il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 172 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • P2022246
    Rodi - Marmaris da Lindos
BlogSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
domenica 23 ottobre 2022
Tag: 

Marmaris da Lindos

Lungo la strada che collega Kalafos a Lindos, all'altezza della spiaggia di Vlicha, parcheggiamo l'auto (vedi mappa). Scendiamo verso la linea del mare e costeggiamo per un tratto il lungomare e la zona degli hotel. Dove la strada risale, la lasciamo per un sentiero che si alza in una valletta cosparsa di placche lisce: molto comode da salire, sembra quasi un scalinata (ometti, bollini rossi). In mezzo alla valletta, ricavata dalla roccia, troviamo una cappella. All'interno molte candele sono accese e un fumo acre riempie la stanza.
01-Placche rocciose all'inizio del sentiero01-Placche rocciose all'inizio del sentiero
02-La baia presso Lindos02-La baia presso Lindos
Il sentiero prosegue riportandosi sulla strada asfaltata principale. Alti sul mare, si dispone di un punto privilegiato di osservazione sul promontorio con la tomba di Kleobulos, la baia, la citta e l'acropoli di Lindos. Percorriamo la strada principale fino al grande incrocio utilizzato come parcheggio delle corriere. Tralasciamo il ramo che a sinistra scende a Lindos e proseguiamo per poco, superiamo la chiesetta e imbocchiamo la strada a destra che serve un quartiere residenziale tranquillo e si allontana subito dai rumori del traffico. Quando la strada, in prossimità di hotel appartamenti Eleni, si biforca, proseguiamo diritti sul ramo di sinistra. Più avanti, alla grande curva, dove la strada comincia a divallare, un ometto e bollino rosso ci inviano sul sentiero a destra. Una breve salita ci fa rimontare su un ripiano arido, disseminato da sassi, dove pascolano alcune pecore.
03-Il sentiero in leggera salita lungo la prima parte del percorso03-Il sentiero in leggera salita lungo la prima parte del percorso
04-Ai piedi di Marmaris04-Ai piedi di Marmaris
Dietro a noi si apre il panorama su Lindos e l'Acropoli. Oltrepassato un antico muretto di recinzione in pietra, si raggiungono pendici più inclinate dove il sentiero, poco evidente, riprende a salire guidato da ometti e bolli sbiaditi. Giunti a una grande torretta di pietre si prosegue in piano mirando all'imbocco della valle presso le scoscese pendici del Marmaris. Grandi macigni sorvegliano l'ingresso del solco assieme a qualche olivo e alle onnipresenti capre. I massi della grossa frana continuano anche alla base del ghiaione, quando ci avviamo all'ingresso della valletta che ci accoglie con una sorta di ripiano quasi terroso.
05-Tra i massi di una antica frana alla base del Marmaris05-Tra i massi di una antica frana alla base del Marmaris
06-Resti di muretti a secco06-Resti di muretti a secco
Si prosegue in falsopiano su terreno abbastanza malagevole perchè cosparso da rocce affioranti. Più avanti, quando il paesaggio si allarga, si comincia a scendere leggermente, si attraversa un boschetto di lecci e si arriva in vista di una pista. Prima di raggiungerla, passiamo accanto a una interessante caverna, dall'ingresso sorretto da diverse colonne di stalattiti e divisa in vani da alcuni tramezzi di muretti a secco. La pista costeggia alcune recinzioni e passa accanto a qualche ricovero, in ambiente caratterizzato da cespugli di salvia. I fianchi del Marmaris sono invasi da grossi blocchi di frana scesi fino a valle al retro della baracca. Tramite la pista di servizio o il sentiero che corre poco a destra si arriva in vista delle prime case e quindi alla strada principale.
07-Pini sulle pendici di Marmaris07-Pini sulle pendici di Marmaris
08-Cavità naturali lungo il percorso di rientro08-Cavità naturali lungo il percorso di rientro
Commenti
A cura di
Scegli una zona
Mappa Scarica il tracciato kml Scarica il tracciato gpx Visualizza mappa dettagliata - Apertura su nuova finestra
Profilo altimetrico
Ricerche
In evidenza
Ultimi postIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva