il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 340 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • P1011493
    Gran Canaria - Ruta de los Molinos e Cruz del Siglo
BlogSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
sabato 27 gennaio 2018

La Ruta de los Molinos e la Cruz del Siglo da Santa Lucia

Oggi sarebbe il giorno del barranco di Guayadeque ma il tempo non è buono in quel settore dell'isola: nubi basse e pioggerella. Breve ricalcolo e si parte verso Santa Lucia, punto di partenza di un paio di escursioni che avevamo tenuto da parte per giornate come questa. Dalla chiesa ci si dirige su strada verso il borgo di El Valle camminando tra orti frammisti alla vegetazione spontanea. Al bivio ci teniamo a sinistra (Ruta de los Molinos), riservando l'altra direzione per dopo. L’itinerario porta a sfiorare una serie di molini, in numero di 7, che hanno segnato l’economia della zona e ne definiscono il paesaggio culturale. I molini presenti, risalenti al XIX secolo, illustrano lo sforzo e l’ingegno delle popolazioni per riuscire a sfruttare al massimo le risorse naturali della caldera di Tirajana: l’acqua del barranco de la Zarcilla, abilmente convogliata all’uopo, e i prodotti agricoli quali i cereali e le olive. Dall’acqua fu tratta la forza motrice per il molino e quindi la produzione del gofio e dell’olio di oliva. Al successivo gruppo di edifici, all'asfalto si sostituisce il lastricato, e la stradicciola sale con discreta pendenza. Ad un bivio, tralasciamo a destra il sentiero per Vueltas de Adeje per tagliare in diagonale l’arido fianco del barranco La Zarcilla, tra euforbie e taginaste. Poco sotto di noi appare un rudere, raggiungibile con brevissima deviazione. Il sentiero prosegue fino ai resti di una vecchia stalla e al molino de los Araña, l'ultimo della Ruta.
01-Molino de los Araña01-Molino de los Araña
Tornati al bivio per El Valle, raggiungiamo il piccolo borghetto dove si trova l'ultimo molino deteriorato: all’esterno è presente la vecchia macina e il cartello esplicativo dell’impianto idraulico. La salita prosegue tra le ultime case del paese e infine, su stradella cementata, si esce definitivamente da orti e coltivi.
02-Palme nel barranco de la Zarcilla02-Palme nel barranco de la Zarcilla
03-Luci e ombre sui picchi centrali03-Luci e ombre sui picchi centrali
La stradella cementata termina nello spazio antistante al deposito di acqua potabile. Un segnavia di legno (trivio) ci indica che dobbiamo seguire il sentiero S 40 per Teguise e Aguimes. Proseguiamo su sterrato polveroso in mezzo ai resti di antichi muretti a secco, poi al bivio, lasciamo la strada per il sentiero di destra (indicazioni per Cruz del Siglo) che risale a svolte il ripido pendio roccioso. Superata una zona interessata da un recente smottamento si arriva alla sella soprastante dove si lascia il sentiero principale per seguire la traccia che si stacca a destra. Dalla parte opposta del pendio antichi terrazzamenti segnano con le loro linee la conca, una sorta di pianoro, un tempo evidentemente coltivato. In pochi minuti, dopo un piccolo ripiano con ricovero, si arriva alla vicina cima con la Cruz de Siglo.
04-Il sentiero lastricato per la Cruz del Siglo04-Il sentiero lastricato per la Cruz del Siglo
05-In vetta alla Cruz del Siglo05-In vetta alla Cruz del Siglo
Alla fine del 1800, il Papa León XIII raccomandò, per celebrare il secolo entrante, di apporre la Croce sulle cime più alte. Ecco quindi spiegato il nome della località. Della originaria croce si sa chi la fabbricò e da chi fu donato il materiale. Al momento del passaggio del nuovo secolo (e millennio), nell'isola solo due nuove croci furono posizionate: qui e nella municipalità di La Aldea. Oggi, sopratutto qui in quota, soffia un discreto vento e diffusi spruzzi di pioggerella si alternano a brevi schiarite soleggiate. Sotto la croce un piccolo foro nella roccia incanala l’aria e le conferisce maggiore vigore. Ancora un attimo di sosta e poi si ridiscende a Santa Lucia di Tirajana.
06-Campi terrazzati presso la vetta06-Campi terrazzati presso la vetta
07-La pista di accesso alla Cruz del Siglo07-La pista di accesso alla Cruz del Siglo
Commenti
A cura di
Scegli una zona
Mappa Scarica il tracciato kml Scarica il tracciato gpx Visualizza mappa dettagliata - Apertura su nuova finestra
Profilo altimetrico
Ricerche
In evidenza
Ultimi postIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva