il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 68 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • P1711493
    Tenerife - Sombrero de Chasna
BlogSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
sabato 5 febbraio 2022
Tag: 

Sombrero de Chasna

Da Vilaflor proseguiamo sulla TF 21 con direzione Teide, parcheggiando intorno al km 59 (m 2040, vedi mappa). Il cartello del parco illustra i dati tecnici del sentiero e alcune particolarità della zona. Il sentiero non è segnalato dai bollini bianco gialli pero è evidente. Lungo il primo tratto bisogna fare attenzione a individuare sulla sinistra il sentiero di salita, che da qui in poi è contrassegnato da due file di sassi. La salita avviene in un ambiente di rada pineta a pino canario. I pochi cespugli ora sono secchi e spiccano sul terreno ricoperto da pietrame e aghi. Si sale comodamente su una serie molto lunga di ampi tornanti. Da uno spallone più elevato si apre la vista per la prima volta sulla tipica cima piatta del Sombrero, proprio davanti a noi. Sotto di esso si nota un sentiero, probabilmente quello della discesa.
01-La caratteristica sagoma del Sombrero de Chasna01-La caratteristica sagoma del Sombrero de Chasna
Da qui il sentiero traversa sulla sinistra in falsopiano passando accanto a un recinto di pietre e arrivando al primo dei bivi segnalati da cartello.
02-Nella rada pineta lungo il percorso02-Nella rada pineta lungo il percorso
Siamo ora sul sentiero 31 in direzione del Parador. Ai cartelli in realtà c'è un quadrivio con direzioni poco evidenti. La nostra è quella che procede diritta ancora in salita lungo il costone. Se si vuole fare il giro completo è bene evitare il sentiero di destra che si collega con quello di discesa e il sentiero di sinistra che scende al parcheggio di las Lajas. Dopo pochi metri si individuano ometti, e anche il percorso si fa più marcato. Abbiamo la conferma di essere sulla direzione corretta quando vediamo la targhetta con segnavia 31. Si continua in salita sempre tra sfasciumi fino al limite della vegetazione in una zona di sedimenti più chiari. Alla nostra destra vediamo il Roque sombrero e la selletta alla quale siamo diretti. Noi col 31 dovremo raggiungere la cresta e poi andremo in discesa alla selletta.
03-Il sentiero poco prima del crinale03-Il sentiero poco prima del crinale
Dalla cresta ci affacciamo sulla Cañada del Teide. E' uno spettacolo emozionante che si apre all'improvviso sulla enorme caldera, sovrastata dal Teide innevato. Il sentiero 31 prosegue in cresta per poi scendere al Parador.
04-Panorama sulla caldera e sul Teide dalla cresta04-Panorama sulla caldera e sul Teide dalla cresta
Noi lo lasciamo e dalla selletta scendiamo su sentiero per avvicinarci alle rocce della parte sommitale de Roque Sombrero. Si aggira un piccolo tratto sul pendio cosparso da ginestre, poi una sorta di scalinata formata da grossi macigni di colore chiaro ci guida sul plateau sommitale del Roque Sombrero (m 2405), dalle rocce rossastre intercalate da cespugli di ginestre.
05-Panorama dalla vetta del Sombrero de Chasna05-Panorama dalla vetta del Sombrero de Chasna
Si racconta che questo è un ottimo punto panoramico verso la costa ma oggi c'è Calima, la polvere del deserto che offusca la nitidezza del cielo. Ci consoliamo con la grande vista sul Teide che con la sua altezza e vicinanza torreggia in tutta la sua imponenza. Tornati alla conca sotto la dorsale abbiamo preso, al bivio, l'altro sentiero per il ritorno. E' un percorso sassoso, a volte un poco malagevole ma comunque indicato da due file di sassi. Ci porta a scebndere velocemente lungo il solco della valletta compresa tra il Roque Sombrero e la dorsale percorsa prima.
06-Lungo il sentiero di rientro06-Lungo il sentiero di rientro
Dopo essersene discostato il sentiero ritorna presso il letto del barranco alla nostra sinistra. Doppiato il costone si inverte la direzione e si ritrova il bivio della mattina, da cui in breve alla strada asfaltata e alla nostra auto.
Commenti
A cura di
Scegli una zona
Mappa Scarica il tracciato kml Scarica il tracciato gpx Visualizza mappa dettagliata - Apertura su nuova finestra
Profilo altimetrico
Ricerche
In evidenza
Nella stessa zona
  • Roques de Garcia
    Oggi decidiamo di passare la giornata ancora sulla Caldera, è un ambiente troppo particola ...
  • Paisaje Lunar da Vilaflor
    Questa escursione ci porta a visitare una specie di geosito chiamato Paisaje Lunar. Ci ero ...
Ultimi postIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva