il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 73 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • P1000854
    Gran Canaria - Altavista
BlogSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
domenica 21 gennaio 2018

Montaña de Altavista

Gran bella giornata, quella di oggi. Decidiamo quindi di salire in quota per visitare la panoramica dorsale della Montaña de Altavista, nel settore occidentale di Gran Canaria. La vetta si trova all'interno del Parco Naturale di Tamadaba, una delle zone meno antropizzate dell'isola, regno incontrastato del pino canario. Da Artenara risaliamo lungo la strada che ci porta alla Degollada del Sargento (m 1156), con il Mirador e il cartello illustrativo presso i quali possiamo lasciare l’auto.
01-Altavista prima quota01-Altavista prima quota
02-Forcella Lajas del Jabon02-Forcella Lajas del Jabon
Il sentiero inizia largo e comodo, sdoppiandosi dopo pochi minuti. Tralasciamo a destra la direzione che scende lungamente verso Agaete, per continuare la graduale e piacevole ascesa. Subito ci si ritrova all'interno della pineta che ci accompagnerà per tutta l'escursione e che ora ci protegge in parte dal vento che si è alzato. Restando pochi metri sotto il filo di cresta, si passa da una parte all’altra, mentre da alcune schiarite si aprono i primi scorci panoramici sulla costa occidentale. Più lontano, il caratteristico profilo del Teide ci ricorda che Tenerife dista solo una sessantina di km.
03-Il verde tavolato di Acusa03-Il verde tavolato di Acusa
04-Le rocciose pendici di Altavista04-Le rocciose pendici di Altavista
Guardando verso l'interno, invece, la vista si posa soprattutto sul ripiano sospeso di Acusa, un grande tavolato verde brillante, circondato da ripidissime scarpate. Il sito ospita un importante insediamento di Cuevas che visiteremo tra qualche giorno. Con un gradevole saliscendi arriviamo in vista dell'invaso della Presa del Vaquero, poi il sentiero si riporta sul lato sinistro della dorsale e arriva in vista della nostra meta. E' vicina, ma prima dobbiamo scendere alla larga insellatura Lajas del Jabòn, caratterizzata dalla presenza di rocce gradinate.
05-Panorama da Altavista verso La Aldea05-Panorama da Altavista verso La Aldea
06-Panorama verso la costa occidentale06-Panorama verso la costa occidentale
Tralasciata a sinistra la traccia che scende nel barranco de Candelaria, si prosegue a piccole svolte lungo il filo della dorsale, ignorando anche la successiva diramazione a destra. Poco sotto la cima possiamo prendere la traccia a sinistra (ometto) e raggiungere la quota più orientale, uno stretto pinnacolo magnificamente affacciato sull'interno dell'isola. Tornati sul sentiero, si prosegue in falsopiano per poi rimontare in breve alla vetta principale (m 1376), caratterizzata da un comodo ripiano circondato dai pini canari e punto più elevato del massiccio di Tamadaba. Gli alberi non impediscono però al panorama di aprirsi verso la grande conca di La Aldea e le aspre elevazioni che incombono sulla costa occidentale di Gran Canaria. Visitata anche questa cima, perfettamente complementare con la precedente, non rimane che percorrere a ritroso quanto già fatto.
07-Dettaglio sulle pendici orientali di Altavista07-Dettaglio sulle pendici orientali di Altavista
08-Il sentiero sulla dorsale di Altavista08-Il sentiero sulla dorsale di Altavista
Commenti
A cura di
Scegli una zona
Mappa Scarica il tracciato kml Scarica il tracciato gpx Visualizza mappa dettagliata - Apertura su nuova finestra
Profilo altimetrico
Ricerche
In evidenza
Ultimi postIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva