il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 160 ospiti - 1 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 8
Messaggio

Plenilunio

12-04-2005 00.00
ezio ezio
Ciao, qualcuno di voi è uso ad effetture salite notturne, sfruttando le fasi di plenilunio, e attendere l'alba già in vetta?
Sono interessato a suggerimenti per itinerari in FVG, preferibilmente esposti alla luce riflessa dalla Luna al fine di effettuare qualche buona foto (con pellicola invertibile a grana fine), senza espormi a errori di composizione per insufficiente luminosità del mirini della reflex.
Messaggio
12-04-2005 00.00
alessandro alessandro
ho fatto spesso notturne ma non ho mai aspettato l'alba ad ogni modo il periodo buono sta per finire la luna si sta abbassando sull'orizzonte ad ogni modo delle belle salite sono il monte Amariana il Tersadia (Coglians ma in agosto) il Verzegnis Monte Festa, il Cuar ed eventualmente lo Strabut, alcune volte sono stato anche sul Tamai con gli sci...
non so se ho risposto
mandi
Messaggio
12-04-2005 00.00
ezio ezio
Mi ero scordato di precisarlo, per queste escursioni avevo in mente il (solo) periodo estivo. Inoltre tra le molte escursioni su sentieri "facili", volevo puntare su itinerari che offrano il valore aggiunto di spunti per fotografie notturne interessanti. Cerco di spiegarmi: la Cima della Sfinge col suo accativante profilo, per l'esposizione nord, di notte non risulta molto interessante (è raggiunta solo dalla pochissima luce riflessa dall'ambiente circostante) perché sono assenti i giochi di luce e ombra che poi rendono la spazialità sul supporo piano della pellicola. Il plenilunio è abbastanza fondamentale poi perché altrimenti l'integrazione del flusso luminoso sui tempi (fotografici) lunghi renderebbe minima la distinzione tra le zone d'ombra e quelle illuminate direttamente dalla luna.
Naturalmente il plenilunio è anche "fondamentale" per noi umani. Mi trovo sempre a disagio con la lampada frontale: le pupille si adattano al cono di luce proiettato e ai lati c'è il buio più pesto.
P.S. per Alessandro.
quindi ti metti in cammino anche prima di "mezzora all'alba"?
Messaggio
12-04-2005 00.00
alessandro alessandro
per foto allora non so cosa risponderti io di notte di solito non ne faccio mi limito a guardare, io comunque le notturne le faccio tra le 21.00 e le 01.00 massimo poi a volte cammino anche al mattino presto con la luna calante ma mai per più di un'ora d'estate come ti accennavo la luna si abbassa tantissimo sull'orizzonte questo dipende dall'ellisse che lei compie attorno alla terra ma anche e soprattutto dall'angolo di inclinazione della terra per cui d'estate si riesce ad andare sul Coglians perchè non ci sono molte montagne davanti e non ci sono alberi ma la luminosità non ha nulla a che vedere con quella invernale (specie se c'è neve ovviamente)
il 24 o il 25 potrebbe essere un'occasione per farne una se hai qualche idea fammi sapere (amministrazione@comrinascita.191.it)
mandi
Messaggio
12-04-2005 00.00
ezio ezio
Ottima osservazione: l'altezza della Luna sull'orizzonte e relativi orari sono fattori importanti quanto il ciclo sinodico.
Ammetto di essere privo dei rudimenti di astronomia. Quindi da quello che scrivi anche il ciclo (siderale) ascendente-discendente e innestato su un ciclo di lunghezza annuale per cui la max altezza della luna (piena) si ha alle nostre latitudini d'inverno?
Messaggio
12-04-2005 00.00
alessandro alessandro
non sono un gran conoscitore di astronomia i ragionamenti che ho fatto sono pprivi di termini precisi proprio perchè ci sono arrivato per altre vie ad ogni modo la luna è alta d'inverno e d'estate se noti (io abito a tolmezzo) io non mi accorgo neanche del crescere e calare i monti che ho davanti e la luminosità inferiore diminuiscono l'effetto luminoso.
ciao
Messaggio
14-04-2005 00.00
luca_di_collina luca_di_collina
Sconsiglio vivamente tra i pleniluni di Alessandro quello sul monte Festa per numerosi alberi caduti su sentiero e strada che nel buio potrebbero rivelarsi abbastanza insidiosi (ci sono salito di giorno e ho trovato molti passaggi disagevoli). Segnalo, oltre ai pleniluni di Alessandro, il Monte Paularo per la strada che arriva fino in cima da Ligosullo (puoi lasciare l'auto a Valdajer). In due ore di cammino arrivi in un posto veramente unico (belvedere su gruppi Coglians e Chianevate e val But) e te lo dice uno che ci è andato il 17 novembre a vedere stelle cadenti con 15 gradi sottozero, vento forte e soprattutto accompagnato solo da uomini...
PS: ci si è ghiacciato anche il Vov.
Messaggio
19-04-2005 00.00
giorgio giorgio
il cai san vito ha in programma una escursione sul raut in giugno vedi sito
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva