il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 63 ospiti - 1 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • P1288858
    Fuerteventura - La Pared
BlogSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
venerdì 1 febbraio 2019

Lungo le scogliere di La Pared

L’isola di Fuerteventura si restringe nella parte meridionale, occupata in parte da un deserto di sabbia chiara. Nei tempi preispanici, l’isola era divisa in due regni separati fisicamente da un muro (pared) che correva proprio in questo settore. Della lunga parete divisoria non resta traccia se non nel nome del luogo da dove oggi partiamo: La Pared. Dal margine occidentale del paese imbocchiamo la pista sulla sinistra, marcata da paletti con segnavia bianco rosso, ma ci faremo aiutare anche dal gps vista l'uniformità del paesaggio. Ci si allontana quindi dalla linea di costa e ci si inoltra verso l’interno dell'istmo, caratterizzato dalla presenza di questa vasta zona coperta da sabbia bianca che separa la penisola di Jandia dal resto di Fuerteventura.
01-La sabbia chiara dell'istmo di Jandia01-La sabbia chiara dell'istmo di Jandia
02-Sulla costa la sabbia incontra le scure rocce laviche02-Sulla costa la sabbia incontra le scure rocce laviche
Data la poca distanza dalle coste, in alcuni punti è possibile osservare i “due” mari. La pista prosegue ancora contrassegnata dai paletti: la lasciamo ad una ansa per prenderne un’altra che punta verso l’altura del Granillo. Più che una quota ben definita, si tratta di un altopiano la cui sommità con punto geodetico si raggiunge in pochi minuti. Stiamo parlando di un'altezza di soli 173 metri, sufficiente comunque a farci apprezzare meglio il panorama circostante. Dal rilievo scendiamo a riprendere la pista sfiorando Il punto dal quale si origina un profondo canyon, La Cañada de la Cueva, che colpisce per i colori delle sue rocce rosate. Lo lasciamo sulla nostra sinistra per riguadagnare la pista poco distante coi paletti del Camino principale dell'isola: l’itinerario che percorre tutta Fuerteventura da Lobos a Jandia. La imbocchiamo verso sud in direzione del parco eolico. Senza arrivarci, a un quadrivio segnato, lasciamo il Camino e prendiamo a destra, in direzione della costa settentrionale. Si arriva così presso l'oceano in un punto dove la scogliera scende ripida.
03-Formazioni rocciose sulla costa03-Formazioni rocciose sulla costa
04-Rocce rosate scolpite in forme curiose04-Rocce rosate scolpite in forme curiose
Attraverso alcuni balzi di sassi e sabbia ci portiamo alla linea di costa dove ci attendono spettacolari formazioni di roccia bianca cariata e lavorata dagli elementi. Prima di iniziare il rientro, ci si può allungare per qualche centinaio di metri verso sinistra. Ripresa poi la direzione che ci riporterà a La Pared, ha inizio la parte più spettacolare dell'escursione con il nostro cammino che ora si svolge lungo una specie di piattaforma di sabbia compatta, disseminata di curiose formazioni. Uno scoiattolo ci avvista e corre via; i corvi invece si avvicinano senza timore e non disdegnano pezzi di frutta.
05-Foro naturale incornicia un tratto di costa05-Foro naturale incornicia un tratto di costa
A metà circa del tratto di costa, un settore di scogliere scure e impraticabili segna l'inizio della parte più articolata. Ora le tracce ci portano ad aggirare in alto l'ostacolo e quindi a proseguire liberamente cercando di assecondare i numerosi barrancos che si incontrano da qui in poi. Con percorso tortuoso ci ritroviamo alti sopra la costa e in vista della scura spiaggia di La Pared, frequentata dagli amanti del windsurf. Cercando la visuale migliore indugiamo ancora un poco per qualche scatto sul caratteristico arco di roccia che si protende sull'oceano, proprio davanti al paese. Manca ormai poco per riguadagnare il punto di partenza.
06-La costa a meridione di La Pared06-La costa a meridione di La Pared
Commenti
A cura di
Scegli una zona
Mappa Scarica il tracciato kml Scarica il tracciato gpx Visualizza mappa dettagliata - Apertura su nuova finestra
Profilo altimetrico
Ricerche
In evidenza
Ultimi postIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva