il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 64 ospiti - 2 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 20
Messaggio

Scout soccorsi...???

19-07-2007 00.00
bambinodoro bambinodoro
Alla radio stamattina hanno parlato di un gruppo di circa 20 persone soccorso e portato fuori da un canalone verso Tolmezzo con ben 5 voli dell'elicottero...può essere o ero ancora addormentato?
Messaggio
19-07-2007 00.00
mako_88 mako_88
Da quello che ho sentito ai telegiornali i ragazzi facevano parte di campeggi organizzati nelle colonie a forni di sopra e forni di sotto.Sono partiti ieri pomeriggio per un'escursione, e per il ritorno hanno preso una "scorciatoia" dalla quale si sono persi e un ragazzo è scivolato.
questa mattina (mi pare) le squadre di soccorso si sono mosse e li hanno riportati a valle.l'elicottero però è servito semplicemente al ragazzo scivolato (caviglia slogata, niente di grave). fonti tg3 :)
Messaggio
20-07-2007 00.00
cludio cludio
nn ho ancora sentito niente ma se sono fonti tg3 nn ci metterei la mano sul fuoco sulle notizie...
Messaggio
20-07-2007 00.00
bambinodoro bambinodoro
Dal Gazzettino di oggi: "Brutta avventura per un gruppo di scout di Gemona. I 26 giovani, tra ragazzi e ragazze, da pochi giorni avevano raggiunto Forni di Sotto per un campeggio da vivere assieme ai loro capi. Erano poi partiti alla volta del monte Masons, ma ad un certo punto del percorso si sono persi: senza attrezzatura ..." ma c'è anche sul Messaggero (foto in prima pagina) visto che al TG3 non credi...
E' sempre la stessa storia, e poi non dite che è facile lanciarsi contro gli scout!
Messaggio
20-07-2007 00.00
Giuseppe Giuseppe
Dico la mia: sono stato scout (anzi, scout lo si è per sempre dopo aver fatto la Promessa e chi è scout sa di cosa sto parlando, ma non divaghiamo) e sono stato sul Masons. Per la precisione il Masons lo passi facendo l'anello di forcella lareseit da Forni di Sotto (vedi anche in questo sito). Scout o non scout perdersi da quelle parti è un po' difficile, direi, dato che il sentiero c'è, è ben evidente. Poi, il Gazzettino parla di "attrezzatura". Sono sempre stato un sostenitore della massima sicurezza in montagna ma davvero non vedo la necessità di "attrezzature" per arrivare al Mason! Se poi hanno preso una scorciatoia... bè, allora sì che non sono proprio esenti da critiche. Secondo me siamo ancora una volta di fronte a notizie incerte, frammentarie, poco precise. Sarebbe bello che uno di loro si facesse sentire in questo forum così potrebbe raccontare davvero come è andata.
Ciao a tutti.
Messaggio
20-07-2007 00.00
bambinodoro bambinodoro
Se ne era già parlato in questo forum e avevo detto la mia quando, a gennaio (io ero in Cima di Valgrande, in Alpago quel giorno e c'era un freddo e un vento cane), qualche genio scout era stato soccorso in braghette corte (ma sono la loro divisa no?) non mi ricordo neanche dove! Non conosco il Masons ma conoscendo la zona di Lareseit più o meno ho idea dell'ambiente. Certo che non serve attrezzatura, ma con attrezzatura mica si intende sempre corda e chiodi! Se il Soccorso Alpino dice senza attrezzatura vuol dire che magari avevano le scarpe da ginnastica...(con attrezzatura io intendo anche dei semplici scarponcini). Ma sapete cosa costa un elicottero (se poi è vero che sono serviti 5 giri in elicottero per recuperarli tutti...) al minuto? Spero se lo siano pagato fino all'ultimo eurino...!!! Se poi come dici te il sentiero è anche ben evidente...
Messaggio
20-07-2007 00.00
luca.deronch luca.deronch
una bella sculacciata e poi ..... ( se qualcuno da piccolo leggeva Walt Disney) ripassare il manuale delle "giovani marmotte".
Meno male che è finita bene, se c'era il tempo di un mesetto fa voglio vedere .
Fantas doprait il sintiment.
Luca d.
Messaggio
21-07-2007 00.00
mako_88 mako_88
il discorso è sempre quello...gira e rigira la pensiamo quasi tutti allo stesso modo, mal informazione e mal organizzazione da parte degli escursionisti. Un articolo del messaggero riferiva dei commenti fatti dagli operatori del soccorso alpino, i quali affermavano che il giro scelto era troppo lungo per i ragazzi più piccoli, e che non era stata fatta una ricognizione del sentiero prima dell'uscita.
Per fortuna si è concluso tutto per il meglio, ma mi chiedo, gli accompagnatori prima di prendersi questa responsabilità erano al corrente di ciò che facevano?
Poi si sa come sono le notizie dei media, da una goccia d'acqua si fa una cascata, però il fatto è comunque successo, e dovrebbe far riflettere tutti.
X fortuna possono continuare tutti a godersi il campeggio tranquillamente :)
Messaggio
21-07-2007 00.00
mako_88 mako_88
non ci metterei la mano sul fuoco che siano a conoscenza dei costi dell'elicottero....molti escursionisti neanche si immagino quanto costi un intervento di soccorso alpino, fino a quando non si vedono recapitare la fattura a casa... è da sciocchi andare a cercarsela per poi spendere cifre di questo genere (a 3 zeri) .Sintiment!!!!!!!
Messaggio
21-07-2007 00.00
cludio cludio
basta pensare che se una notizia non suscita qualche sentimento violento nn rende quindi nn funziona se si dice che una formica si è magiata un topo tutti stanno li a vedere se dicono si è trasportata una bricciola nessunoc i fa caso
Messaggio
21-07-2007 00.00
paolog paolog
Aspetto molto interessante e poco noto a tutti... me compreso.
Chi paga ijn questi casi i costi di un eventuale soccorso e soprattutto dei mezzi impiegati? Mi piacererebbe sapere quali sono le regole. Credo che il 118 sia gratuito in quanto interviene per soccorrere un infortunato, o mi sbaglio?. Ma tutto il resto dei soccorsi, quando si tratta di portare in salvo persone non infortunate....
Qualcuno ha informazioni maggiori, o sa dirmi dove trovarle?
Messaggio
21-07-2007 00.00
bambinodoro bambinodoro
Minimizza sempre caro Cludio...minimizza...spero tu possa sempre minimizzare fino a che qualcuno dei tuoi scout non farà il viaggio in elicottero appeso fuori invece che dentro (e chi sa come funziona il Soccorso Alpino capirà...)...minimizzerai fino a qule punto, poi non credo...
Messaggio
21-07-2007 00.00
bambinodoro bambinodoro
In Friuli se non erro nessuno paga nulla, dovrebbe essere gratuito per tutti, soci CAI e no. So però che in alcune regioni se te la vai palesemente a cercare puoi essere socio CAI o anche il Papa ma paghi lo stesso! E così dovrebbe essere. Anche se se fosse per me gli scout in questione li avrei lasciati a mangiare radici fino a che non abbiano disboscato tutto il versante della montagna...altro che 5 giri in elicottero!!!
Messaggio
21-07-2007 00.00
bambinodoro bambinodoro
Perchè secondo me caro mako_88 hanno meno cervello i capi scout che i bambini che poveretti si trovano poi nella merda! Ricordiamo le palafitte spazzate dalle piene dei torrenti? Oppure le "prove" notturne con qualcuno che cade e ci resta dentro un canalone (un mio amico tra l'altro)...?
Messaggio
21-07-2007 00.00
mako_88 mako_88
Bon dai Daniele983 ora non essere così "estremista", capisco perfettamente cosa vuoi dire, però purtroppo i soccorsi sono obbligati a farli sia ai soci cai che no, e ripeto che in questa circostanza è andata bene così, cioè che gli accompagnatori hanno avuto il buon senso di fermarsi e stare raggruppati.
Cmq se non erro il soccorso se viene allertato dal 118 dovrebbe essere gratuito, ma se viene richiesto il soccorso chiamando una stazione di soccorso alpino in questo caso l'intervento viene pagato. ho detto giusto??qualcuno è più informato?
Messaggio
21-07-2007 00.00
bambinodoro bambinodoro
Dico solo che se uno viene recuperato perchè si è messo nei casini per palese incapacità, mancanza di equipaggiamento, impreparazione, imperizia ecc. è giusto che paghi. Ha diritto di essere portato in salvo ma paga. E' troppo comodo "tentare" e poi chiamare il soccorso. E' come se uno che ha appena cominciato ad arrampicare "tentasse" la Solleder in Civetta e poi ovviamente impantanato chiamasse il soccorso per scendere! Credo sia un utile deterrente, sapere che un minuto di volo lo paghi 60 euro (o sbaglio? ma siamo su quelle cifre li credo). Per carità, l'incidente in montagna è sempre dietro l'angolo per tutti, esperti e non, però andarsela proprio a cercare...come ad esempio portare 26 ragazzini di 13-16 anni su un sentiero che prima non si è nemmeno pensato (???) di visionare...non ho parole! E poi, perchè "tentare" di passare quel canalone dove la ragazzina si è fatta male, pur sapendo di essere in errore di percorso? Le più elementari norme dicono che quando ti perdi o stai fermo in gruppo o torni sui tuoi passi. Quando perdi la via giusta (in escursionismo, alpinismo o arrampicata che sia) stai pur certo che vai in una via più difficile...
Messaggio
21-07-2007 00.00
mako_88 mako_88
giusto....secondo le leggi di murphy se ti sei perso e continui ad andare avanti sicuramente sbagli :)
in questa circostanza sono mancate le basi dell'escursionismo di gruppo;
questa è la circostanza adatta per fare un appello: non improvvisiamoci accompagnatori, perchè un minimo errore può comportare gravi conseguenze....pensare bene a ciò che si sta facendo (ricordiamoci che la fortuna è cieca, ma la sfiga ci vede benissimo!)
Messaggio
21-07-2007 00.00
cludio cludio
come gia detto nn minimizzo per questione mia ma semplicemente perche nn credo nella parola dei media
se vi ricordate tempo fa anche al mio gruppo era successa una dissavventura e di balle sopra ne hanno dette veramente molte tanto che pensavamo di non essere noi ma un altro gruppo nella stessa cosa
seconda cosa hanno detto cos'era successoa noi ancora prima che arrivassero i soccorsi...
io in 14 anni nn so se per fortuna ( direi di no) nn è mai successo nulla
dai noi si la divisa è composta dalla braghette corte ma uno mentre cammina è libero di mettersi come gli pare anche se per le difficolta da me fatte nn c'è mai stato bisogno vedendo dopo di qualcosa di tecnico oltre gli scarponi per noi obbligatori in un'uscita in montagna....
poi nn so a che gruppo è successo l'incidente ma se mi dite il gruppo magari provo a informarmi
Messaggio
21-07-2007 00.00
cludio cludio
da quelloc he mi ricordo che mi aveva detto quel giorno il soccorso alpino (costituito da volontari) tutte le spese le ha coperte (in friuli) dalla regione mentre in altre regione ci sono speciali regolamenti in caso tipo in slovenia avevano detto che fanno pagare a tempo in val daosta una tantum tipo 1000€ poi nn so questo è quelloc he mi ricordo
Messaggio
21-07-2007 00.00
mako_88 mako_88
giusto per avere un'idea sui costi provate a dare un'occhiata qua
http://www.itsportmontagna.it/ng/Soccorso.htm
L'articolo non è molto recente, ma le regole non dovrebbero essere cambiate
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva