il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 76 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • IMG_2526
    Col di Lana - Anello del Setsass
  • IMG_2556
    Col di Lana - Anello del Setsass
  • IMG_2522
    Col di Lana - Anello del Setsass
  • IMG_2551
    Col di Lana - Anello del Setsass
  • IMG_2510
    Col di Lana - Anello del Setsass
BlogSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
sabato 12 settembre 2009

Anello del Setsass dal passo di Valparola

Il Setsass è un caratteristico arco montuoso che si trova poco a sud ovest del passo di Valparola. Non siamo lontani dalla zona sciistica di Corvara con il suo fitto intreccio di piste e sentieri. L'accesso più semplice al monte ha inizio presso il Rifugio Valparola e l'omonimo passo (m 2168). Combinando insieme i segnavia 24 e 23 si può anche contornare completamente il gruppo ed è proprio quello che abbiamo intenzione di fare oggi.
01-Marmotta presso il passo di Valparola01-Marmotta presso il passo di Valparola
02-La conca del lago di Valparola02-La conca del lago di Valparola
03-Le pendici inclinate del Setsass03-Le pendici inclinate del Setsass
04-Il sentiero poco dopo il Piz Ciampei04-Il sentiero poco dopo il Piz Ciampei
L'escursione ha inizio con la breve discesa nella conca del lago di Valparola e la successiva rimonta sulle pendici del Piz Ciampei. Oltrepassata una insellatura, il sentiero si sposta definitivamente sul versante settentrionale in un ambiente ancora in larga parte verde. Le marmotte sono numerose e attraggono gli escursionisti ma poco più avanti anche le ultime conifere ci abbandonano e saranno le rocce a predominare. In un tratto il sentiero passa attraverso una specie di corridoio naturale, racchiuso tra quinte rocciose fiorite. La nostra lunga diagonale si esaurisce alla base del vallone Pudres, abitato da una colonia di marmotte.
05-Nebbie sul Piz Conturines05-Nebbie sul Piz Conturines
06-Camedri lungo il sentiero del Setsass06-Camedri lungo il sentiero del Setsass
07-Le praterie a rododendri sulle pendici del Setsass07-Le praterie a rododendri sulle pendici del Setsass
08-Verso la cresta di Les Pizades08-Verso la cresta di Les Pizades
Una volta giunti alla forcella di quota 2282 vi è la possibilità di seguire il facile crestone ovest fino alla vetta. Su terreno roccioso si risale alla sinistra del crinale che culmina con la quota di 2571 metri.
09-Il crestone che sale in vetta al Setsass09-Il crestone che sale in vetta al Setsass
10-Grandi macigni presso la vetta del Setsass10-Grandi macigni presso la vetta del Setsass
11-La cima orientale del Setsass11-La cima orientale del Setsass
12-La cima del Setsass dalla cresta12-La cima del Setsass dalla cresta
13-Le bastionate meridionali del Setsass13-Le bastionate meridionali del Setsass
Ritornati alla forcella, scendiamo nel versante opposto per iniziare l'aggiramento della montagna con il segnavia che ora è il n.23. In un bell'ambiente alpino di alta quota, tra pendici erbose e detrito di falda, ci destreggiamo alla base delle imponenti pareti. Il tempo è peggiorato e si mette a gocciolare. Come succede con frequenza anche nelle montagne friulane, per fare cessare la pioggia è sufficiente indossare la mantella e così puntualmente avviene. Giunti in prossimità dello spigolo meridionale ci teniamo a sinistra per seguire il sentiero più alto. Ci sono alcuni saliscendi supplementari ma il percorso è molto più interessante. In questo modo rasentiamo anche le pareti delle pale di Gerda sboccando infine alla base della conca del lago visitato alla partenza. Altre marmotte ci guidano verso la risalita al rifugio dove si conclude questa bella escursione circolare.
14-Panorama verso il Pralongià14-Panorama verso il Pralongià
15-Luci e ombre sul Sassongher15-Luci e ombre sul Sassongher
16-Lungo il sentiero alla base del Setsass e il Col di Lana16-Lungo il sentiero alla base del Setsass e il Col di Lana
17-Un valido sostegno all'equilibrio del roccione17-Un valido sostegno all'equilibrio del roccione
18-Il comodo sentiero di rientro a Passo Valparola18-Il comodo sentiero di rientro a Passo Valparola

La Carta Tabacco è la 07
Commenti
A cura di
Scegli una zona
Mappa Scarica il tracciato kml Scarica il tracciato gpx Visualizza mappa dettagliata - Apertura su nuova finestra
Profilo altimetrico
Ricerche
In evidenza
Nella stessa zona
Ultimi postIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva