il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 59 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • P1711020
    La Gomera - Ermita di Santa Clara da Epina
BlogSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
domenica 23 gennaio 2022
Tag: 

Ermita di Santa Clara da Epina

L'escursione descritta si situa nel settore nord occidentale di La Gomera. Da Valle Gran Rey risaliamo l'isola in direzione di Vallehermoso e parcheggiamo lungo la strada (m 829, ristorante, cartelli per i Chorros di Epina). Si imbocca la stradella lastricata che scende leggermente a raggiungere il punto di sosta e poco più sotto le sette fonti. Alle fonti, dalle canne in legno di erica, sono legate numerose leggende. E' bene che gli uomini bevano dalle fonti dispari, le donne da quelle pari. Se l'operazione viene eseguita correttamente ci si sposa entro l'anno... ma noi due siamo già a posto da questo punto di vista... Dopo la visita torniamo sui nostri passi e al bivio prendiamo a sinistra per scendere a Epina. Il sentiero si sviluppa nel fresco bosco a nord e divalla con piccole svolte. Sopra le case è stato cementato con gradini lunghi e spioventi, dove dobbiamo fare attenzione. Oggi infatti sono ancora umidi e si può scivolare. Il borgo di Epina è piccolo e tranquillo, ne attraversiamo la strada senza toccare il centro e riprendiamo la malagevole scalinata.
01-Le case di Epina01-Le case di Epina
02-Paesaggio presso Epina02-Paesaggio presso Epina
La discesa si esaurisce ad un bivio (cartelli) dove il percorso si fa sentiero e comincia a salire sulla destra contornando la conca del barranquillo Jondo ove si trova Epina. Siamo esposti a nord, e la vegetazione di sottobosco mostra acetosella, canne di bambù e palme. Scendiamo ancora su un tracciato ottimamente attrezzato con gradini, entrando poco a poco in una vegetazione più ombrosa e in un boschetto a palme disseminato da profumati cespi di artemisia. Ci orientiamo nella direzione della dorsale che andremo a risalire, mantenendoci in piano o tuttalpiù con piccoli saliscendi. Lungo il fianco della dorsale assecondiamo piccole sporgenze e rientranze, che offrono belle visuali sul mare e sulla valle.
03-Le case di Tazo03-Le case di Tazo
04-Vista sulla costa settentrionale di La Gomera04-Vista sulla costa settentrionale di La Gomera
Sono ben riconoscibili le isole di La Palma sulla destra e di El Hierro sulla sinistra. Il sentiero trasformato quasi in mulattiera arriva alla loc. Horno de Teja col rudere di una fornace. Tralasciamo la direzione per Tazo e Alojera per salire su pista terrosa e raccordarci più in alto sulla strada asfaltata. Fatti solo pochi metri a destra prendiamo a sinistra la pista con le indicazioni per santa Clara. Sulla pista, comodamente, con grande vista su Arguamul con la spiaggia e le scogliere sottostanti, si percorre il lungo tratto in direzione della Ermita di Santa Clara. Prima di arrivarci però si incontra il bivio al quale torneremo per chiudere l'anello. La chiesetta attuale dedicata a Santa Clara, anticipata da una piazzetta, risale al 1888, ma pare che le origini siano più antiche. La tradizione racconta di una immagine della Santa trovata da pescatori sulla costa, a cui fece seguito la costruzione della chiesa.
05-Ermita di Santa Clara05-Ermita di Santa Clara

Sul retro si trova l'area attrezzata per la sosta, oggi frequentata da un gruppo di turisti. Abbiamo visitato questa chiesetta diversi anni fa con la escursione descritta Cumbre de Chijeré da Vallehermoso, complementare alla camminata di oggi. Da Santa Clara sulla pista terrosa torniamo al bivio, dove questa volta saliamo sulla sinistra. Il percorso di rientro per ora non ci farà scavalcare la dorsale ma si manterrà in quota parallelo e più alto a quello percorso all'andata. Con qualche piccola contropendenza, ma per lo più in salita, percorriamo la sterrata che va trasformandosi in largo e gradevole sentiero. Si doppia un costone e si raggiunge la dorsale presso un impianto di antenne. Ci si collega alla strada asfaltata che scende per un tratto, poi lungamente raggiunge l'incrocio tra Vallehermoso e Tagoluche non lontano dal punto di partenza.
06-Bosco lungo il percorso di ritorno06-Bosco lungo il percorso di ritorno
Commenti
A cura di
Scegli una zona
Mappa Scarica il tracciato kml Scarica il tracciato gpx Visualizza mappa dettagliata - Apertura su nuova finestra
Profilo altimetrico
Ricerche
In evidenza
Nella stessa zona
Ultimi postIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva