il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 182 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 3
Messaggio

anello della Cima delle Rondini

24-06-2007 00.00
luca.deronch luca.deronch
ho percorso l'anello della Cima delle Rondini seguendo la relazione presa dal sito. Nella discesa da Sella Carnizza verso il Vallone di rio Freddo ho constatato alcuni punti che a mio avviso per escursionisti poco esperti possono essere decisamente problematici sopratutto se intrapresi in discesa. Il tratto attrezzato descritto nella relazione come "cavi male ancorati" praticamente non esiste proprio in quanto si tratta di un metro di cavo ruggine spezzato e legato ad un pino mugo, che può ferirti la mano (inservibile) e tre anelli vuoti, proprio nel punto di maggiore pericolo . Alcuni tratti di sentiero anche un poco esposti sono franati con l'erosione e bisogna fare un po di attenzione . In alcuni tratti a causa sempre dell'erosione è facile perdere di vista i segnali del sentiero in discesa (CAI 627/630/618) i bollini vanno cercati con molta attenzione . Per quanto riguarda il cavetto metallico è triste constatare che da anni tale situazione non sia stata riparata anzi sembra proprio lasciata andare. Va bene così?
saluti Luca d.
Messaggio
27-06-2007 00.00
Andrecosmico Andrecosmico
Quando ho percorso tre anni fa l'anita Goitan fino alla sella di riofreddo, sono rientrato per forca carnizza verso il pellarini e quella volta mi ricordo che i segnali erano molto radi così come il cordino era mal messo. però il sentiero non era malvagio. Probabilmente esisteva ancora.Poi le ultime piogge han spazzato via tutto. mandi
Messaggio
27-06-2007 00.00
luca.deronch luca.deronch
In effetti con un po di attenzione è percorribile da noi "ragazzacci" (ex) . Il problema nasce quando accompagni altre persone . Sta di fatto che tutte le Giulie ricche di sentieri famosi sono in pessime condizioni di manutenzione e non si capisce perchè . Per una zona come il Tarvisiano non è una bella pubblicità. Qualcuno che ci tiene a farsi passare per fuori di testa dice che è meglio così perchè in montagna ci deve andare solo chi è capace ma io non la penso così . Qui non si parla di vie di roccia che sono limitate agli alpinisti che sicuramente hanno un bagaglio di esperienza al di sopra della media , ne di vie ferrate che con l'attrezzatura al seguito molti di noi hanno percorso , ma di semplici sentieri E o EE in pessime condizioni . L'argomento si fa interessante .
Mandi Luca d.
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva