il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 54 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • P1655793
    Creta - Gola di Deliana
BlogSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
sabato 16 ottobre 2021
Tag: 

Gola di Deliana

Percorriamo oggi un tratto del canyon di Deliana. In effetti il nome della gola è conteso tra i borghi di Mesavila e di Deliana, visto che entrambi i paesi entrano nel suo territorio. Il corso d'acqua prosegue poi verso nord verso Rokka e verso il mare.
Il percorso da noi intrapreso oggi parte da Deliana (m 225) e con piccola risalita arriva alla chiesetta con punto di sosta di Agia Paraskevi (m 344). Dunque, da Chania ci avviciniamo in auto a Deliana. Attraversato il paese si prosegue seguendo le indicazioni. Infine con un tratto di strada sterrata abbastanza buona si arriva all'ingresso della gola di Deliana (punto di sosta con panchine).
01-Ripide pareti rinserrano la gola01-Ripide pareti rinserrano la gola
Lasciata l'auto, si attraversa una recinzione metallica e si oltrepassa subito il letto del torrente. Ci aspettavamo già da subito un percorso su strada sterrata, ma invece questo primo tratto è un sentiero sassoso che attraversa il greto più volte. Si notano alcune grosse tubature arrugginite affiorare dal fondo. La vegetazione attorno è composta da oleandri e platani, oltre a cespugli di salvie ormai secchi.
02-Alberi si abbarbicano lungo le pareti della gola di Deliana02-Alberi si abbarbicano lungo le pareti della gola di Deliana
La sterrata ricompare dopo poco ma è stata pesantemente danneggiata in più punti dagli elementi naturali. Più avanti riappare in condizioni migliori e cementata. La passeggiata non contiene difficoltà ed è particolarmente adatta per un giorno rilassante. Il primo tratto della gola è racchiuso da belle pareti verticali di rocce rosate. Nello spicchio di cielo sopra di noi volano alti i grifoni. Ma anche a terra notiamo un movimento. Mimetizzato tra sassi e tronchi secchi, un giovane grifone ha problemi di involamento, e cerca di ripararsi alla nostra presenza.
03-Il letto della gola di Deliana03-Il letto della gola di Deliana
Più avanti, circa a metà tragitto ricompare nuovamente il fondo cementato della pista: ci troviamo ora sulla destra orografica della gola che va aprendosi un poco. Le pareti sono più discoste tra loro e meno verticali. Nel tratto successivo l'asfalto finisce e si continua su sterrata: è questo il punto dove inizia a piovere. Abbiamo a disposizione un paio di alberi e quello di olivastro ci sembra più protettivo del carrubo. Attendiamo sotto i suoi rami che smetta per poi proseguire la nostra passeggiata. Ai lati della sterrata spesso si incontrano cumuli di grossi macigni che hanno ridotto la strada ormai a sentiero sassoso.
04-Lungo la gola di Deliana04-Lungo la gola di Deliana
05-Lungo la gola di Deliana05-Lungo la gola di Deliana
Infine si raggiunge un punto recintato e attrezzato per la sosta con tavolo per pic-nic, accanto alla chiesetta di Agia Paraskevi, dove ogni anno si tiene una festa. Oggi è chiusa. Proseguendo si arriverebbe a Mesavila. Il tempo è ancora parecchio incerto e preferiamo chiudere qui l'escursione tornando indietro lungo il medesimo percorso dell'andata.
06-Paesaggio della gola di Deliana06-Paesaggio della gola di Deliana
Commenti
A cura di
Scegli una zona
Mappa Scarica il tracciato kml Scarica il tracciato gpx Visualizza mappa dettagliata - Apertura su nuova finestra
Profilo altimetrico
Ricerche
In evidenza
  • Kako Mouri da Plakias
    Situato sulla costa sud di Creta, Plakias è un bel centro turistico dalle case bianche e d ...
  • Monte Psiloritis da Livadia
    Il monte più alto dell'isola di Creta è lo Psiloritis (monte Ida), il cui territorio entra ...
  • Gola di Agia Irini
    La gola di Santa Irene - Agia Irini si trova nel settore sud orientale di Creta. Si svilup ...
Nella stessa zona
  • Gola di Topolia
    Creta è l'isola dalle mille gole e ci piace continuare a percorrerne alcune: anche quelle ...
Ultimi postIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva