il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 126 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • IMG_6988
    Escursioni dalla Val Venosta
BlogSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
martedì 22 luglio 2008
Tag: 

Escursioni dalla Val Venosta

Molto nota per la sua produzione di mele, la Val Venosta in Alto Adige è la valle "dove non piove mai" come reclamizzano i depliant turistici.


Fu un contadino durante un'intervista condotta per uno studio sul clima, a dire che “Qui non c’è molto da dire, tira sempre vento e non piove mai”. La Val Venosta infatti è la valle con meno precipitazioni delle alpi orientali. E questo non è poco.
Luglio 2008: vi proponiamo alcune idee per escursioni che abbiamo effettuato nel luglio del 2008, nella valle e nelle immediate vicinanze.
Luglio 2013: con base a Burgusio, abbiamo avuto un altro periodo di tempo stabile che ci ha permesso di approfondire la conoscenza della Alta Val Venosta.

La Val VenostaLa Val Venosta
Commenti
  • 02/09/2017 Quest'anno ci allontaniamo un po', vacanze in Alta Val Venosta, rubando, aggiungendo e modificando quanto già trovato pronto, anche noi scegliamo come base logistica Burgusio, grazioso paesino controllato a vista dal soprastante candido Monastero di Monte Maria e dal vicino Castel Principe, splendido castello medioevale perfettamente conservato; stona non poco il contiguo parallelepipedo bianco e nero, sede della scuola agricola per donne.Cinque giorni di cui quattro goduti appieno zampettando sul Sonnenberg sopra Silandro senza poi farci mancare il sentiero glaciologico, gli spettacolari laghi di Saldura, Cima Undici ed il lago Verde, lottando poi con un forte vento gelido e pioggia abbiamo tentato la salita allo Spitzige Lun rinunciando quando mancavano poco più di 100 m. di dislivello alla cima; pomeriggio dedicato a visitare Glorenza, magnifica cittadina medievale. La mattina seguente ci regala lo spettacolo di tutte le cime imbiancate anche al di sotto dei 2000 m., ma per noi è tempo di rientro.
  • Invia un commento
A cura di
Scegli una zona
Ricerche
In evidenza
Ultimi postIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva