il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 145 ospiti - 3 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • P1750043
    Cilento - Porto degli Infreschi
BlogSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
mercoledì 11 ottobre 2017

Porto degli Infreschi da Marina di Camerota

Questo splendido itinerario costiero parte dalla famosa località balnerare di Marina di Camerota per arrivare a calette suggestive e solitarie. Questi piccoli gioielli sono raggiungibili solo via mare o via sentiero. Forse l'avrete già capito, ma noi preferiamo la seconda opportunità. Arrivati a Marina di Camerota si prosegue con l'auto fino alla spiaggetta più orientale, presso il Cimitero, dove la strada si esaurisce.
01-Marina di Camerota01-Marina di Camerota
Le indicazioni CAI ci portano subito all'ingresso del nostro sentiero presso una cavità e poi ci guidano verso una rampa gradinata, immersa nella macchia mediterranea. Alla confluenza con la strada principale si prosegue a destra in leggera salita. Passata una zona coltivata a olivi, ad una curva, imbocchiamo la pista sterrata che si stacca ancora a destra: cartelli sbiaditi dal sole indicano in un'ora e un quarto il tempo di percorrenza per il Porto degli Infreschi. Raggiunto un punto di colmo (tralasciate le diramazioni a sinistra), la nostra stradella prende a scendere verso il mare calando lugo la costa che delimita il solco alla nostra sinistra. Lo sterrato continua con qualche svolta nella macchia, dove identifichiamo tanto rosmarino fiorito, carrubi, lentischi, cisti, corbezzoli, lecci e ginestre. Rientrati all’ombra della boscaglia, al successivo bivio (cartello per pubblico esercizio) si può scendere alla prima delle spiaggette di oggi. Dopo l'incontro con i resti circolari di una antica fornace, eccoci alla Spiaggia del Pozzallo, caratterizzata da ciottoli chiari e molto piccoli e racchiusa tra due pareti di roccia.
02-La bianca spiaggia del Pozzallo02-La bianca spiaggia del Pozzallo
03-Terre rossastre nella discesa a Cala Bianca03-Terre rossastre nella discesa a Cala Bianca
04-I ciottoli di Cala Bianca04-I ciottoli di Cala Bianca
Ripreso il sentiero principale, si scavalca una costa per poi scendere nuovamente nel versante opposto. All'incontro con una zona di terre rossastre, abbandoniamo il sentiero per puntare a Cala Bianca, appartata spiaggia, anch'essa compresa tra alte quinte rocciose. Il nome sembra dovuto al colore dei minuscoli ciottoli che formano il piccolo arenile. Un tunnel vegetale nella macchia ci riporta sulla via principale mentre arriva un gruppo di ragazzi tedeschi con accompagnatori. C'è ancora un breve tratto di salita che fortunatamente è immerso nell'ombra del bosco visto che la temperatura si sta alzando. Al successivo e ultimo punto di colmo, ci troviamo a passare accanto ad alcune abitazioni contornate da orti e alberi da frutto. Un cartello indica a destra la direzione per un fortino militare, ma noi invece ci teniamo a sinistra e subito dopo a destra per iniziare l'ultima discesa verso la Cala degli Infreschi che già si inizia a scorgere tra gli arbusti. Quando la vista si fa più comoda possiamo apprezzare tutta la suggestione di questa specie di porto naturale dove sono ormeggiate alcune imbarcazioni e dove alcune persone fanno il bagno. Acque dai colori intensi creano un vivace contrasto cromatico con le pareti che racchiudono l'insenatura, piuttosto tormentate e segnate da cavità. Il sentiero passa davanti a un piccolo edificio votivo e poi scende ulteriormente fino ad una minuscola spiaggetta dove ci fermiamo poco poiché la visuale migliore è quella che si apre dalla cappella.
05-La costa degli Infreschi segnata da cavità05-La costa degli Infreschi segnata da cavità
06-La cappella soprastante il Porto degli Infreschi06-La cappella soprastante il Porto degli Infreschi
07-I colori del Porto degli Infreschi07-I colori del Porto degli Infreschi
Commenti
A cura di
Scegli una zona
Mappa Scarica il tracciato kml Scarica il tracciato gpx Visualizza mappa dettagliata - Apertura su nuova finestra
Profilo altimetrico
Ricerche
In evidenza
Ultimi postIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva