il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 224 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • DJI_0713
    Brenta - Rifugio Brentei
BlogSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
mercoledì 1 settembre 2021

Rifugio Brentei da Vallesinella

Da Madonna di Campiglio si individua la strada per il rifugio Vallesinella, soggetta a pedaggio (2021, 8 euro). La strada non è poi tanto stretta, ma ci sono da fare i conti con la salita e discesa del bus navetta. Gli addetti alla viabilità forniscono le indicazioni in modo che il transito sia consentito in una direzione per volta. Alla fine della strada, parcheggiata l'auto negli stalli predisposti, si trovano le segnalazioni che ci avviano alla bella mulattiera per il rifugio Casinei. Il parcheggio è già occupato da parecchie auto, ma la folla si diluirà lungo la salita, che si svolge sempre all'interno del bosco.
01-Pendici della val Brenta01-Pendici della val Brenta
02-Lungo il sentiero per il rifugio Brentei02-Lungo il sentiero per il rifugio Brentei
Attraversato il ponticello inizia la salita che, in circa 50 minuti di pendenza costante, conduce al rifugio Casinei (m 1826), crocevia di sentieri. Noi prendiamo il segnavia 318, diretto al rifugio Brentei, che sale con maggiore decisione su percorso sempre ben marcato. Più in alto in corrispondenza di un rettilineo, si comincia a uscire dalle ultime conifere, e lo sguardo può finalmente spaziare sul paesaggio circostante.
03-Belvedere sulla val Brenta alta03-Belvedere sulla val Brenta alta
04-Bocca di Brenta04-Bocca di Brenta
05-I campanili del Brenta05-I campanili del Brenta
All'intersezione con la valle del Fridolin tralasciamo il bivio col sentiero CAI 328 diretto al rifugio Tuckett. Il traverso continua e doppia un costone dove in un punto esposto si rasenta una parete verticale. Il nostro avvicinamento al rifugio prosegue con alcuni brevi tratti esposti ed attrezzati con cavo passamano ed un caratteristico passaggio in galleria. Oltrepassato anche un impluvio molto incassato che spesso è occupato da un nevaio, si iniziano a distinguere i fili della teleferica che serve il rifugio. Doppiati gli ultimi spigoli ci si accosta ai pianori erbosi sospesi sui quali è adagiato il rifugio Brentei (m 2182). Quest'anno è in fase di ristrutturazione, e non è aperto al pubblico, ma fervono i lavori e i mezzi d'opera sono in azione. Poco oltre il rifugio si trova la cappelletta, a cui fa da sfondo la alta Val Brenta e le splendide quinte che la racchiudono. All'interno numerose targhe ricordano i caduti nelle montagne intorno, dagli anni 40 ai giorni nostri.
06-Cappelletta presso il rifugio Brentei06-Cappelletta presso il rifugio Brentei
07-Il ripiano del rifugio Alimonta07-Il ripiano del rifugio Alimonta
Ridiscesi al rifugio Casinei abbiamo optato per il sentiero delle cascate. Si tratta di un giro più ampio che ci riporterà esattamente a Vallesinella (CAI 317b). Dopo la malga Vallesinella di sopra si costeggia il rio che scende su un ripido versante creando piccoli salti d'acqua. Il percorso, molto suggestivo e particolarmente frequentato, è stato messo in sicurezza in più punti con transenne e passamani.
08-Cascate di Vallesinella08-Cascate di Vallesinella
Commenti
A cura di
Scegli una zona
Mappa Scarica il tracciato kml Scarica il tracciato gpx Visualizza mappa dettagliata - Apertura su nuova finestra
Profilo altimetrico
Ricerche
In evidenza
Nella stessa zona
Ultimi postIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva