il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 77 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • IMG_7149
    Tenerife - Camino del Risco
  • IMG_7154
    Tenerife - Camino del Risco
  • IMG_7158
    Tenerife - Camino del Risco
  • IMG_7176
    Tenerife - Camino del Risco
  • IMG_7180
    Tenerife - Camino del Risco
BlogSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
martedì 21 gennaio 2014
Tag: 

Camino del Risco da Buenavista a Teno Alto

Oggi ci aspetta la risalita di uno dei barrancos di Tenerife, così sono chiamate le profonde forre, o gole, scavate sulle pendici vulcaniche dell’isola. Spesso i sentieri ne seguono il fondo o ne traversano i fianchi in un contesto paesaggistico davvero unico. Ne abbiamo visitati diversi l'altro anno a La Palma e non vediamo l'ora di percorrerne anche qui a Tenerife. Dalla zona nord est dove siamo alloggiati, percorriamo in auto tutta la costa settentrionale in direzione di Buenavista del Norte. Gli spazi pianeggianti presso la costa sono completamente occupati da piantagioni di banane, i platanos, molte delle quali coperte. Dall'abitato di Buenavista si prosegue ancora fino ad intersecare la profonda incisione del Barranco del Monte. Nei periodi con precipitazioni la strada viene chiusa per sicurezza proprio in questo punto. E' così anche quest'inverno e proprio qui si parcheggia.
01-La vegetazione a valle del barranco 01-La vegetazione a valle del barranco
02-La salita sul fianco del barranco02-La salita sul fianco del barranco
03-Uno sguardo a Buenavista del Norte03-Uno sguardo a Buenavista del Norte
04-Euforbia canariensis sul percorso04-Euforbia canariensis sul percorso
05-Traverso nella parte centrale della risalita05-Traverso nella parte centrale della risalita
Alla partenza un grande cartello illustra il Camino del Risco, percorso contrassegnato da segnavia bianco gialli. L’escursione ha inizio in un clima mite e umido mentre oltrepassiamo la cisterna dell’acqua per risalire lungo un greto scivoloso. Più avanti il segnavia esce dal letto del rio per iniziare a rimontare in modo deciso la costa soprastante. La pendenza è marcata e ben presto ci troviamo all’aperto e già alti, con il sentiero che disegna qualche svolta sui dirupi sottostanti. Oltrepassate alcune piccole cavità scavate nella roccia, il sentiero piega decisamente a sinistra e con un traverso evita una fascia impervia. Gradini scavati e massicciate di sostegno suggeriscono come un tempo questa fosse un'importante via di comunicazione tra la costa e l’altopiano del Teno prima dell'apertura della strada. Ci accompagna durante la salita il solito corteggio di euforbie alle quali si uniscono asfodeli e tarassachi.
06-Cespuglio di euforbia lungo il sentiero06-Cespuglio di euforbia lungo il sentiero
07-Tratto gradinato lungo il Camino del Risco07-Tratto gradinato lungo il Camino del Risco
08-Panorama dalla parte alta del Camino08-Panorama dalla parte alta del Camino
09-Rocce cariate presso l'uscita09-Rocce cariate presso l'uscita
10-Rocce rossastre colorano il percorso10-Rocce rossastre colorano il percorso
Il sentiero prosegue a traversare sulla sinistra, superando un punto esposto e raggiungendo la base di una valletta dove la pendenza diminuisce. Si prosegue a svolte regolari che conducono ad uno spigolo molto aereo e successivamente ad una grande parete sormontata da rocce molto cariate. Ancora un passaggio su una cengia rossastra e, praticamente in falsopiano, si esce sul limitare del pianoro del Teno nel punto in cui si trova un largo cerchio delimitato da pietre. Qui si può abbandonare temporaneamente il Camino per andare a visitare un punto di grande interesse panoramico e paesaggistico: il Roque del Toscon. Lasciato quindi il segnavia principale (lo riprenderemo dopo) ci si tiene a destra sul sentiero indicato da una X (segnavia bianco giallo incrociato: è il segno che non siamo sul segnavia corretto). Il marcato sentierino arriva in breve sulla sommità di un dosso dal quale risulta evidente la direzione da prendere per arrivare al belvedere. Dopo aver attraversato una ampia zona di terre rossastre (solo questa merita già la deviazione) si arriva al bordo del ripiano che qui precipita bruscamente sopra Buenavista e i suoi bananeti.
11-I colori dell'altopiano del Teno11-I colori dell'altopiano del Teno
12-Il paesaggio lungo la strada per Teno alto12-Il paesaggio lungo la strada per Teno alto
13-Il paesaggio lungo la strada per Teno alto13-Il paesaggio lungo la strada per Teno alto
14-Fioritura di Romulea columnae14-Fioritura di Romulea columnae
15-Affioramenti rossastri presso il Roque del Toscon15-Affioramenti rossastri presso il Roque del Toscon
Ritornati sui propri passi si imbocca il sentiero principale che ora riprende a salire tra le prime eriche. Dopo avere aggirato un dosso, in leggera discesa ci si innesta sulla strada che porta a Teno Alto. Nel frattempo il meteo è peggiorato, ora pioviggina e la mantella è a casa. Tra folti muri di eriche arboree frustate da un vento impetuoso, seguiamo la strada per 800 metri fino ad arrivare al piccolo nucleo abitato di Teno Alto (m 780). Ci infiliamo di corsa in un locale dove hanno trovato ristoro diversi escursionisti tra i quali una coppia italo tedesca. La signora proviene da Merano e scambiamo qualche parola mentre mi viene servito un ottimo caffè e una gustosissima fetta di torta tipica a base di ricotta e ananas (o almeno credo). Al ritorno il tempo migliora sensibilmente e così possiamo filmare con calma i bellissimi paesaggi del Camino del Risco, un percorso ardito, dalle caratteristiche quasi alpine.
16-Quasi un paesaggio marziano sul Teno16-Quasi un paesaggio marziano sul Teno
17-La costa di Buenavista del Norte17-La costa di Buenavista del Norte
18-Terre rossastre presso il Roque del Toscon18-Terre rossastre presso il Roque del Toscon
19-In discesa lungo il Camino del Risco19-In discesa lungo il Camino del Risco
20-Aereo sperone lungo la discesa20-Aereo sperone lungo la discesa
Commenti
A cura di
Scegli una zona
Mappa Scarica il tracciato kml Scarica il tracciato gpx Visualizza mappa dettagliata - Apertura su nuova finestra
Profilo altimetrico
Ricerche
In evidenza
Nella stessa zona
Ultimi postIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva