il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 390 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • top 262px
    Portogallo - Odeceixe
BlogSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
mercoledì 16 ottobre 2019

Odeceixe, Aljezur e dintorni

In questi primi giorni di permanenza in Algarve, siamo alloggiati a Lagos. Dalla cittadina ci portiamo verso l’interno e poi in direzione della costa atlantica, a Odeceixe. Le dolci elevazioni collinari attraversate svelano la stagione estiva arida appena passata, un po' nascosta dalla copertura pressocchè continua di sempreverdi quali gli alti eucalipti, i lentischi, i corbezzoli. Ai lati delle strade sono visibili querce da sughero. Superato Odeceixe, la strada corre lungo il rio Seixe che si snoda lento fino alla spiaggia. Il cammino noto come Rota Vicentina si snoda da Santiago do Cacém a Cabo Sao Vicente. Lo storico percorso è lungo 230 chilometri e conduce al famoso promontorio, posto nel punto più a sud ovest del Portogallo e quindi dell’Europa continentale. Quello che percorriamo oggi ne è un breve tratto.
01-La costa atlantica a Odeceixe01-La costa atlantica a Odeceixe
Lasciata l’automobile iniziamo a camminare: ben presto la pista si trasforma in sentiero sabbioso che procede in quota lungo il bordo delle scogliere. Su alcuni grossi scogli a pilastro, isolati sull’acqua, sono ben visibili, in posizione dominante, i nidi delle cicogne. Sono presenti anche le coppie, almeno quattro.
02-Gli scogli ospitano nidi di cicogna02-Gli scogli ospitano nidi di cicogna
Il nostro sentierino passa in mezzo alla bassa macchia di arbusti. In ottobre gli invasivi Carpobrotus cominciano ad assumere il colore caldo dell'autunno. Ne incontriamo uno solo fiorito: il fiore giallo spicca tra le foglioline verdi e segnala che il clima è ancora tiepido.
03-Coppia di cicogne03-Coppia di cicogne
Rientriamo dalla passeggiata tramite lo stesso itinerario. La giornata è ancora lunga e nel pomeriggio lungo la strada del rientro, può essere interessante la visita al castello di Aljezur. Dal paese una strada carrozzabile risale al sito del castello. L’antico edificio risale all'epoca musulmana. Non è da molti anni che ne sono state recuperate le vestigia che lasciano apparire la cinta muraria. All’interno di essa si riconoscono alcune piante di edifici che servivano per silos o dimora. Molto ben conservata risulta la cisterna per la raccolta dell'acqua. Come tutte le fortificazioni anche questo castello è stato edificato su un luogo alto e costituisce quindi anche un punto interessante per l'affaccio su Aljezur e sullo sviluppo delle ondulazioni vicine a questo tratto della costa.
04-Aljezur vista dalla cinta muraria del castello04-Aljezur vista dalla cinta muraria del castello
Prossimo step di questa giornata è la Punta di Atalaja. Il promontorio raggiungibile in auto si trova esattamente a ovest di Aljezur. Con una breve passeggiata ci si porta sull'orlo della punta, dalla quale vediamo il tratto di costa visitato stamattina e la spiaggia a noi sottostante. Lungo la piattaforma che precede l’orlo sono presenti ruderi di mura perimetrali di edifici. Il ciglio è assai esposto ed essendo di natura terrosa richiede una certa attenzione. Ma ecco che con passo deciso arriva una persona - evidentemente del posto – che si indirizza inequivocabilmente verso l’orlo. Reca con sè un paio di canne da pesca e borsa per il pesce. Rapidamente raggiunge il filo della scogliera e scompare giù. Scopriamo cosi che il modo per scendere la ripida scogliera esiste, anche se molto aereo e ripido!
05-Tappeti di Carpobrotus presso la punta di Atalaja05-Tappeti di Carpobrotus presso la punta di Atalaja
Per ultimo abbiamo brevemente visitato la località turistica di Arrifana, dalle belle e curate casette per villeggianti. Sulla punta di Arrifana si trova una antica fortezza: la troviamo proprio accanto al piazzale del locale ristorante. Da quassù si ha un altro splendido punto di vista sulle bastionate affacciate sull’Atlantico.
06-Vertiginose scogliere a Arrifana06-Vertiginose scogliere a Arrifana
07-Particolare della fortezza di Arrifana07-Particolare della fortezza di Arrifana
Commenti
A cura di
Scegli una zona
Mappa Scarica il tracciato kml Scarica il tracciato gpx Visualizza mappa dettagliata - Apertura su nuova finestra
Profilo altimetrico
Ricerche
In evidenza
  • Las Tricias
    Quella di oggi è una escursione che si svolge in ambiente rurale, tra vecchie abitazioni, ...
  • Rifugio Punta de Los Roques
    Dalla tortuosa strada che percorre la dorsale del Roque de los Muchachos raggiungiamo il b ...
  • Cabo Sao Vicente
    La strada costiera che raggiunge Cabo Sao Vicente termina ad un punto particolare del Port ...
Ultimi postIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva