il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 115 ospiti - 1 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 6
Messaggio

Tacca del Cridola

24-06-2012 17.51
loredana.bergagna loredana.bergagna
Oggi da f.lla Scodavacca ho visto il sv 344 che sale ripido alla Tacca del Cridola e poi c'è il sv 340 fino alla f.ca del Cridola. Chiedo, a parte la ripidità, se qualcuno l'ha percorso, che difficoltà ci sono? (molto esposto o altre rogne?) Grazie a tutti.
Loredana
Messaggio
24-06-2012 20.12
brunomik brunomik
Diciamo che grosse difficoltà non ce ne sono, almeno fino alla Tacca si va piuttosto bene, poi anche in discesa fino al bivacco Vaccari e alla Forca del Cridola difficoltà poche e niente mentre ricordo qualche minuto dopo la Forca la discesa per un canalone ingombro di massi che è un po' fastidiosa ma non difficile e non molto lunga (così a spanne poche decine di metri ma i ricordi non sono molto vivi). Dopo sei su un bel sentiero che ti porta al cason del Boschet praticamente senza difficoltà e quindi scendi al rifugio Giaf. E' comunque piuttosto lungo.
Messaggio
24-06-2012 21.35
loredana.bergagna loredana.bergagna
Grazie Bruno per i chiarimenti, così a spanne direi che si sta entro le 7.30-8 ore. Mi è parso un percorso poco frequentato e mi è subito piaciuto.
Messaggio
25-06-2012 08.57
marco.d marco.d
Ho percorso lo stesso anello qualche anno fa, e neanche io ho memoria di difficoltà significative, se non la pendenza massacrante in salita e in discesa dalla Tacca del Cridola.
Approfitto per una domanda: dalla Tacca alla cima del Cridola, che difficoltà ci sono?
Grazie, saluti a tutti
Marco
Messaggio
25-06-2012 13.39
brunomik brunomik
Non so se il sentiero attrezzato Olivato è nuovamente percorribile. Se lo è, il tratto bivacco Vaccari, Forca del Cridola, bivio Passo Mauria - Cason del Boschet potresti trovare 1 o 2 persone in più. Questo per dire che è veramente un bellissimo percorso ma poco frequentato. Almeno io nelle due occasioni che ero in zona (una in discesa dalla Tacca e l'altra dopo l'Olivato) non ho visto anima viva. Sul Cridola invece avevo tentato di salirlo in occasione del passaggio per la Tacca ma arrivato sui Prati del Teschio (bellissimo nome) in vista dell'Uovo del Cridola mi sono fermato perchè c'era un passaggio un po' impegnativo. Non era difficile ma pensare di doverlo fare in discesa non mi sfagiolava affatto e magari più su c'era ancora qualcosa di complicato. Per cui mi son fermato lì e il mio amico è salito; poi mi ha detto che grosse difficoltà non ce ne sono ma io sono più che soddisfatto di quello che ho fatto; in pratica non soffro della "sindrome della cima". Ciao ciao
Messaggio
25-06-2012 21.26
paolorock paolorock
Percorso nell'ormai lontano ottobre 2007.
Da forcella Scodavacca alla Tacca per sfaciumi; discesa sul versante opposto merita attenzione (suggerisco casco e guanti per poteggersi da eventuali scivolate sul ghiaino); verso il fondo del ghiaione attenzione a trovare la traccia che a destra sale un salto di roccia che porta al bivacco. Da qui in avanti è semplice ma lunga.
Tra salite e contropendenze ho calcolato quasi 1600 m di dislivello e circa 8 ore (senza le soste).
Comunque meritevole per l'ambiente selvaggio e solitario.
La salita al Cridola è classificabile PD+ alpinistica, oppone difficoltà fino al III-, quindi richiede capacità arrampicatorie da slegati o attrezzatura per progressione in cordata (vedere anche il sito http://www.vienormali.it).
buona montagna

Paolo
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva