il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 21 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • DJI_0706
    Alta Murgia - Foresta Mercadante
BlogSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
mercoledì 4 ottobre 2017

Foresta Mercadante

La foresta Mercadante è definita come il polmone verde di Bari. La sua particolarità cconsiste nell’essere una foresta artificiale, voluta nel secolo scorso per cercare di arginare le frequenti inondazioni che colpivano la città di Bari causando morte e distruzione. Fu nel 1928 che si iniziarono a piantare le conifere, in quanto essenze che promettono una crescita veloce e pongono le basi per lo sviluppo delle specie autoctone di latifoglie (roverelle e lecci). Per i baresi, oggi, il vastissimo bosco Mercadante è un luogo per rilassanti e salutari passeggiate con la famiglia.
01-Sul margine della foresta Mercadante01-Sul margine della foresta Mercadante
L’area della foresta si è andata espandendo con espropri successivi e presenta una forma discontinua. Si trova per la maggior parte nel territorio di Cassano delle Murge e in piccola parte entro i confini del comune di Altamura. La foresta è intersecata da una estesa rete di piste e certo non potevamo pretendere di percorrerla tutta a piedi. Ne abbiamo selezionato un tratto che ci ha dato modo di visitare il suo interno e le zone limitrofe con un percorso circolare. Non ci sono molte indicazioni e talvolta ci si muove su tracce per cui vi invito a fare buon uso del tracciato gps allegato a questa relazione. Sul tratto di pista iniziale, spiccano ai lati grandi cipressi mentre più in basso si notano i primi fiori del timo e del colchico.
02-Tra foresta e Murgia02-Tra foresta e Murgia
Nella pineta, in questa stagione, ci colpisce e ci affascina il silenzio assoluto, scevro dai ronzii degli insetti e rotto solo da alcuni turisti in bicicletta. Sfioriamo la Masseria Sant’Antonio poi, seguendo le piste che attraversano la foresta, arriviamo al bordo dell’areale boscato, dove muretti a secco marcano il confine con estese aree di appezzamenti coltivati. Nelle aride praterie spiccano le colorate corolle dello zafferanastro giallo ma ci sono anche gli steli di una specie di asfodelo ancora fiorito.
03-L'ambiente al limitare della Foresta Mercadante03-L'ambiente al limitare della Foresta Mercadante
La pista si allontana dal bosco per attraversare un tratto di Murgia, poi con una brusca svolta a sinistra, si porta in una zona più ondulata dove sorgono i ruderi della masseria Fungipendola. Ci prendiamo il nostro tempo per visitarne le vestigia, architettonicamente così diverse dalle nostre casere friulane. Le stanze e i vani hanno i soffitti a volta, mentre le pareti presentano alcune nicchie.
04-L'abitante della Murgia: la lucertola campestre04-L'abitante della Murgia: la lucertola campestre
05-L'interno della masseria Fungipendola05-L'interno della masseria Fungipendola
All'esterno una colonia di lucertole campestri ci osserva dagli anfratti delle pietre riscaldate dal tepore del sole di ottobre. Prima di ritrovarci al punto di partenza c'è anche l'occasione di visitare i resti della masseria Persio anch'essa abbandonata da tempo, l'auto ormai dista pochi passi.
06-Il terreno tormentato della Murgia06-Il terreno tormentato della Murgia
07-Il vecchio ingresso della masseria Persio07-Il vecchio ingresso della masseria Persio
Commenti
A cura di
Scegli una zona
Mappa Scarica il tracciato kml Scarica il tracciato gpx Visualizza mappa dettagliata - Apertura su nuova finestra
Profilo altimetrico
Ricerche
In evidenza
Ultimi postIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva