il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 172 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 16
Messaggio

Moto cavalcata delle Alpi Carniche !

11-06-2014 01.29
GiulioTS GiulioTS
Navigando in rete mi sono imbattuto in un video inerente
la motocavalcata delle Alpi Carniche che verrà effettuata il 21 e 22
giugno ad Ovaro . Dateci un occhiata il tutto mi sembra veramente in sintonia con l' ambiente che ne dite ?? Ma chi concede le autorizzazioni per eventi del genere ?? Andate su Youtube e poi cercate : Motocavalcata delle Alpi Carniche 21/ 22 giugno 2014 e traete voi le conclusioni !
Messaggio
11-06-2014 10.03
michele.furlan michele.furlan
Credo che per i partecipanti questa manifestazione sia un gran divertimento. Un po' meno per la fauna selvatica e per tutti noi che amiamo la pace e tranquillità della montagna.Da qualche parte devo aver letto che il passaggio delle moto serve a rimarcare i sentieri........
Messaggio
11-06-2014 15.34
alessio2061 alessio2061
la Commissione Sentieri e Opere Alpine del CAI FVG segnala che i sentieri CAI interessati da danni causati da moto e mountain bike saranno dismessi, cioè da parte dei volontari CAI non verrà più fatta alcuna manutenzione, le conseguenze si vedranno(purtroppo ) nel breve futuro.
Messaggio
11-06-2014 22.01
luciano.regattin luciano.regattin
Dal sito della motocavalcata http://motocavalcatemoctus.altervista.org/blog/motocavalcate-moctus/motocavalcata-delle-alpi-carniche-21-e-22-giugno-2014-ovaro-zoncolan/ "Sono attesi centinaia di piloti-turisti su moto da enduro per una manifestazione non competitiva aperta a tutti gli appassionati delle due ruote in “fuoristrada”, (...) con l’obiettivo di far conoscere le Alpi Carniche passano attraverso sentieri, mulattiere, malghe, rifugi ed agriturismi, con la possibilità di pranzare in alta quota ed acquistare prodotti tipici di questa splendida zona alpina". Come l'eliski, la musica ad alto volume in alta montagna (domenica scorsa ai Piani del Montasio, musica da discoteca sparata ad alto volume proveniente dalla malga sotto al rifugio, pazzesco) "tutto quello che passa ingrassa" dice un vecchio proverbio, la Natura può aspettare...
Messaggio
12-06-2014 09.01
marcocar marcocar
Imbarazzante. Imbarazzante come chi concede simili autorizzazioni. Imbarazzante (mi spiace per loro) come le poche aziende che sponsorizzano l'evento che contribuisce a deturpare i luoghi che ne hanno dato alla luce proprietari e dipendenti. Imbarazzante e fastidioso per chi non verrà a sapere dello pseudo evento e si ritroverà quel giorno ad aver programmato una gita nella zona, magari con dei bimbi al seguito che verranno disincantati dal frastuono dei motori. Imbarazzante e beffardo sarà vedere che i promotori dell'evento non saranno coloro che risistemeranno i sentieri dopo averli danneggiati.
Messaggio
12-06-2014 10.17
alberto.ruan alberto.ruan
Io non me ne intendo di leggi in materia, ma credo che in Lombardia, in una situazione simile con l'aiuto del Cai nazionale e di un buon avvocat, gli abbiano piantato una causa con i fiocchi e se non ricordo male l'anno pure vinta. Quindi se magari tra di noi ci fosse un avvocato battagliero e ambientalista....
Messaggio
12-06-2014 13.36
giorgiaf giorgiaf
Io sono agghiacciata da quello che ho visto,sui video in rete...inadatto ai luoghi,pericoloso x l'escursionista ignaro di passaggio...peraltro cercavo pure una indicazione del percorso previsto(tappe,sentieri,etc) x capire cosa andranno a devastare(xkè questo é quello che faranno...).
In modo molto cattivo mi auguro solo che ci sia tanta tanta pioggia qst we,in modo che ci siano meno partecipanti possibile!
E cmq di base é sbagliato che vengano concesse le autorizzazioni....non é così che si fa crescere la montagna...così la si ammazzq
Messaggio
14-06-2014 09.37
ivan71 ivan71
Buongiorno a tutti, sono nuovo iscritto, ma davvero triste nel leggere che la montagna viene maltrattata dei mezzi e motore per delle sciocche competizioni o eventi.

Credo che il modo migliore per mettere i bastoni...tra le ruote... sia di metter i bastoni tra le ruote...!!!

Quindi troviamoci tutti assieme nei sentieri dove si svilupperà questa manifestazione, in maniera pacifica, e camminando, impedire ai motociclisti di fare libere scorrazzate.
Vedrete che se ne tornano a casa, perché questo genere di "sportivi" piace correre e sgommare sulla terra, cercando il pericolo.
La montagna è libera e i sentieri sono di tutti, quindi siamo tutti liberi di star in mezzo al percorso...
Messaggio
14-06-2014 11.04
GiulioTS GiulioTS
Ciao Ivan magari si potesse ! Non penso sia così facile
come pensi ! Di solito in queste occasioni si hanno chiusure di
strade ,sentieri , servizio d'ordine da parte della protezione civile
presenza di forze dell' ordine . Quindi alla fine se in qualche modo si riuscisse a mettersi sul cammino di questi signori non è detto che non ti beccchi qualche denuncia per aver interrotto una manifestazione regolarmente autorizzata . Quello che è assurdo secondo me è che se tu in inverno risali con gli sci o con le ciaspe i bordi di una pista da sci ti becchi la multa mentre per eventi del genere hai pure il permesso dell' autorità comunale . Inoltre è triste sapere che ad eventi del genere partecipano pure soci del CAI
Messaggio
14-06-2014 14.24
giuseppemalfattore giuseppemalfattore
Nei Soci C.A.I puttroppo ci trovi di tutto, io personalmente ho avversità per i bracconieri, e in alcuni casi sono anche dirigenti, ve ne rendete conto in alcune società dove i sentieridi loro perinenza sono poco curati , il mio non è un pregiudizio !!!
Messaggio
17-06-2014 11.01
alessio2061 alessio2061
i sentieri CAI "poco curati" sono causa del fatto che purtroppo manca gente volontaria disposta a fare i lavori di manutenzione, io lo faccio da 12 anni e non me l'ha ordinato il medico come si suole dire; siamo una razza in estinzione e penso sia giusto ogni tanto fare qualcosa anche per tutti quelli che non hanno mai il tempo.... da dare agli altri.
Messaggio
17-06-2014 12.28
giuseppemalfattore giuseppemalfattore
Caro Alessio 2061, sei meritevole di plauso, anchi'io dal 2006 pulisco volontariamente sentieri del C.A.I, uno di questi è l'851, e ti renderqai conto di come è curato, nella mia precedente osservazione mi riferivo ad alcuni sentieri che pur ripetutamente segnalati a chi di dovere per manutenzione, sono stati abbandonati, vedi cresta del Valcalda o da casera teglara fino al Valcalda, Monte frascola , non penso che manca personale ..perchè è una sottosezione di quasi 300 elementi , ma di volontà esplicita di tenere questi sentieri poco curati, so benissimo che sono poco i volontari, 3 per il ciaurlec di cui due assidui, io personalmente quest'anno ho fatto fatica a iscrivermi alla mia sezione per questi motivi citati sopra, (l'ho fatto solo per il compianto socio Vittorio, che mi ha infuso entusiasmo), ma per le delusioni e il scarso impegno. Metti pure che i materiali me li sono comprati di tasca mia, dalle cesoie, al tucano ecc ecc, da quest'anno sono un cane sciolto , mi offro volontario per qualsiasi sezione, purchè i responsabili siano persone serie e moralmente intergerime. Segnalo perchè ho avuto l'onore di conoscere uno di loro quelli della sezione di Moggio Udinese, e lo straordianario lavoro dei loro volontari è sotto gli occhi di tutti, mandi !
Messaggio
17-06-2014 13.17
giuseppemalfattore giuseppemalfattore
correggo 850 e non 851!!
Messaggio
17-06-2014 22.44
ivan71 ivan71
carissimi giuseppe e alessio, avete la mia stima, perché ammiro la passione e la costanza che persone come voi mettono nel tener pulito e fruibile un sentiero di montagna.

Sono valori che cerco di insegnare ai miei figli, prendendo esempio da tutti quelli che nel sacrificio del proprio tempo libero, dedica parte della vita alla comunità e al altruismo.

Non mollate mai. ivan
Messaggio
25-06-2014 14.31
alessio2061 alessio2061
eh.... "non mollate mai", non siamo mica eterni; adesso tocca a voi. Non in cerca di gloria ma di persone che possano dare agli altri quello che abbiamo ricevuto da chi c'era prima di noi, sinceramente stanco di combattere contro i mulini a vento e deluso da molte persone (anche da non soci CAI)e triste nel constatare in modo più generale che questi sono i tempi in cui viviamo dove c'è troppo egoismo e poco altruismo e queste sono le persone con le quali ci relazioniamo, positivo sarà il momento quando chi ci legge ora si attivi e si dia da fare per dare a tutti un domani migliore, se ogniuno desse un po' del proprio tempo agli altri senza nessun tornaconto vivremmo tutti meglio, ora o mai più, dipende da tutti noi.
Messaggio
25-06-2014 15.32
giuseppemalfattore giuseppemalfattore
Alessio belle parole, condivido in pieno , il bello del volontariato è dare rimanendo anonimi , vedere solo la mano di chi si offre ma non è sempre possibile, spesso vedi solo i cognomi di chi raccoglie i meriti per molteplici motivi l'anno scorso lanciai l'idea di adottare un sentiero e dopo un iniziale entusiasmo spuntarono fuori come funghi personaggi solo polemici. Bisognava chiedere a destra, poi a sinistra ,la storia delle cassette dei libri di vetta, ecc ecc. Morali e moralismi, poi mi chiedo quanti sanno che gli ometti non si alimentano da soli ma servono le nostre caritatevoli mani, come creare altri ometti ove ve ne fosse l'esigenza; che spostare un ramo che intralcia un sentiero è una buona azione o sbarrare una finta traccia, che integrare una biro o un libro di vetta non è una spesa che ci rovina; che è cosa buona e giusta e non rovina la nostra reputazione portarsi al seguito sacchetto in plastica dove mettere le proprie immondizie e magari qualcuna trovata lungo il percorso. Per quanto mi riguarda, la manutenzione dei sentieri è una fede , o ci credi o non ci credi, non puoi obbligare nessuno quindi quando percorriamo un sentiero poco curato c'è da valutare se la sezione responsabile lo ha dismesso, se ha pochi volontari (sezione ha dai 20 ai 30 sentieri), o se ci troviamo dentro un parco o riserva e non è più richiesta la manutenzione , o le diverse politiche ( o interessi )sulla manutenzione da sezione a sezione CAI. Chi volesse contribuire a tal servizio può chiedere alla propria sezione di appartenenza .La montagna ve ne sarà grata e anche gli escursionisti .Mandi
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva