il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 72 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • DJI_0280
    Escursioni alle Eolie
BlogSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
mercoledì 27 aprile 2022

Escursioni alle Eolie

L'arcipelago delle isole Eolie si estende a settentrione della costa siciliana: ed è proprio Milazzo il punto di partenza dell'aliscafo che le raggiunge. Le isole sono in numero di sette e vengono chiamate confidenzialmente le Sette Sorelle.

Le abbiamo visitate tutte, alloggiando a Lipari, la maggiore. E' da qui che si sono compiute le visite giornaliere alle altre isole, dove a volte si entra in un'altra dimensione, più antica e quasi sconosciuta ai tempi odierni. Le più piccole non hanno strade, o ne hanno pochissime. E si cammina a piedi. Al mattino si arriva al porto a piedi. Occhio ai tempi, c'è da fare il biglietto e occhio anche all'orario di rientro pomeridiano per non perdere la partenza dell'aliscafo.
01-Primavera a Lipari01-Primavera a Lipari
02-I canyon di Salina02-I canyon di Salina
C'è da dire però che nelle isole maggiori i borghi sono collegati tra loro da strade e il territorio è visitabile comodamente noleggiando un mezzo a motore, auto, scooter, o bicicletta. Sono presenti autobus di linea e taxi che possono abbreviare il cammino.
03-Il carico di un mercantile, Museo archeologico Eoliano, Lipari03-Il carico di un mercantile, Museo archeologico Eoliano, Lipari
04-Il Faro di Vulcano presso la spiaggia di Gelso04-Il Faro di Vulcano presso la spiaggia di Gelso
05-La spiaggia di Pollara, a Salina05-La spiaggia di Pollara, a Salina
Le Eolie sono isole di origine vulcanica, attività ancora presente a Vulcano e Stromboli. Sono molto diverse tra loro dal punto di vista paesaggistico. Segnalo gli splendidi panorami tra un'isola e l'altra e l'imperdibile lungo attraversamento della "foresta" di cisti in fiore alla base di Vulcano. Diverse sono anche le dimensioni, dalla piccola Panarea, alla più selvatica e più distante Alicudi. Non ha strade e il mulo viene adoperato per il trasporto merci. Sono verdi e boscose (Salina) oppure coperte solo da macchia mediterranea oppure ancora aride e rocciose. Sono nate dal vulcano che ha dato loro origine, il cui cratere non è sempre facilmente riconoscibile.
06-Stabilimenti annessi alle cave di pomice, Lipari06-Stabilimenti annessi alle cave di pomice, Lipari
07-I cisti di Vulcano07-I cisti di Vulcano
Antichi insediamenti testimoniati in diverse isole dalla presenza di villaggi preistorici sono visitabili in sicurezza. Le comunità detenevano traffici commerciali con la Grecia. Approfondimenti molto interessanti sono possibili al Museo archeologico nel Castello di Lipari.
08-Le cave di caolino, Lipari08-Le cave di caolino, Lipari
L'attività economica è testimoniata dalla presenza delle cave a Lipari. Il periodo della nostra visita è stato dalla fine aprile agli inizi di maggio, quando le fioriture rendono gradevolmente colorato l'ambiente. Le temperature si sono rivelate più calde di quanto ci si aspettasse. Questo è stato un motivo in più, caso mai servisse, per assaggiare le granite eoliane doc, dall'aroma intenso, pronte a regalare frescura dopo le passeggiate.
09-La chiesa di San Vincenzo a Stromboli09-La chiesa di San Vincenzo a Stromboli
10-Sito archeologico di Capo Graziano, Filicudi 10-Sito archeologico di Capo Graziano, Filicudi
Commenti
A cura di
Scegli una zona
Ricerche
In evidenza
Ultimi postIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva