il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 169 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • P2011369
    Rodi - Feraklos e Agathi
BlogSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
sabato 15 ottobre 2022
Tag: 

Feraklos e Agathi

Lungo la costa orientale di Rodi, poco a sud di Archangelos, raggiungiamo Haraki per iniziare con la visita al castello di Feraklos. Lo si raggiunge in breve: il parcheggio è proprio sotto la piccola altura dove sorgeva l'imponente costruzione. Sono 80 metri di risalita, lungo una traccia che usa le vecchie mulattiere di accesso. Tutta la ampia sommità è circondata da mura delle quali ora osserviamo i resti assieme a parti dell'architettura rimasta.
01-Verso le rovine di Feraklos01-Verso le rovine di Feraklos
02-Le mura perimetrali del castello di Feraklos02-Le mura perimetrali del castello di Feraklos
Una volta scesi, ci siamo avvicinati alla spiaggia di Agathi (dove abbiamo parcheggiato l'auto). Percorsa a piedi tutta la spiaggia, ci si trova al cospetto della cappella di Santa Agata presso la quale sono presenti cavità protette da muri e adibite a precari ripari. Da qui ci si può incamminare lungo la costa per ammirare le rocce cariate e le suggestive forme che assumono. Ritornati alla cappella, si rimonta sullo zoccolo soprastante dove ha inizio il nostro percorso costiero. Su terreno particolarmente cariato e tormentato ci si avvicina a una interessante baia dalle acque smeraldo. Spostandosi ora un poco più all'interno, ci si innesta su un tracciato più evidente che ora utilizzeremo per proseguire in questo strano paesaggio. Qualche bollo e alcuni ometti guidano a destreggiarsi tra i vari passaggi, ma in buona sostanza si tratta di tenersi parallele alla linea della costa.
03-Il colore turchese della baia lungo il percorso03-Il colore turchese della baia lungo il percorso
04-Lungo la costa di Agathi04-Lungo la costa di Agathi
Punto di arrivo per oggi è il grande arco di pietra che si protende sul mare, mentre poco più avanti, un secondo arco si apre sulle pareti soprastanti. Al ritorno possiamo seguire il tracciato con i bolli per riportarsi nuovamente nei pressi della cappella. In questo modo passeremo per un tavolato inclinato dove sono state scavate alcune nicchie di forma rettangolare.
05-Lo spettacolare arco di roccia sulla costa05-Lo spettacolare arco di roccia sulla costa
06-Il promontorio che ospita le rovine di Feraklos06-Il promontorio che ospita le rovine di Feraklos
Commenti
A cura di
Scegli una zona
Mappa Scarica il tracciato kml Scarica il tracciato gpx Visualizza mappa dettagliata - Apertura su nuova finestra
Profilo altimetrico
Ricerche
In evidenza
Nella stessa zona
Ultimi postIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva