il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 77 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 4
Messaggio

accampamento

09-04-2008 00.00
marco marco
ciao a tutti, ho provato a informarmi un po in giro ma non sono ancora riuscito a capire dove posso e dove non posso accamparmi con la tenda. penso ci sia qualche legga in merito. per caso voi sapete qualcosa?
Messaggio
09-04-2008 00.00
fulvio fulvio
Ciao. Se intendi accamparti qui nelle montagne friulane credo proprio che tu non abbia davvero nessun problema.
Io sono anni che vado in giro a passare qualche week end in tenda e ti diro' che non ho mai trovato divieti specifici... magari mi sbaglio, ma proprio l'ultima volta ( Agosto 2007 ) mentre piantavo la mia tendina sopra Cason di Lanza è passato anche uno della Forestale con il quale ho chiacchierato molto e del fatto della tenda non mi ha detto assolutamente niente, anzi mi invitava a tornare anche in altri posti un po meno visitati di quella zona. Mandi
Messaggio
09-04-2008 00.00
Andrea P Andrea P
In realtà il divieto di campeggio implicherebbe che tu ti fermassi parte della giornata con tenda, sedie etc.
Ma se tu bivacchi ovvero metti un sacco a pelo o una tenda per dormire e appena sveglio fai lo zaino e parti, sfido chiunque a dirti qualcosa... Un posto riparato per dormire non si nega a nessuno ;-) (applicazione della legge all'italiana) Ciao, Andrea
Messaggio
09-04-2008 00.00
vincenzo vincenzo
La discriminante è lo scopo del trovarsi fermo in un certo luogo
Bivaccare è un'azione provvisoria limitata nel tempo e precaria nella struttura: tenda appoggiata la sera e ritirata la mattina...e via andare! In pratica è una pausa durante il cammino, e nessuno, neppure la legge, può negare un attimo di riposo o un riparo al viandante o al pellegrino.
Accamparsi richiede la creazione di un "campo", che può essere anche costituito da una sola struttura (una tenda), ma è finalizzato al soggiorno più o meno prolungato non necessariamente utilizzando particolari strutture. La ratio del divieto di campeggio sono i possibili problemi igienici che potrebbero crearsi.
Ovviamente il comportamento di chi si dedica a queste attività e la distanza da strutture turistiche normalmente influenzano direttamente la tolleranza degli addetti al controllo.
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva