il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 145 ospiti - 2 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 10
Messaggio

Forre e torrenti - Vinadia

09-05-2007 00.00
luca_di_collina luca_di_collina
Per rendere completa la selezione "Forre e torrenti" della homepage segnalo il nuovo sentiero (inaugurato se non sbaglio due anni fa) che da Vinaio scende al greto del Vinadia. Sconsigliabile in caso di pioggia per il terreno scivoloso, percorribile in due orette a/r, remunerativissimo (in certi tratti non si vede il cielo), attrezzato (ma non difficile) nell'ultimo tratto prima dell'anfratto in cui almeno due anni fa c'era un canotto.
Mandi
Messaggio
09-05-2007 00.00
ivo.sentierinatura ivo.sentierinatura
La forra del Vinadia è già in calendario da diverso tempo. Spero di poterla recensire questa estate.
Ci sono già stato diverse volte ma le condizioni del sentiero mi avevano sempre fatto rinunciare.

Un saluto a tutti
Ivo Pecile - SentieriNatura
Messaggio
09-05-2007 00.00
Fabio Fabio
Buongiorno. Secondo te è percorribile con bambini? (6 anni, abitudine anche su terreni sconnessi). Quant'è circa il dislivello?
Grazie in anticipo,
Fabio.
Messaggio
09-05-2007 00.00
ivo.sentierinatura ivo.sentierinatura
Mah... a 6 anni non saprei consigliarti ...
Molto dipende dalle condizioni in cui è attualmente il sentiero, cosa di cui non ho notizie recenti.
Vediamo se qualcuno della zona si fa vivo...

E' senz'altro un posto molto suggestivo.
Se posso consigliarti in questo periodo con i bambini potrebbe essere ottimo il sentiero Ta Lipa Pot da Stolvizza.
Non è forra ma l'incontro con l'acqua non manca.

Un saluto a tutti
Ivo Pecile - SentieriNatura
Messaggio
09-05-2007 00.00
Enrico Enrico
Consiglierei per i bambini l'ingresso inferiore al Canyon. Le "difficoltà" ci sono, ma aumentano in modo progressivo, consentendo così di valutare se proseguire o meno nell'esplorazione della forra. Per quel che riguarda l'intero percorso, con uscita a Vinaio, credo che per i bambini sia invece troppo.
Dall'ingresso inferiore, inoltre, prestate attenzione alla prima vasca di deposito d'acqua: nei giorni dopo piogge -anche non intense- si riempie ed è più profonda di quanto non sembri.
Il posto cmq è splendido. Saluti
Messaggio
09-05-2007 00.00
Giuseppe Giuseppe
MI avete incuriosito. Non ci sono mai stato nè da Vinaio nè dallo sbocco inferiore. Come ci si arriva a quest'ultimo? E' sulla statale poco prima di Villa Santina? E, ultima domanda ma importante dato che ho già subito un furto in zona Favarìns, si può parcheggiare senza trovare sgradite sorprese al ritorno? Grazie in anticipo a tutti quelli che possono e vogliono rispondermi.
Giuseppe.
Messaggio
10-05-2007 00.00
luca_di_collina luca_di_collina
Per l'accesso da sud, carino, percorribile anche con bambini (se il Vinadia non e' in piena) ma molto meno suggestivo (anche perche' l'acqua scorre quasi sempre sotto le ghiaie) si esce a Vinadia (statale Tolmezzo - Villa Santina) e si parcheggia nello spiazzo dopo il ponte della vecchia statale (ai piedi di evidenti lavori che ricordano che qui si doveva fare una diga), poi si scende nel greto e lo si risale. Dopo circa mezz'ora si incontra una pozza che solitamente non permette di proseguire (profondita' stimata 2 metri e poi massi lisci con resti di attrezzature in parete assolutamente inutilizzabili). Quando il Vinadia e' in secca totale (come nel 2003) la pozza sparisce e permette di continuare senza troppe difficoltà ancora per circa un quarto d'ora finche' non si trovano massi lisci con vecchie staffe piegate e inutilizzabili. Da qui le difficolta' diventano per me ufo (necessaria corda e materiale da arrampicata). Percorso comunque bello e tratti in cui non si vede il cielo.
Da nord invece poco prima di Vinaio su una curva a gomito parte il sentiero (all'epoca segnalato) che scende ripidamente al torrente (circa 200 metri di dislivello se non ricordo male), ribadisco che è scivolosissimo e pericoloso in caso di piogge recenti. Arrivati al greto le difficolta' spariscono e si puo' percorrere un breve tratto a monte e un più lungo tratto (meraviglioso) a valle, al termine del quale alcune attrezzature sull'acqua (non difficili, ma consiglio l'imbrago) portano, bagnandosi i piedi, a un anfratto dove due anni fa ho trovato un canotto.
Per quanto riguarda i furti: per il percorso da nord si puo' lasciare l'auto in paese, da sud il posto è un po' isolato (meglio usare una Prinz verde).
Mandi
Messaggio
10-05-2007 00.00
Giuseppe Giuseppe
Grazie per le info. Non saebbe una brutta idea girare con una Prinz verde per evitare i furti ma, rilanciando, penso che anche una bianchina tipo Fantozzi sarebbe altrettanto efficace... Ciao, Giuseppe.
Messaggio
10-05-2007 00.00
alessandro alessandro
io ho parcheggiato spesso lì ma non mi è mai successo nulla ciao ciao
Messaggio
18-05-2007 00.00
lupo lupo
il parcheggio per la cascata del rio Favarins purtroppo è famoso per furti e vandalismi ripetuti... un paio d'anni fa mi pare che fosse stato pizzicato un resposnsabile, ma chiaramente non è successo niente. Da alcune voci che girano pare che il o i vandali siano gente del posto. Allo sbocco della Vinadia ho parcheggiato un paio di volte, senza problemi
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva