il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 155 ospiti - 1 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 7
Messaggio

Monte Cjampon

30-01-2004 00.00
Matteo (VE) Matteo (VE)
Ciao Ragazzi, grazie mille per avermi comunicato la vostra esperienza ed i vostri consigli. Veramente non ho parole. A riguardo di questo monte io sono solito attaccarlo da Forcella Foreador. Le difficoltà, oltre alla ripidità dei primi strappi, sta dopo il passo della Signorina. Due delle tre volte che ho provato, mi sono fermato poco dopo la fune di acciaio di quel passo. Le condizioni che ho trovato sono sempre state abbastanza avverse a dire il vero. Tuttavia, dopo il letargo invernale sono sicuro di riprovarci, magari con qualche sigaretta di meno ed un po' di allenamento mirato. Se a qualcuno del sito fa piacere ho qui delle ottime foto che illustrano il tratto precedente al passo della Signorina. Grazie di cuore per le vostre info. Spero tanto che un giorno ci troveremo su questa vetta a contemplare il silenzio.
Messaggio
30-01-2004 00.00
giorgiobraidotti@tin.it giorgiobraidotti@tin.it
Dove sono le foto? Cosa intendi per condizioni avverse?
Un cordiale saluto G.B.
Messaggio
31-01-2004 00.00
Al e El Al e El
Matteo sei un bugiardo,quel giorno che sei andato sul Chiampon ceravamo anche noi!!!!!!!!IL SOLE SPACCAVA LE PIETRE.
Altro che condizioni avverse..........Ma a chi la racconti........
Per la tua prossima "spedizione" tieni in considerazione la mutera di Colfrancui.
Un saluto dai tuoi amici Al e El......Questa primavera il Chiampon lo facciamo assieme.
Messaggio
02-02-2004 00.00
Gianluca Spizzo Gianluca Spizzo

ciao Matteo

io il Chiampòn non l'ho mai fatto, anche perché magari sono un fifone, e non me la sono sentita di attraversare il passo della Signorina... e le tue descrizioni non fanno che accrescere questa mia fifa..:-)

comunque, se le condizioni pisco-fisiche non sono al meglio, ti consiglio la mia versione 'light' della catena del Chiampòn: parti dalle sorgenti del Torre (Udine-Tricesimo-Tarcento, poi segui le indicazioni per l'alta Val del Torre), lasci la macchina alle Sorgenti del Torre e prosegui verso il plan di Tapou e la casera Tasaòro. Il percorso è descritto anche su Sentierinatura (basta che tu inserisca nel toolbar delle Ricerche il nome Cuel di Lanis), solo che nel tratto terminale NON vai verso il Postoucicco, ma verso il Cuel di Lanis.
Arrivato in cima, puoi seguire tutta la cresta sommitale della catena, lungo l'Alta Via CAI Gemona. Io non l'ho percorsa tutta fino al Chiampòn, ma non ho mai trovato difficoltà soverchie e tratti attrezzati: occorre solo occhio e passo fermo, e la vista è splendida.

ciao, Gianluca
Messaggio
02-02-2004 00.00
Gianluca Spizzo Gianluca Spizzo

dimenticavo un' ultima cosa: l'ulteriore vantaggio del Cuel di Lanis è che sei costantemente sul lato Nord della montagna, quindi puoi farlo senza problemi anche d'estate (io l'ho fatta nel giugno 2001). Ora invece è completamente sommerso dalla neve. Unica controindicazione: sembra che quella zona sia particolarmente infestata da zecche d'estate (io sono andato bardato fino al collo fino al tratto sommitale).

... mi scuso con la componente 'hard' del forum (vedi Pes...:-)) per queste mie proposte da pensionato, ma come dissi una volta, la montagna è bella perché è godibile a ogni livello, dal nonno allo scalatore dell' Annapurna e del K2.

ciao e buone montagne a tutti, Gianluca
Messaggio
09-02-2004 00.00
Matteo (VE) Matteo (VE)
Salve Ragazzi,
Scusate se torno su questo argomento. Vi ringrazio tutti in quanto siete stati gentilissimi a rispondere e darmi i vostri consigli anche nel privato conle email dirette. Mi sento di segnalare un appunto, molto breve ma significativo. Ho ricevuto una risposta critica, il che é plausibile associandosi ad un Forum dove è permessa la pubblica conversazione a distanza. Tuttavia non voglio e non vorrei che altri utenti utilizzassero questo strumento a scopo personale e/o di offesa nei confronti dei singoli. Le regole sono chiare e credo che siano anche pubblicate nel sito. Pertanto solleciterei gli anonimi critici ad usare gli indirizzi privati per certe comunicazioni mirate. Mi fermo qui, altrimenti commetto lo stesso errore dei due buontemponi che hanno risposto ad un mio messaggio il 31/01.
Ringrazio personalmente IVO, Giorgio Braidotti, dmt e G. Spizzo per il loro bagaglio di esperienza che hanno voluto condividere durante il periodo della mia adesione. Non me ne vogliate se da oggi in poi mi limiterò a fare il "forumista" passivo, guardandovi semplicemente.
Un consiglio agli "anonimi esperti", la montagna é come il forum di questo sito: aperto a tutti, bravi e non, alpinisti e non. Comportatevi come i gentili appartenenti alle varie categorie di appassionati di questi luoghi: non gettate i vostri rifiuti lungo il sentiero, ovvero, non gettate la prima cosa che vi passa per la testa nel forum.
In attesa del disgelo, vi auguro buone camminate a tutti.
Grazie SENTIERI E NATURA.
Messaggio
10-02-2004 00.00
Gianluca Spizzo Gianluca Spizzo
ehi ehi, Matteo, non ci priverai mica delle tue domande sul Chiampòn??

guarda che i forum sono pubblici, e in quanto tali trovi un po' di tutto: ma noi che siamo abituati alle altezze dei monti non ce la prendiamo per questo, no?

oggi a PD c'è una giornata splendida, vedo le Pale di S.Martino, stupendo...

ciao a tutti, Gianluca.
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva