il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 56 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 4
Messaggio

Semide

26-09-2013 15.45
Fabri.zapabombe Fabri.zapabombe
Salve a tutti, sono un nuovo utente!
Sono stato spinto ad iscrivermi su questo forum, dove ho attinto alle proziosissime
informazioni che riguardano il tracciato che porta alla Semide, pensando cosi'di
sdebitarmi dandovi le ultime news riguardanti la sua percorribilita', soprattutto
dopo il furioso incendio di luglio che ha colpito l'accesso dalla val Raccolana.
Per quanto riguarda la salita dalla val Dogna, non ho niente da aggiugere alla
relazione di "raffa.ucci":bolli a profusione fino alla forcelletta d'uscita(vedi foto),
tutta a destra rispetto a quella della Puartate.
Allegato: Forcella di uscita.JPG
Messaggio
26-09-2013 15.47
Fabri.zapabombe Fabri.zapabombe
Per quanto concerne la discesa in Raccolana,altra scarica di bolli rossi che basta seguire
senza esitazioni fino a poco prima di giungere agli stavoli Sbrici,dove, alcuni di questi,
scendono in un canale roccioso che confluisce piu'avanti in quello del Rop e bruscamente
s'interrompono(l'autore deve essersi accorto dello sbaglio!?).
In realta' bisogna mantenersi sempre alti e continuare lo stesso traverso, infrattandosi
per un attimo nella vegetazione, e ripigliandone dopo poco la continuazione.
Arrivati in "zona stavoli", comincia l'orrore: il canalone di discesa che porta al
torrente Scala e, da li a poco al sentiero cai,risulta completamente arso.In un paesaggio
spettrale,si scende driblando i moncherini carbonizzati degl'alberi su un terreno reso nero
dalla fuliggine.Il pendio sembra ora davvero instabile,tale da far prevedere negl'anni
a seguire, probabili smottamenti a seguito delle piogge.Qui i bolli non si vedono, ma la
traccia e' ancora evidentissima.
Altro di significativo non ho da aggiungere, se non ringraziare tutti quelli che hanno
contribuito a reperire questo vecchio sentiero, di cui avevo sentito parlare gia' dal
'97, anno in cui l'avevo inserito nei miei "desiderata"e che non avevo potuto ancora
compiere,causa le scarse informazioni di cui ero in possesso.
Stando al libretto della forcelletta,i miei amici ed io,siamo stati i primi ad effettuare
il percorso dopo l'incendio,in 10.30 h(pause comprese) fino a Patocco(il 22/09/2013).
Allegato: Discesa dai Sbrici.jpg
Messaggio
06-10-2013 17.25
Pietro_Casarsa Pietro_Casarsa
Buongiorno,
Nelle notizie riguardo la percorribilità della Semide parli di un sentiero che si interrompe nel canalone roccioso del Rop. Nel mio piccolo, l'ho percorso in salita quel percorso "interrotto", vedi Sul forum "le Vostre relazioni". Per caso hai trovato ancora gli ometti che avevo lasciato?
Hai trovato anche bolli Rossi nel versante di Dogna?? Ma chi si è cosi premurato di Rovinare un bel percorso selvaggio? L'ho percorso nel 2010 facendo l'anello da Patoc e di bolli neanche l'ombra.
Complimenti per la riuscita del giro
Messaggio
07-10-2013 22.21
Fabri.zapabombe Fabri.zapabombe
Buongiorno,
si tratta di un canale sotto al Ciuc di Vallisetta, piu' in alto e laterale quindi a quello del Rop;come dicevo i bolli si interrompono,
ma ometti non ricordo.Per quel che riguarda la salita da Dogna, come
dicevo,un susseguirsi di bolli rossi che continuano anche sul versante della Raccolana di matrice a me ignota.Capisco il tuo rammarico e mi complimento per la tua salita "pionieristica"!
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva