il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 55 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • IMG_20190806_110701
    Pale di San Martino - laghetto di Cima Caladora
BlogSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
martedì 6 agosto 2019

Da Passo Valles al laghetto di Cima Caladora

Passo Valles è compreso tra Falcade e Predazzo, a settentrione della splendida Val Venegia e del severo gruppo delle Pale di San Martino. Il passo, situato alla bella altezza di oltre 2000 metri è naturalmente il punto di inizio di alcune escursioni. Oggi ci limitiamo a percorrere il tratto del sentiero 751 fino al laghetto sotto la cima Caladora.
01-Il passo Valles01-Il passo Valles
Dal passo Valles il sentiero rimonta decisamente su terreno di pascolo, in questo stagione colorato dalle fioriture. Il tratto ripido è stato attrezzato con gradoni rinforzati da assi di legno. Dopo il primo strappo, il sentiero comincia il lunghissimo traverso sulle ripide pale erbose di Valles Alto. Questi prati si esauriscono a fondovalle nell’alpeggio della Malga omonima. Dalla parte opposta della Valle di Valles, il monte Pradazzo ci presenta il suo fianco meridionale invaso dagli impianti delle piste da sci. Il sentiero prosegue con ampissimi tornanti ancora su ripidi verdi fino ad arrivare all’insellatura di Forcella Venegia o Caladora, posta tra le due cime dallo stesso nome.
02-Forcella Venegia e Cima Valles02-Forcella Venegia e Cima Valles
03-Panorama sulle Pale dai pressi di forcella Venegia03-Panorama sulle Pale dai pressi di forcella Venegia
A tale quadrivio lasciamo la direzione che scende all’agriturismo Malga Venegia, presso il visibile affollato parcheggio di fondovalle; lasciamo anche la direzione di salita alla Cima Valles o Venegia (m 2305) da qui poco distante. Saliamo invece a sinistra, arrivando in breve alla sottile cresta affacciata sui precipitosi versanti nord (verso Valle di Valles). La cresta è abbellita da fioriture tra cui spiccano quelle delle campanule. Sul versante di destra, inclinato paurosamente sulla val Venegia, affiora una vasta placca rocciosa che interrompe la continuità del pendio erboso. Questo tratto offre una bella vista sullo sviluppo della Val Venegia. Ancora pochi metri lineari e ci troviamo, ormai discosti dal crinale, in una bellissima, piccola e raccolta conca erbosa completamente fiorita, tra nigritella e campanule barbate. E’ qui che trova spazio il piccolo laghetto dove si riflettono le Pale di San Martino.
04-Laghetto sotto la quota di Cima Caladora04-Laghetto sotto la quota di Cima Caladora
Ci fermiamo per effettuare alcune riprese video. Al bel luogo di sosta arriva presto un gruppo di mucche al pascolo per dissetarsi e non mancano di osservarci curiose e pacate come nel loro stile. Dal laghetto si prosegue in leggera salita ancora un tratto, sempre lungo il segnavia 751 fino a giungere a una bellissima insellatura erbosa dalla quale il sentiero comincia a calare per poi proseguire alla cima Venegiota. Questo è anche il nostro punto di arrivo, per oggi. Ci offre ancora un bell’affaccio sulla Val Venegia. Un rudere di osservatorio militare della prima guerra si trova proprio affacciato sul filo di cresta.
05-Ripide pale erbose a Valles Alto05-Ripide pale erbose a Valles Alto
Commenti
A cura di
Scegli una zona
Mappa Scarica il tracciato kml Scarica il tracciato gpx Visualizza mappa dettagliata - Apertura su nuova finestra
Profilo altimetrico
Ricerche
In evidenza
Nella stessa zona
Ultimi postIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva