, Forcella Monfalcon di Forni, Rif. PD.

B) Lo stesso percorso, solo accorciando il giro scendendo al Padova direttamente da Forcella Montanaia. Viene accorciato di quasi 450 m di dislivello...

Riguardo alle Forcelle:

- Segnata: meglio in salita! Ambiente severo ma segnalata (anche troppo, ci sono anche parecchi spit, a coppie, forse residuo di un soccorso?). Vari tratti su roccette rotte, alcuni m di II°. Attenti ai sassi...e quest'anno alla neve, ad occhio resterà fino a luglio inoltrato nella gola.

- Montanaia: MOLTO MEGLIO in discesa provenendo dal Perugini...Il canalone
ghiaioso che dalla Val d'Arade sale alla Forcella dev'essere un suicidio in
salita (l'ho fatto sempre solo in discesa...). Quest'anno a giugno era ancora completamente innevato...

- TUTTE LE ALTRE FORCELLE SECONDARIE (Giumelli, del Campanile...) è vero che
sono praticabili da entrambi i versanti (molto facili dal versante Perugini da dove si raggiungono in meno di mezz'ora per ghiaie...spesso con difficoltà alpinistiche dal versante N, diffida della guida Berti) lasciale perdere se non conosci MOLTO BENE il posto. Questo perchè, dal versante Rif. PD, ci sono una marea di canalini che sembrano salire in direzione delle cime e delle forcelle, ma spesso (oltre ad essere ravanate IMMANI senza segni ne traccia su ghiaie fini) si perdono poi contro le pareti e scopri che dovevi imboccare magari un altro ramo del canale...Senza contare la possibilità di crolli che in quei canaloni sconvolti esiste sempre, come nel caso della gola che dal Pordenone porta a Forcella Pia ad esempio...
Messaggio
23-03-2009 00.00
chripell@gmail.com chripell@gmail.com
Confermo quanto già detto. Un bellissimo giro per conoscere quel ambiente è salire dal rifugio Padova forcella Segnata (selvaggia e impressionante per com'è incassata ... purtroppo un po' rovinata da dei maniaci dello spit ... passaggini non oltre il secondo), arrivati al Campanile magari salire Cima Emilia che non oppone che un passaggio di primo superiore prima della cengia che porta al canalone di salita (attenzione perché sporco) e discesa da Forcella Montanaia per vedere il bellissimo Cadin d'Arade.
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva