il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 423 ospiti - 2 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • P1680154
    Skye - Sgurr na Banachdich
  • P1680225
    Skye - Sgurr na Banachdich
  • P1680162
    Skye - Sgurr na Banachdich
  • P1680228
    Skye - Sgurr na Banachdich
  • P1680144
    Skye - Sgurr na Banachdich
BlogSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
giovedì 25 maggio 2017
Tag: 

Sgurr na Banachdich da Glen Brittle

L'escursione di oggi ci porterà in vetta a una delle Black Cuillins e per questo abbiamo atteso una giornata con previsioni meteo favorevoli. Dal Sligachan ripercorriamo la strada per Glen Brittle, ma ci fermiamo prima, presso l’Ostello della Gioventù. Esattamente di fronte (quindi a sinistra rispetto alla direzione di arrivo) ha inizio il nostro sentiero. Il primo tratto è davvero interessante poiché si risale la sinistra orografica di Allt a’Choire Ghreadaidh. Si tratta di un copioso torrente che ha scavato nel tempo una stretta forra con salti d’acqua ben visibili dal sentiero (attenzione ad affacciarsi).
01-Cascatella del torrente Allt a’Choire Ghreadaidh01-Cascatella del torrente Allt a’Choire Ghreadaidh
02-Il vallone di Allt a’Choire Ghreadaidh02-Il vallone di Allt a’Choire Ghreadaidh
Si procede così rimontando le pendici delle Black Cuillins che appaiono in alto sempre più scure e severe nonostante la modesta quota. Attenzione, dopo circa 2 km, ad una biforcazione dove abbandoneremo il sentiero principale per piegare a destra presso il corso del rio Allt Coir' an Eich. Finalmente dai prati umidi saltella la prima rana scozzese. Dopo un ripiano acqutrinoso la salita riprende decisa per gradoni erbosi fino alla conca soprastante dove il sentiero scompare.
03-Il primo ripiano erboso03-Il primo ripiano erboso
04-La forcella prima della cima04-La forcella prima della cima
Una traccia sale ripida lungo le pietraie al centro del vallone ma è meglio riservarla alla discesa. Seguendo gli escursionisti che ci precedono ci spostiamo a sinistra per rimontare la costa di An Diallaid. Inzialmente si sale senza percorso obbligato ma più in alto compare una traccia marcata tra il pietrisco. La prima rampa si esaurisce presso un ripiano nuovamente verde poi la salita riprende su terreno via via sempre più roccioso. Si arriva così alla testata del vallone presso una ampia sella compresa tra An Diallaid e il corpo principale della nostra meta. E' un buon punto per sofferamarsi a guardare il dirupo che precipita nel vallone di Coire a' Ghreadaidh. La traccia prosegue verso destra rimontando in diagonale tra grossi massi fino all'ultimo ripiano da dove la visuale si apre anche verso sud con la spiaggia di Glen Brittle in evidenza.
05-Blocchi rocciosi verso la cima05-Blocchi rocciosi verso la cima
06-La baia di Glen Brittle dalla vetta di Sgurr na Banachdich06-La baia di Glen Brittle dalla vetta di Sgurr na Banachdich
07-La vetta di Sgurr na Banachdich07-La vetta di Sgurr na Banachdich
A questo punto diverse vie salgono alla vetta destreggiandosi senza particolari difficoltà verso la breve e affilata crestina sommitale di Sgurr na Banachdich. Ci troviamo a 948 metri, al centro della dorsale delle Black Cuillins. Il crinale è lungo circa 12 chilometri e presenta tratti particolarmente impervi che richiedono spesso abilità alpinistiche. Per noi che proveniamo dalle Alpi è sorprendente trovare un ambiente così aspro e spoglio a meno di mille metri di quota. Nuvole veloci si materializzano dal versante opposto lasciandoci pochi momenti di visibilità in quella direzione. Molto meglio invece il panorama che si apre verso sud e verso ovest. Per il rientro, una volta tornati sui nostri passi fino alla sella rocciosa, siamo scesi direttamente nel vallone di Coir an Eich dove si ritrova subito la traccia di cui si è già detto.
08-Panorama sulla cresta principale delle Black Cuillins08-Panorama sulla cresta principale delle Black Cuillins
09-Sul primo riipiano alla base delle pietraie sommitali09-Sul primo riipiano alla base delle pietraie sommitali
10-Cascate lungo il ritorno10-Cascate lungo il ritorno
Commenti
A cura di
Scegli una zona
Mappa Scarica il tracciato kml Scarica il tracciato gpx Visualizza mappa dettagliata - Apertura su nuova finestra
Profilo altimetrico
Ricerche
In evidenza
Ultimi postIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva